Io so che tu sai che la famiglia non sa

0
248
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotodi Gianluca Crisafi

con Teo Bellia, Marta Altinier, Perla Liberatori, Roberto Draghetti, Gianluca Crisafi, Irma Carolina Di Monte, Gianluca Cortesi, Giuliana Iannelli e Gennaro Monti

scene Anna Seno

costumi Marina Mango

regia Gennaro Monti

La commedia di Gianluca Crisafi è liberamente ispirata alla serie televisiva “Modern Family”, dalla quale ha tratto spunto per raccontare la storia di una famiglia tutta Italiana.

La sit-com americana ha riscosso un grande successo di pubblico e critica, e ricevuto diversi premi tra cui Emmy Award e Golden Globe.

Che succede quando nella famiglia più onesta di tutte, tutti nascondono un segreto? Lo scopriremo con la commedia brillante “Io So Che Tu Sai Che La Famiglia Non Sa” che debutta in prima nazionale martedì14 maggio al Teatro Dè Servi di Roma.

Lo spettacolo, scritto da Gianluca Crisafi e diretto da Gennaro Monti, narra delle vicende di una famiglia agiata, numerosa e moderna. I componenti della famiglia Bona hanno in comune originalità e, soprattutto, un segreto inconfessabile che non sanno come rivelare agli altri. La storia, attraverso i suoi protagonisti e le sue vicende, affronta con ironia e profonda leggerezza la difficoltà di essere se stessi fino in fondo quando si è diversi da tutti coloro che ci circondano  e ci amano, ma di quanto, alla fine, sia sempre il nucleo familiare il nido più caldo in cui rifugiarsi.

Una famiglia normalmente folle o follemente normale, dipende dai punti di vista, il cui capostipite, Gianni Bona un ricco uomo d’affari, non sa come dire ai suoi tre figli che ha intenzione di risposarsi, con una donna molto più giovane di lui. Decide così, di organizzare una cena e con l’occasione annunciare il matrimonio. Quello che, però, non immagina è che ogni componente della famiglia custodisce un enorme segreto e che tutti hanno deciso di approfittare della stessa cena per confessarlo. In un crescendo di equivoci, di situazioni bizzarre e scioccanti, i Bona trasformeranno una riunione di famiglia nella cena più indimenticabile della loro vita.

La pièce si avvale della partecipazione straordinaria del poliedrico artista Teo Bellia – nel ruolo di Gianni Bona – attore, conduttore e giornalista, voce nota del doppiaggio italiano (Michel J. Fox, Nicholas Cage, Joe Pesci, Matt Dillon ecc..), affermato speaker radiofonico, e noto ai più per le sue partecipazioni televisive tra cui Anchorman del TG di TMC per otto anni e collaboratore del Processo di Biscardi per due anni. Sul palco anche Marta Altinier (Serena), Roberto Draghetti (Gugliemo) Perla Liberatori (Mia), Gianluca Crisafi (Gabriele), Irma Carolina Di Monte (Dolores), Gianluca Cortesi (Antonio),Giuliana Iannelli (Angela) e Gennaro Monti(Ermes). Trattandosi degli interpreti, tra i più noti del doppiaggio italiano, le loro voci vi suoneranno decisamente familiari e vi catapulteranno dentro una pellicola hollywoodiana.

Tra humour, colpi di scena e ritmi serrati, la regia di Gennaro Monti propone un teatro vivace, fresco e dinamico. La messa in scena vira verso un attualissimo gioco di società dove ogni familiare rappresenta una pedina, e trovare il coraggio di svelare il segreto è la sfida del gioco.

Le scene di Anna Seno e i costumi di Marina Mango ci proiettano, grazie all’originalità che li contraddistingue, nel fantastico e bizzarro mondo di Gianni Bona, rendendo l’atmosfera volutamente grottesca.

In questa famiglia eccentrica figlia del nostro tempo, potremmo forse riconoscere qualche aspetto della nostra personalità, come pure quello di qualche amico o parente, ma, soprattutto, potremmo ricordare a noi stessi che, in fondo, è più difficile tenere un segreto che svelarlo e che avere il coraggio di essere se stessi può solo migliorare la nostra vita. In scena fino al 2 giugno

NOTE DELL’AUTORE

Volevo raccontare una storia che parlasse di una famiglia. Volevo raccontare una storia che parlasse di comprensione e incomprensioni. Volevo raccontare quella ricerca quasi ossessiva dell’approvazione dei propri cari, il cui calore e abbraccio diamo sempre per scontati. Volevo raccontare qualcosa che mi ricordasse la mia famiglia, ma anche tutte le altre in cui mi sono imbattuto in vita mia.Volevo raccontare dell’amore infinito che solo la propria famiglia può darti, anche quando hai paura che sarà l’ultima cosa che farà.Volevo raccontare tutto questo…e spero di esserci riuscito.”

Gianluca Crisafi

NOTE DI REGIA

Ho voluto mettere in scena il testo di Gianluca Crisafi pensando ad una famiglia molto ricca dove si indossano e si collezionano oggetti stravaganti. Spesso guardando le sfilate di moda o alcune trasmissioni televisive mi sono chiesto:” ma chi avrà mai il coraggio di indossare un abito del genere? Ma davvero c’è gente che in casa possiede una cosa così terribilmente strana?” Evidentemente la risposta è si! Leggendo il copione, io i Bona li ho immaginati così. Di conseguenza, mi sono affidato molto ai costumi e alle scene per sottolineare le personalità dei protagonisti. Il resto? Un gioco da non svelare.”

Gennaro Monti

TRAILER su YOUTUBE: http://www.youtube.com/watch?v=BfehlX9UIag&feature=youtu.be

Teatro de’ Servi

Via del Mortaro, 22 (Via del Tritone) -Roma

Info: 06.6795130 –  www.teatroservi.it

Prezzi dei biglietti: Platea Intero € 20 – Ridotto € 16 / Galleria Intero €17 – Ridotto € 14

Spettacoli dal martedì al venerdì ore 21 – Sabato ore 17.30 – 21.00 – Domenica 17.30

Lunedì riposo

LEAVE A REPLY