Orchestra I Pomeriggi Musicali in concerto

0
185
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Direttore: Giordano Bellincampi

Violoncello: Umberto Clerici

Orchestra I Pomeriggi Musicali

Weber,Il franco cacciatore, ouverture

Lalo, Concerto per violoncello e orchestra

Schumann, Sinfonia n. 1, op. 38

Al Teatro Dal Verme di Milano, terza presenza sul podio della sessantottesima stagione sinfonica per il direttore musicale dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali, Giordano Bellincampi. Questa volta l’Orchestra e il Maestro Bellincampi saranno affiancati da Umberto Clerici, solista d’eccezione al violoncello.

L’apertura del concerto, affidata alla famosa ouverture de Il franco cacciatore di Weber, manifesto del romanticismo musicale, sarà seguita dal Concerto per violoncello e orchestra di Éduard Lalo, uno dei maggiori artefici della rinascita strumentale d’oltralpe di fine Ottocento, che Clerici eseguirà suonando il suo Giovan Battista Guadagnini del 1769, appartenuto in passato ad Antonio Janigro .

La chiusura della serata è invece lasciata al primo lavoro sinfonico di Schumann, la Sinfonia n. 1, op. 38 – denominata, nella sua prima stesura, “Primavera”. L’opera, più volte ripresa da Schumann nel corso degli anni, vide la prima esecuzione nel 1841 a Lipsia, sotto la direzione di Felix Mendelssohn.

GIORDANO BELLINCAMPI, direttore

Il Direttore Giordano Bellincampi si affaccia alla stagione 2012/2013 con un doppio ruolo di grande prestigio: Generalmusikdirektor (GMD) della Filarmonica di Duisburg, carica assunta nel settembre 2012, e Direttore Musicale dell’ Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, ruolo che ricopre dal gennaio 2012. Nel settembre 2005 Bellincampi assume la direzione della Danish National Opera con il titolo diGeneral Music Director. Precedentemente è stato Direttore Musicale dell’Orchestra Filarmonica di Copenhagen (2000 – 2006), orchestra con la quale aveva già collaborato nella veste di direttore ospite principale dal 1997 al 2000. Sempre fra il 1997 ed il 2000 è stato anche Direttore Principale della Athelas Sinfonietta Copenhagen,  ensemble leader nella musica “avant-garde” in Danimarca. Dopo gli studi in trombone e in direzione d’orchestra con Jorma Panula (prestigioso direttore e ricercato pedagogo) presso la  Royal Danish Music Academy di Copenhagen e dopo aver svolto un’intensa attività musicale come professore d’orchestra, nell’agosto 1994 debutta come direttore d’orchestra, con l’Orchestra Sinfonica di Odense. Seguono una serie di concerti con le più prestigiose orchestre della Danimarca. Direttore molto amato per la sua capacità nel saper comunicare con i musicisti e per la sua musicalità, dirige regolarmente in Europa, USA e Asia. Nel corso della sua carriera collabora con molte prestigiose orchestre: Toronto Symphony, Royal Stockholm Philharmonic, Toledo Symphony, Scottish National Symphony,  RTE National Symphony Dublin, Bergen Philharmonic, Trondheim Symphony, Lahti Symphony, Prague Philharmonia, Stavanger Symphony, St. Petersburg Symphonie e Guangzhou Symphony, KBS Symphonie Seoul. In Italia dirige l’Orchestra de I Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra di Padova ed il Veneto, l’ORT Firenze. Il suo debutto alla Royal Opera di Copenhagen avviene nella primavera del 2000 con Bohème; da allora  dirige il grande repertorio operistico italiano: Falstaff, il Trovatore, la TraviataMadame Butterfly, Tosca, Bohème, Turandot, La fanciulla del West, Rigoletto, Aida, Cavalleria Rusticana, Pagliacci. Nel 2005 inaugura il nuovo Teatro della Royal Opera Copenhagen con una nuova produzione di Aida; nella stagione 2006/2007 dirige una nuova produzione di Rigoletto alla Danish NationalCopenhagene il Rosenkavalier di Richard Strauss. Nella stessa stagione debutta all’Opera di Cincinatti con Tosca.Nella stagione 2009/2010  dirige la Royal Flemish Philharmonic, la Slovenian Philharmonic, la RTE National Dublin e una produzione di Cavalleria Rusticana/Pagliacci alla Deutsche Opera am Rhein, tornando poi, nella stagione 2010/2011, per una ripresa di Bohème, a Düsseldorf e Duisburg. Sempre nella stagione 2010/2011  dirige  una nuova produzione di Madama Butterfly alla Royal Opera  Copenhagen e Manon Lescaut alla Danish National Opera. 2011/2012 torna a dirigere alla Deutsche Oper am Rhein (Bohème), alla Royal Flemish e dirige le orchestre sinfoniche di Kristiansand e Sonderjyllands. In Italia dirige I  Pomeriggi Musicali di Milano,  l’Orchestra di Padova ed il Veneto e, in Nuova Zelanda, l’Auckland Philharmonic e la Christuschurch Symphony Orchestra.

UMBERTO CLERICI, violoncello

Nato a Torino, Umberto Clerici ha iniziato lo studio del violoncello all’età di 5 anni presso la Scuola Suzuki con Antonio Mosca, con il quale si è diplomato nel 2000 con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino. Si è poi perfezionato con alcuni tra i più importanti violoncellisti contemporanei come Mario Brunello, David Gèringas e Steven Isserlis. Nel 2007, inoltre, ha conseguito il Maisterdiplom presso l’Università di Augusta e Norimberga (Germania) sotto la guida di Julius Berger. Clerici ha iniziato la carriera solistica nel 2002, vincendo il concorso indetto dall’Associazione Nazionale I.C.O. a Roma, che lo ha portato ad esibirsi da solista nelle stagioni concertistiche di dodici tra le principali orchestre italiane; successivamente è stato vincitore di vari premi in concorsi internazionali (dallo Janigro di Zagabria al Rostropovich di Parigi) ma, soprattutto, è l’unico violoncellista italiano, assieme a Mario Brunello, ad avere vinto un premio al celebre concorso Tchaikovsky di Mosca. Nel 1999, a 17 anni, ha debuttato in Giappone con il Concerto per violoncello e orchestra in Re maggiore di Haydn. Successivamente, ha suonato da solista con molte orchestre, tra cui La Filarmonica di San Pietroburgo, Brighton Philharmonic, Russian State Orchestra di Mosca, l’Orchestra da Camera di Mantova (nella veste di solista-concertatore), la Philarmonia Wien, l’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, la Filarmonica di Zagabria, la Regionale Toscana, l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, le orchestre di stato di Istanbul, Ankara e Bursa collaborando con direttori come Dmitriev, Lu Jia, Keri-Lynn Wilson, Dmitry Sitkovetsky, Ola Rudner, Barry Wordsworth e Peter-Lukas Graf. Clerici si è esibito in alcune delle più prestigiose sale da concerto del mondo, tra cui la Carnegie Hall di New York, il Musik Verein di Vienna, la Grande Shostakovich Hall di San Pietroburgo e l’Auditorium Parco della Musica a Roma. Nel 2003 ha debuttato al Festival di Salisburgo; recentemente ha suonato le Variazioni rococò di Tchaikovski con l’Orchestra del Teatro Regio di Torino diretta da Valery Gergiev. In qualità di docente tiene corsi annuali presso l’Accademia di perfezionamento di Pinerolo e, d’estate, è docente presso l’Accademia estiva dell’Università Mozarteum di Salisburgo. Dal 2009 è Primo Violoncello del Teatro Regio di Torino e da sempre svolge un’intensa attività cameristica: oltre a fare parte del Trio di Torino dal 2001, collabora con artisti quali Pavel Vernikov, Ramin Bahrami, Itamar Golan, Enrico Pace, Massimo Quarta, Sergej Krilov, Marco Rizzi, Danilo Rossi, Mario Brunello, Julius Berger, Enrico Dindo e il quartetto d’archi della Scala. Umberto Clerici suona un violoncello Giovan Battista Guadagnini (1769) appartenuto al grande violoncellista Antonio Janigro e gentilmente affidatogli dalla famiglia Janigro.

 
Giovedì 16 maggio ore 21.00
Sabato 18 maggio ore 17.00

Generale aperta – giovedì 16 maggio ore 10.00

BIGLIETTI

Interi

Primo Settore (Platea, dalla fila 1 alla 30): € 19,00 + prevendita

Secondo Settore (Platea, dalla fila 31 alla 40): € 13,50 + prevendita

Balconata: € 10,50 + prevendita

Ridotti (Giovani under 26; anziani over 60; cral; ass. culturali, biblioteche; gruppi; scuole e università)Primo Settore (Platea, dalla fila 1 alla fila 30) € 15,00 + prevendita

Secondo Settore (Platea, dalla fila 31 alla fila 40) € 11,50 + prevendita

Balconata € 8,50 + prevendita

BIGLIETTI per le prove generali aperte

Interi: € 10,00 + prevendita

Ridotti (Giovani under 26; anziani over 60; cral; ass. culturali, biblioteche; gruppi; scuole e università):

8,00 + prevendita

Biglietteria TicketOne – Teatro Dal Verme

Via San Giovanni Sul Muro, 2 – 20121 Milano

Tel. 02 87.905.201

dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 18.00

www.ipomeriggi.it

www.ipomeriggi.it/facebook

www.ipomeriggi.it/youtube

Biglietteria on-line: www.ticketone.it

 

LEAVE A REPLY