Rebel Waltz: blues per Joe Strummer e Mikey Dread

0
215
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Casa del JazzMartedì 7 maggio alla Casa del Jazz per Art & Soul, storie di musica in musica, Rebel Waltz: blues per Joe Strummer e Mikey Dread con: Alberto Castelli, G-Cake basso, Emiliano Wufer chitarra e voce, Jump chitarra, Simple Momy voce, Mr. DMC champion selecter.

Quella tra Joe Strummer (e i Clash) e Mikey Dread è stata molto di più di una semplice collaborazione. Infatti, Mikey Dread, DJ, produttore, cantante e conduttore radiofonico giamaicano, fu per i Clash un vero e proprio punto di riferimento, un’influenza decisiva e un maestro di stile. Grazie soprattutto a lui, i Clash (“l’unica band che conta”, come scrisse il giornalista e scrittore Lester Bangs) scoprirono l’essenza del reggae e modellarono un suono pulsante e coinvolgente. che sintetizzò perfettamente l’energia, la sincerità e la consapevolezza che pervasero la loro vicenda, soprattutto in lavori (veri e propri classici) quali London Calling e Sandinista.

Michael Campbell, questo il vero nome di Mikey Dread, cominciò a lavorare a metà degli anni ’70 come tecnico del suono per la JBC, la radio nazionale giamaicana. In quel periodo, la JBC terminava i programmi in diretta alla mezzanotte, così Campbell chiese e ottenne di presentare un programma in diretta dalla mezzanotte in poi. Dread At The Controls, questo il nome della trasmissione, ottenne immediatamente un grande successo. Nel corso del programma, Mikey Dread trasmetteva i migliori brani di roots reggae che venivano incisi in quel periodo negli studi di Kingston, insieme a esplosive versioni dub (l’aspetto strumentale e più innovativo della musica giamaicana di quel periodo) e a una serie di “jingles” che catturavano all’istante l’attenzione e la sensibilità dei suoi ascoltatori.

Dopo questa esperienza, Mikey Dread si trasferì a Londra, dove apri la sua etichetta discografica e soprattutto entrò in contatto con i Clash. In poco tempo, diventerà un collaboratore prezioso la band di Joe Strummer, con la quali incise diversi brani e fece diversi tour in tutto il mondo. Più in generale, diventò un punto di riferimento, per la scena inglese, soprattutto per quella che diede vita alla “santa alleanza “ tra reggae e punk.

In più di un’occasione, Joe Strummer dichiarò che per lui e per i Clash, Mikey Dread era: “Un maestro del reggae, un amico vero e una persona splendida. Insomma, uno vero…”.

Questo reading vuole raccontare questa storia fatta di ribellione, amicizia fraterna e musica potente. Soprattutto, vuole omaggiare due artisti che con la loro scomparsa hanno lasciato un vuoto incolmabile.

Casa del Jazz

Viale di Porta Ardeatina, 55 – Roma

Info: 06/704731

Ingresso 5 euro

LEAVE A REPLY