Amleto – Dramma musicale

0
250
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Musiche e testi: Daniele Martini

Costumi: Pierre Cardin

Arrangiamenti e orchestrazione: Giancarlo Di Maria

Produzione Artistica: Massimo Varini per Kymotto Music

Supervisione arrangiamenti di preproduzione: Daniele Martini

Sound engineering: William Antico

Regia: Daniele Martini

Stage Mapping: Delta Process

Show Make Up by Fabio De Stefano

 

È grazie all’intuito geniale di un mecenate come Pierre  Cardin che dal tessuto artistico italiano emerge la sensibilità audace del compositore Daniele Martini oggi co-produttore assieme a Cardin di AMLETO DRAMMA MUSICALE, in prima assoluta sabato 3 agosto, al Palagio Fiorentino, Stia (Arezzo) ore 21.00.

2 ore di musica intensa, 32 brani cantati da 7 cantattori. Una reinterpretazione vitale del mondo “amletico” già esplorato da tutti i settori artistici, ma non ancora in termini orchestrali moderni. Il coraggio di un compositore e il coraggio di un mecenate, già assieme con successo in Europa con l’Opera Casanova Commedia Musicale, oggi danno vita ad Amleto Dramma Musicale che non vuole avere l’arroganza di una parafrasi musicale della tragedia originale di Shakespeare, ma il coraggio di portare in scena la sfera emotiva dei personaggi e la loro vitalità. Testi, musica, regia sono frutto di un incessante studio dell’autore Daniele Martini.

Una commedia-tragedia musicale che nella messa in scena cerca coerenza con l’estetica del teatro shakespeariano: l’opera è stata volutamente spogliata di tutto ciò che da un punto di vista estetico l’avrebbe resa un grande contenitore, scegliendo quindi di essere soltanto puro contenuto. In un momento storico come quello in cui ci troviamo, che riporta tutti a porci domande più chiare sull’agire, in cui anche il mondo dello spettacolo fatica a portare in scena grandi creazioni ed emozioni, AMLETO DRAMMA MUSICALE sceglie la forza della parola e della musica nella loro purezza, accettando la sfida di non aver bisogno di azioni imponenti per suscitare emozione. Spogliata di tutto ciò che non serve l’opera lascia spazio allo spettatore.

«Essere o non essere, agire o non agire, cedere alla rabbia o scegliere l’amore, la libertà. Sono temi che appartengono all’essere umano – afferma  l’autore Daniele Martini –. Ho scelto di dare ad Amleto  quell’impatto immediato che, secondo il mio modo di percepire la vita, solo la musica e le parole più  semplici sono in grado di fare. In questo si innesta la gestazione dell’opera che vuole reinterpretare il messaggio di Shakespeare – sottolinea Martini –  che può essere compreso nuovamente anche in chiave  musicale. È Shakespeare che permette tutto questo».

 

Per ulteriori informazioni: info@amletodrammamusicale.com

Per informazioni Stampa: press@amletodrammamusicale.com

LEAVE A REPLY