Der ring des nibelungen

0
277
Condividi TeatriOnline sui Social Network

ScalaSagra scenica in tre giornate e una vigilia

Libretti e musica di RICHARD WAGNER

Produzione Teatro alla Scala

In coproduzione con Staatsoper Unter den Linden, Berlino

In collaborazione con Toneelhuis, Anversa

Direttore DANIEL BARENBOIM

Regia e scene GUY CASSIERS

Scene e luci ENRICO BAGNOLI

Costumi TIM VAN STEENBERGEN

Video ARJEN KLERKX e KURT D’HAESELEER

Coreografia SIDI LARBI CHERKAOUI

Danzatori della Compagnia EASTMAN

Collaboratore del regista per Götterdämmerung LUC DE WIT

Drammaturgia MICHAEL P. STEINBERG e ERWIN JANS

ORCHESTRA E CORO DEL TEATRO ALLA SCALA

Maestro del Coro BRUNO CASONI

DATE:

1ᵃ settimana

17, 18, 20, 22 giugno 2013

2ᵃ settimana

24, 25, 27, 29 giugno 2013

17 e 24 giugno 2013 ~ ore 20

DAS RHEINGOLD

Vigilia, in un atto

(durata dello spettacolo: 2 ore e 10 minuti)

Wotan Michael Volle

Donner Jan Buchwald

Froh Marius Vlad

Loge Stephan Rügamer

Alberich Johannes Martin Kränzle

Mime Peter Bronder

Fasolt Iain Paterson

Fafner Alexander Tsymbalyuk

Fricka Ekaterina Gubanova

Freia Anna Samuil

Erda Anna Larsson

Woglinde Aga Mikolaj

Wellgunde Maria Gortsevskaya

Flosshilde Anna Lapkovskaja

18 e 25 giugno 2013 ~ ore 18.30

DIE WALKÜRE

Prima giornata, in tre atti

(durata dello spettacolo: 4 ore e 50 minuti)

Siegmund Simon O’Neill

Hunding Mikhail Petrenko

Wotan René Pape

Sieglinde Waltraud Meier

Brünnhilde Iréne Theorin

Fricka Ekaterina Gubanova

Gerhilde Sonia Mühleck

Ortlinde Carola Höhn

Waltraute Ivonne Fuchs

Schwertleite Anaik Morel

Helmwige Susan Foster

Siegrune Lean Sandel-Pantaleo

Grimgerde Nicole Piccolomini

Rossweisse Simone Schröder

 

20 e 27 giugno 2013 ~ ore 18.30

SIEGFRIED

Seconda giornata, in tre atti

(durata dello spettacolo: 5 ore e 15 minuti)

Siegfried Lance Ryan

Mime Peter Bronder

Der Wanderer Terje Stensvold

Alberich Johannes Martin Kränzle

Fafner Alexander Tsymbalyuk

Erda Anna Larsson

Brünnhilde Iréne Theorin

Stimme des Waldvogels Mari Eriksmoen

22 e 29 giugno 2013 ~ ore 18

GÖTTERDÄMMERUNG

Terza giornata, in un prologo e tre atti

(durata dello spettacolo: 5 ore e 40 minuti)

Siegfried Andreas Schager

Gunther Gerd Grochowski

Alberich Johannes Martin Kränzle

Hagen Mikhail Petrenko

Brünnhilde Iréne Theorin

Gutrune Anna Samuil

Waltraute Waltraud Meier (22) / Marina Prudenskaya (29)

Die erste Norn Margarita Nekrasova

Die zweite Norn Waltraud Meier (22) / Marina Prudenskaya (29)

Die dritte Norn Anna Samuil

Woglinde Aga Mikolaj

Wellgunde Maria Gortsevskaya

Flosshilde Anna Lapkovskaja

CONFERENZE – INTRODUZIONE AL RING

(TRAMA E MOTIVI CONDUTTORI)

L’Anello del Nibelungo è un capolavoro al quale è bene accostarsi con un po’ di preparazione. Per questo i due cicli del Ring prevedono una serie di brevi presentazioni – una per ogni singola recita – per un totale di otto incontri. Di durata contenuta (circa 50 minuti), serviranno, a conoscitori e principianti wagneriani, a ripassare gli avvenimenti della complicata vicenda in cui s’intrecciano e si susseguono varie storie. Le presentazioni saranno tenute in italiano (con traduzione simultanea inglese) e al pianoforte, in modo che i relatori possano accennare e rendere riconoscibili alcuni dei famosi Leitmotive, i temi conduttori del dramma musicale di Wagner, sostanziali alla trama, per non dire costituenti lo stesso dramma. Le conferenze si terranno in un luogo vicinissimo al Teatro, il Centro Congressi di Fondazione Cariplo, in via Romagnosi 8 – Milano.

Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Inviti riservati su prenotazione per gli Abbonati a “Der Ring”, fino a esaurimento dei posti disponibili.

Centro congressi Fondazione Cariplo

Via Romagnosi 8 ~ Milano

1ᵃ settimana

Lunedì 17 giugno 2013 ~ ore 17

DAS RHEINGOLD

Martedì 18 giugno 2013 ~ ore 16

DIE WALKÜRE

Giovedì 20 giugno 2013 ~ ore 16

SIEGFRIED

Sabato 22 giugno 2013 ~ ore 15.30

GÖTTERDÄMMERUNG

a cura di Andrea Malvano (al pianoforte)

2ᵃ settimana

Lunedì 24 giugno 2013 ~ ore 17

DAS RHEINGOLD

Martedì 25 giugno 2013 ~ ore 16

DIE WALKÜRE

Giovedì 27 giugno 2013 ~ ore 16

SIEGFRIED

Sabato 29 giugno 2013 ~ ore 15.30

GÖTTERDÄMMERUNG

a cura di Elisabetta Fava (al pianoforte)

 

PROIEZIONE FILM

Wagner vive nella storia ben oltre il palcoscenico e la Scala ha pensato di offrire al pubblico del Ring anche un ritratto dell’uomo e del musicista nella lingua del cinema. Due grandi film verranno proiettati nella Sala storica del Piermarini, molto diversi tra loro ma perfettamente complementari.

Il primo è LUDWIG(1973), capolavoro di Luchino Visconti, che alla Scala creò le basi della regia lirica moderna e al quale il Teatro rende omaggio. Nel cast erano Helmut Berger, Trevor Howard, Silvana Mengano, Romy Schneider.

Il secondo è WAGNER di Tony Palmer, grandioso affresco cinematografico che, nel 1983, arruolava mostri sacri della recitazione come Richard Burton, Sir Laurence Olivier, Sir John Gielgud, Vanessa Redgrave, Ralph Richardson. Il film di Visconti viene proposto nella versione integrale da poco restaurata ed è il tocco d’autore in cui rivive la follia del giovane re di Baviera, mecenate di Wagner. Il film di Tony Palmer rimane ancor oggi una delle più belle biografie musicali di ogni tempo, nella sua wagneriana lunghezza: quasi otto ore.

Posto unico € 10,00Biglietteria Centrale del Teatro alla Scala, piazza del Duomo, Galleria del Sagrato (MM Duomo).

 

AL TEATRO ALLA SCALA



19 e 26 giugno 2013 ~ ore 18

LUDWIG

Regia di Luchino Visconti (1973)
con Helmut Berger, Trevor Howard, Silvana Mangano, Romy Schneider

durata del film 4 ore e 20 minuti circa ~ intervallo incluso

21 e 28 giugno 2013 ~ ore 14

WAGNER

Regia di Tony Palmer (1983)
con Richard Burton, Laurence Olivier, John Gielgud, Vanessa Redgrave, Ralph Richardson
durata del film 7 ore e 46 minuti ~ con 2 intervalli di 30 minuti ciascuno

e 20 minuti di introduzione del regista Tony Palmer

 

Tutto in una settimana come voleva Wagner

Il Ring in sette giorni. Das Rheingold, Die Walküre, Siegfried e Götterdämmerung una dopo l’altra. Quattro opere – una ‘vigilia’ e tre ‘giornate’ –, quattro spettacoli, quindici ore di musica nella lunga ma concentrata unità di tempo della stessa settimana. Lunedì, martedì, giovedì, sabato. Un progetto nello spirito di Wagner, che realizzò il sogno della prima esecuzione integrale della Tetralogia nel nuovo Festspielhaus di Bayreuth, fra il 13 e il 17 agosto del 1876.

Nell’anno che unisce Verdi e Wagner nella celebrazione delle loro nascite (1813), il Teatro alla Scala inscrive nella sua stagione 2012-2013 una doppia Tetralogia che propone al pubblico internazionale, dei wagneriani perfetti e degli amanti dell’Opera, un’immersione totale nel più visionario viaggio nel tempo e nell’uomo che il teatro musicale abbia creato da Monteverdi a oggi: quattro allestimenti diversi, ma legati in uno stesso progetto, firmato dal regista Guy Cassiers, sotto la direzione di uno dei più grandi interpreti di Wagner, Daniel Barenboim, con quattro cast di wagneriani eccellenti che gli appassionati conoscono e seguono nei teatri del mondo.

La Scala ha una storia wagneriana con radici solide e lontane. L’opera con cui Arturo Toscanini debuttò alla Scala, il 26 dicembre del 1898, trentunenne, fu I maestri cantori di Norimberga. Da allora e fino al suo sbarco oltreoceano, Toscanini diresse ogni anno, accanto a Aida, Traviata, Rigoletto, Falstaff, Otello e Un ballo in maschera, titoli wagneriani in quasi perfetta proporzione: Lohengrin, Tannhäuser, Tristano e Isotta, Sigfrido, LaWalkiria, Il crepuscolo degli dei, I maestri cantori.

Victor de Sabata, nato a Trieste, sbocco al mare dell’Impero Asburgico, tenne alta la tradizione wagneriana fino alla sua morte, nel 1967. Ma a dirigere Wagner alla Scala le cronologie segnalano una linea costante di grandi maestri di cultura tedesca come Siegfried Wagner, Franz von Hösslin, Wilhelm Furtwängler, Clemens Krauss, Herbert von Karajan.

Nel ‘900 la Scala ha allestito otto volte la Tetralogia integrale in forma scenica nella stessa stagione: 1927 e 1928 (direttore Ettore Panizza, argentino di origini italiane), 1930 (Siegfried Wagner), 1931 (Panizza), 1938 (Clemens Krauss), 1943 (Franz von Hösslin), 1949-50 (Wilhelm Furtwängler), 1962-63 (André Cluytens).

L’ultima volta che il Ring è stato eseguito nella stessa settimana (sei giorni esattamente) fu nel 1938, direttore Clemens Krauss, con i complessi dell’Opera di Stato di Monaco. Oggi è Daniel Barenboim a raccogliere questa eredità e a offrire al pubblico la sua cifra wagneriana.

Per informazioni sul RING e sulle iniziative collaterali:

tel. 02 88 79 69 87 ~ tutti i giorni dalle 12 alle 18

ring@fondazionelascala.it

http://www.teatroallascala.org/ring/ring.html

LEAVE A REPLY