Atina Jazz 2013

0
229
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoOrmai alla ventottesima edizione, Atina Jazz può essere sicuramente annoverata tra le più longeve manifestazioni estive in Italia, dopo l’anteprima di Terracina, inizia il 20 luglio  ad Atina, in provincia di Frosinone, alla scoperta dei vicoli più suggestivi del paese con il concerto di Giovanni Guidi e Gianluca Petrella, nella magica piazzetta del “Terrappio”, con una vista panoramica sull’intera Valcomino e i monti delle Mainarde del Parco Nazionale d’Abbruzzo.

A seguire il 21 luglio una formazione dei docenti del Conservatorio L. Refice di Frosinone, con Ettore Fioravanti alla batteria, Paolo Tombolesi al piano e Stefano Cantarano al contrabbasso, si fonderà con i docenti del Campus internazionale della Musica 2013, che quest’anno vedrà partecipare ben 9 paesi diversi: Germania, Finlandia, Norvegia, Brasile, Canada, Ungheria, Portogallo, Irlanda e Italia. Telentosi studenti stranieri, accompagnati dai loro docenti, saranno ad Atina per dieci giorni per un percorso didattico aperto anche agli appassionati e ai giovani del territorio. Il Campus della Musica, è una progetto integrato con AtinaJazz Festival, giunto alla sua terza edizione, organizzato dall’Associazione Kunoichi insieme all’Ente Beatrice e al Comune di Atina. Oltre trenta tra studenti e docenti provenienti da alcune prestigiose scuole di musica internazionali, seguiranno infatti un percorso didattico di alta specializzazione e saranno protagonisti, con le loro jamsession, di concerti prima e dopo i grandi live nel Cortile di Palazzo Cantelmi.

L’inizio ufficiale della XXVIII edizione di AtinaJazz ,mercoledi 24 luglio,Festival è affidato alla straordinaria voce di Letizia Gambi – questo l’autorevole commento di un grande artista come Sting –  accompagnata da una formazione di altissimo livello tra cui spicca Lenny White uno dei più conosciuti batteristi a livello mondiale,che presenterà il cd “Introtucing Letizia Gambi”,prodotto da Jando Music. Il secondo giorno,giovedi 25 luglio, sarà protagonista la pianista giapponese Hiromi Uehara con il suo TRIO PROJECT, punta di diamante di quest’edizione 2013, che sarà preceduta dal Chyma duo, composto da Danila Monfreda alla voce e Valerio D’Anna al piano, due  musicisti espressione del territorio.

Terza giornata, sabato 26 luglio, con la carismatica voce di Sarah Jane Morris; per poi passare sabato 27 con il graditissimo ritorno degli Incognito che saliranno di nuovo sul palco di AtinaJazz dopo l’indimenticabile pienone del 2011 in cui l’intero pubblico di piazza Marconi, dopo appena mezz’ora di concerto, si è trovato in piedi a ballare sulle travolgenti note di questa formazione che da 30 anni calca la scena internazionale con grande successo.

La chiusura del 28 luglio sarà affidata ad un progetto prodotto da AtinaJazz, in esclusiva mondiale, dedicato al grande Chet Baker. Un omaggio di tre straordinari trombettisti italiani che rappresentano tre generazioni di jazz italiano: Enrico Rava, Paolo Fresu e Luca Aquino.

Un appuntamento imperdibile per chiudere alla grande quest’edizione di AtinaJazz, una produzione esclusiva del  Festival che vede protagonisti Enrico Rava, Paolo Fresu e Luca Aquino , tre generazioni di trombettisti italiani per un omaggio al mitico Chet Baker. Un’idea nata per caso lo scorso inverno,coinvolgendo Luca Aquino,per pensare a un evento  di forte impatto da proporre per Atina jazz 2013.Dopo un suo concerto al Music Inn di Roma, locale dove anni prima si era esibito Chet,l’idea di  un omaggio a questo grande musicista, a 25 anni dalla sua scomparsa, è apparsa la più naturale.E così  ha pensato di coinvolgere in questo “omaggio” altri due suoi riferimenti artistici, due “poeti della tromba”: Enrico Rava e Paolo Fresu. Artisti di altissimo valore, artistico ed umano, che hanno accettato con entusiasmo di creare questo particolarissimo trio inedito di trombe.. A supportarli sul palco, scelti da Enrico Rava,che spesso collabora con loro, giovanissimi musicisti già ampiamente affermati nel panorama jazzistico italiano e non solo: Francesco Diodati alla chitarra, Gabriele Evangelista al contrabbasso ed Enrico Morello alla batteria.Il concerto proporrà brani di  Chet Baker improvvisati  da parte dei tre trombettisti e dalla ritmica di supporto..Un appuntamento da non perdere assolutamente.

Il concerto finale sarà preceduto dal concerto nel cortile di Palazzo Cantelmi, del Dario Germani Trio, formazione del territorio di ottimo livello che sottolinea ancora una volta l’attenzione di AtinaJazz per i musicisti della Provincia.

Anche in quest’anno di grandi difficoltà, dunque, il calendario di AtinaJazz è fatto di eccellenze artistiche e saprà sicuramente coinvolgere gli appassionati e i neofiti del jazz.

Ricchissime le iniziative collaterali, dalla mostra delle opere di Olga Tsarkova e Massimo Chioccia, le cui opere sono state alla base del manifesto 2013 di AtinaJazz, al workshop fotografico di Andrea Boccalini, uno dei più apprezzati fotografi di settore in Italia.

Inoltre, come sempre, AtinaJazz coniugherà la buona musica anche con le eccellenze enogastronomiche del territorio, creando tre diversi ambienti in cui si fonderanno cibo, vino e note per una jamsession originale ed unica.

Info: 392 9545762 – 333 8262445

 

www.atinajazz.com – FB: AtinaJazz Festival – mail: info@jazzoffmagazine.it.

 

 

LEAVE A REPLY