“Vecchia sarai tu!”

0
206
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotogiovedì 11 luglio 2013 alle 21,30 al Cassero della Fortezza di Poggio Imperiale

Antonella Questa in scena con “Vecchia sarai tu!”

Un monologo comico per esorcizzare la paura di invecchiare

Un monologo comico per esorcizzare la paura di invecchiare. L’attrice Antonella Questa mette in scena Vecchia sarai tu!, giovedì 11 luglio alle 21,30 al festival Atuttomondo al Cassero della Fortezza di Poggio Imperiale a Poggibonsi (Siena).

Lo spettacolo, scritto dalla stessa interprete, a quattro mani con Francesco Brandi che ne cura anche la regia, è una produzione La Q- Prod. Ha ricevuto il premio Museo Cervi 2012 e tre Premi Calandra 2012.

Il testo affronta un argomento tabù per le donne: la loro età e l’invecchiamento al quale non hanno più diritto. In scena tre protagoniste, tre età diverse, una attrice. Teatro che fa ridere, fa emozionare e che, a mente fredda, fa ragionare. A cura di Timbre e Comune all’interno di “Piazze d’Armi e di Città”.

Una vecchia di ottanta anni si ritrova in ospizio contro la propria volontà. Una caduta, qualche giorno in ospedale, il figlio lontano, una nuora avida, la nipote che non ha mai tempo. Quindi la soluzione migliore per tutti è la casa di riposo. Per tutti, tranne che per lei. Scappare è l’unica soluzione, costi quel che costi.

Vecchia sarai tu! è uno spassoso trittico che verte su tre storie di donne, tre generazioni differenti, che vivono ognuna una surreale condizione di solitudine legata allo scorrere del tempo. C’è la solitudine coatta dell’ottantenne Armida, chiusa dentro un ospizio dal quale vuole fuggire per vivere “come le pare” il poco tempo che ancora le resta. Sua nuora, la quarantacinquenne Sabine, vive invece nella disperata ricerca di congelare il tempo della sua giovinezza sfiorita e di sconfiggere l’invecchiamento che la incalza. Monica infine, la nipote di venticinque anni, tra precarietà lavorativa e sentimentale non riesce a godere fino in fondo della sua giovinezza – che fugge tuttavia – troppo preoccupata dal non trovare un posto dove immaginare il suo futuro. Le donne, la loro età e l’invecchiamento al quale non hanno ancora diritto.

Antonella Questa, attrice di lunga esperienza in ambito teatrale, vive e lavora tra l’Italia e la Francia. È stata tra i protagonisti della “Fattoria dei Comici” di Serena Dandini, sia in teatro che in televisione, e dal 2007 è la direttrice artistica del Festival delle Arti Comiche di San Terenzo. Traduce, inoltre, e promuove per l’Italia testi di drammaturgia contemporanea francese; mentre di recente ha lavorato nel cinema con Emiliano Cribari e Alessia Di Giovanni. Come autrice e regista ha scritto e diretto i cortometraggi comici  L’occasione (premiato per il miglior montaggio e la migliore attrice al festival Il Ciuco di Vetro 2003 e come migliore opera prima al Round Festival 2003 di Rimini) e …mamma!!. Nel 2005 ha fondato la Compagnia LaQ-Prod con cui produce spettacoli dove il linguaggio comico è utilizzato per raccontare temi scomodi e a volte dolorosi

Ingresso: intero euro 12 – ridotto euro 10 (under 18, over 65, soci arci, studenti).

E’ un’edizione tutta al femminile quella di quest’anno del festival “Atuttomondo”. In scena un trittico di spettacoli che vede come protagoniste principali artiste donne. Una finestra sulla femminilità e sull’essere donna.

«Quello di Atuttomondo è uno sguardo – spiegano i direttori artistici Luca Losi e Cristina Del Zanna – sul mondo raccontato da artiste donne: uno sguardo ricco di sensibilità e umanità, lucido, divertente e appassionatamente vitale, un punto di vista comicamente disincantato sulla nostra società. Teatro e musica e l’incontro tra le due arti sono gli strumenti del racconto, la chiave comica è il filo rosso che lega gli eventi, si riesce a ridere e a divertirsi anche quando si vanno a toccare punti nevralgici scoperti, come la prostituzione o la vecchiaia».

Promossa dall’Associazione culturale Timbre e dall’Amministrazione comunale di Poggibonsi, questa XIV edizione è inserita nel più ampio cartellone “Piazze d’Armi e di Città”. Direzione tecnica di Giovanni Monzitta/Valdelsa Studio Service.

Informazioni: associazione culturale TIMBRE/Teatro Verdi -Via del Commercio 15 – 53036 Poggibonsi (Siena) Tel/fax 0577/981298 – email: info@timbreteatroverdi.it – www.timbreteatroverdi.it

LEAVE A REPLY