Zauberteatro 1999-2013: 15 anni di spettacoli sull’Arno

0
253
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di CGE Fotogiornalismo
Foto di CGE Fotogiornalismo

Spettacoli itineranti a bordo degli antichi barchetti dei renaioli

Per questa estate 2013, abbiamo deciso di dedicare tutti i nostri sforzi (…e le nostre risorse!) a celebrare degnamente i nostri primi “15 anni di Arno” con una vera e propria rassegna che vedrà le riproposizioni dei due spettacoli che hanno maggiormente rappresentato la nostra “storia” sul fiume (“La Divina Commedia” del Camaiti e “Come in America”) affiancati da una nuova proposta (un lavoro sul Fucini ideato da Massimo Grigò) e da un concerto inaugurale sotto Ponte Vecchio.

Dal 1999, infatti, Zauberteatro, nella tradizione che caratterizza la compagnia grazie alla realizzazione di rappresentazioni “particolari” in luoghi scenici non tradizionali, “naviga” sul fiume, proponendo gli spettacoli a bordo degli antichi barchetti dei Renaioli.

Ci piace definire i nostri spettacoli sul fiume “ad impatto zero”. Per la normale vita della città, infatti, niente cambia. Le barche scivolano silenziose sul fiume e solo chi si affaccia dalla spalletta dei lungarni e dai ponti può notare, incuriosito ed affascinato, che “qualcosa” sta accadendo, là in mezzo al fiume tranquillo. Tutto intorno la scenografia naturale è rappresentata dalla città stessa, nella sua bellezza, storica, incombente che non è un “di più” allo spettacolo ma ne costituisce parte integrante a tutti gli effetti. Abbiamo puntato, in tutti questi anni, sulla “fiorentinità”: dalla riscrittura della Commedia dantesca di Venturino Camaiti ai testi cinquecenteschi del Vespucci, del Da Verrazzano o di Galileo fino ad una storia legata all’alluvione di Firenze del 1966. Una scelta ovvia, in fondo, anche se in linea con quella nostra innata volontà curiosa di riscoprire testi e luoghi dimenticati che accompagna Zauberteatro da oltre venticinque anni.

Debutto quindi previsto per giovedì 11 luglio, per la prima volta, con un appuntamento totalmente musicale: “Mandolini a Ponte Vecchio” del quartetto a plettro “Festina Lente”. A seguire, per le tre settimane successive (uno spettacolo diverso ogni settimana) nell’ordine “Come in America” di Manuella Critelli con Silvia Guidi e Fabio Mascagni (15, 16, 18 e 19 luglio), “La Divina Commedia: oratorio burlesco” da Venturino Camaiti, l’evergreen giunto al quindicesimo anno di repliche, affidato a Sandro Carotti ed ai clarinetti di Luca Becorpi (22, 23, 24 e 25 luglio) per finire poi con il divertente “Fucini sotto il ponte” da testi di Renato Fucini, ideato ed interpretato da Massimo Grigò (29, 30 e 31 luglio, 1 agosto).

Noi ci proviamo ancora una volta, sebbene orfani (come in questi ultimi anni succede sempre più spesso…) della Amministrazione Comunale e potendo fare affidamento soltanto sulle nostre risorse e sul contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze.

Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 21,30. Imbarco dalla Porticciola di piazza Mentana, biglietti euro 20,00/15,00 (per il concerto inaugurale euro 15,00/12,00), posti limitati e prenotazione consigliata).

Info e prenotazioni: tel. 055.5000640 oppure info@zauberteatro.com

 

Per contatti:
Mario Librando: direzione artistica Zauberteatro
e-mail: librando@teletu.it
mob. 349.2964881

PROGRAMMA:

MANDOLINI A PONTE VECCHIO” concerto del Quartetto a plettro “Festina Lente (biglietti euro 15,00/12,00); 11 luglio;

COME IN AMERICA” di M. Critelli, con Silvia Guidi e Fabio Mascagni; 15, 16, 18 e 19 luglio;

LA DIVINA COMMEDIA: ORATORIO BURLESCO” da V. Camaiti, con Sandro Carotti, Luca Becorpi; 22, 23, 24 e 25 luglio;

FUCINI SOTTO IL PONTE” da R. Fucini, con Massimo Grigò; 29, 30 e 31 luglio, 1 agosto.

LEAVE A REPLY