Aquae Mundi, l’acqua è un bene comune

0
216
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoDaniele Biacchessi, giornalista e scrittore, tra i principali autori e interpreti di opere di Teatro Civile in Italia, sarà tra i protagonisti della “Settimana del Buon Vivere”, che avrà luogo dal 30 settembre al 6 ottobre a Forlì-Cesena.

Insieme al grande musicista jazz Gaetano Liguori, Daniele Biacchessi proporrà ai ragazzi delle Scuole Medie Superiori, nella sede del Teatro Il Piccolo (Via Cerchia 98, Forlì) il suo spettacolo “Aquae Mundi, l’acqua è un bene comune”, prodotto da Coop, che nel 2011 è stato insignito del Premio UNESCO. Lo spettacolo andrà in scena alle 10 di martedì primo ottobre.

 “Aquae Mundi” illustra e confronta, con parole, musica e immagini (bellissime e suggestive, tratte dal film Koyaanisqatsi) il consumo dell’acqua nei paesi sviluppati e il fabbisogno delle popolazioni africane, asiatiche e centro americane che lottano per la sopravvivenza, sottolineando la discrepanza economica e finanziaria tra paesi ricchi e poveri, le mani delle mafie sul business dell’acqua, gli interessi delle multinazionali, la qualità delle acque minerali, gli sprechi, i comportamenti umani.

“L’acqua è un bene comune, spiega Daniele Biacchessi, un bene pubblico capace di fare la differenza tra paesi ricchi e paesi poveri: l’acqua è imbottigliata, ma esce anche libera dai nostri rubinetti, l’acqua si vende e si consuma”.

Giunta alla quarta edizione, la Settimana del Buon Vivere  prevede oltre cento eventi, che ruoteranno sul tema cardine dello sviluppo di un futuro migliore per un mondo più giusto e sostenibile. Di grande prestigio gli ospiti, tra i quali le attrici Serena Dandini e Lella Costa, la vicepresidente del Senato, Valeria Fedeli, i giornalisti Gianni Riotta, Diamante D’Alessio, Luca De Biase, Simona Branchetti, Claudia Mondelli e Bruno Pizzul, lo chef Carlo Cracco, lo scrittore Wu Ming 2, il docente di Comunicazione Politica Massimiliano Panarari, l’economista Andrea Segrè e moltew altre importanti personalità. Promossa da Legacoop Forlì-Cesena, in collaborazione con quasi 150 partner e oltre 30 aziende sostenitrici, la Settimana sarà seguita da un blog tour realizzato per l’occasione e sono attive pagine sui principali social network, tra cui l’hashtag “#faccedabuonvivere” che raccoglie centinaia di foto su Instagram. La settimana sarà anche seguita da Radio 2 Decanter.

Caporedattore di Radio24-IlSole24ore, Daniele Biacchessi ha ricevuto i Premi Cronista 2004 e 2005, Raffaele Ciriello 2009, UNESCO 2011 (per lo spettacolo Aquae Mundi, con Gaetano Liguori). Ha pubblicato decine tra libri, prefazioni e interventi. La fabbrica dei profumi (1995), Fausto e Iaio (1996), Il caso Sofri (1998), L’ambiente negato (1999), 10,25 cronaca di una strage (2000), Il delitto D’Antona (2001), Un attimo..vent’anni (2001), Ombre nere (2002), Punto Condor. Ustica, il processo (2002), L’ultima bicicletta, il delitto Biagi (2003), Cile 11 settembre 1973 (2003), Vie di fuga. Storie di clandestini e latitanti (2004), Roberto Franceschi: processo di polizia (2004), Walter Tobagi. Morte di un giornalista (2005), Una stella a cinque punte. Le inchieste D’Antona e Biagi (2007), Il paese della vergogna (2007), Fausto e Iaio, trent’anni dopo (2008), Passione reporter (2009), Attentato imminente, prefazione al libro di Simona Mammano e Antonella Beccaria (2009), Per non dimenticare, il teatro civile di Daniele Biacchessi (2010), Maledetta fabbrica a cura di Simona Mammano, (2010), Teatro civile, nei luoghi della narrazione e dell’inchiesta (2010), Orazione civile per la Resistenza (2012), Enzo Tortora, dalla luce del successo al buio del labirinto (2013). Nel 2001 scrive e dirige il docufilm Il filo della memoria, sui familiari delle vittime delle stragi e del terrorismo. Come autore, regista e interprete di teatro narrativo: La storia e la memoria (2004), Fausto e Iaio, la speranza muore a 18 anni (2005), La Fabbrica dei profumi. Il racconto di Seveso (2006), Storie d’Italia. I diari (2006), Punto zero (2008), Piazza Fontana, il giorno dell’innocenza perduta (2009), Ustica Punto Condor (2011), con Michele Fusiello. Orazione civile per la Resistenza. La rossa primavera (2012) con  Marino e Sandro Severini dei Gang e Michele Fusiello. Roberto Franceschi. Processo di polizia (2005), Quel giorno a Cinisi. Storia di Peppino Impastato (2006), Aquae Mundi, l’acqua è un bene comune, con Gaetano Liguori. Il paese della vergogna e Passione reporter con Marino e Sandro Severini. I ventitré giorni della città di Alba (2007) e Il sogno e la ragione. Storie del ’68, con Gaetano Liguori e Michele Fusiello. Il lavoro rende liberi (2010) con Andrea Sigona. Cento passi contro la mafia (2010) con Tiziana Di Masi e Gaetano Liguori. Storie dell’Altra Italia con Gang e Massimo Priviero, Luigi Tenco, morte di un cantautore, Le crepe della memoria per le vittime del terremoto dell’Aquila.

Musicista jazz, pianista e docente al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano, Gaetano Liguori ha collaborato con Daniele Biacchessi negli spettacoli Quel giorno a Cinisi. Storia di Peppino Impastato (2006), Aquae Mundi, l’acqua è un bene comune, Il sogno e la ragione. Storie del ’68, Cento passi contro la mafia (2010).

 

oooOOOooo

 

Ufficio Stampa Daniele Biacchessi, c/o Studio Giorgio Vizioli & Associati Milano,

Giorgio Vizioli (3355226110), Rosella Trombetta (0248013658)

LEAVE A REPLY