Coppélia

0
197
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoVa in scena al Teatro Costanzi di Roma da sabato 28 settembre, alle ore 20, Coppélia di Roland Petit. Il balletto-pantomima musicato da Léo Delibes nel 1876, proposto nella versione del grande maestro della danza del Novecento, è il titolo con cui riprende la produzione dell’Opera di Roma dopo il successo del Nabucco in forma di concerto al Festival di Salisburgo. Sul podio dell’Orchestra del Teatro dell’Opera lo specialista Koen Kessels. La ripresa della coreografia di Petit è affidata al suo erede artistico, Luigi Bonino, che si alterna in scena con Denis Ganio (1, 3, 5, 6 ottobre) e Manuel Paruccini (2, 4 ottobre) nel ruolo di Coppélius. Il ruolo di Swanilda è affidato a tre ballerine del Corpo di Ballo dell’Opera, Alessia Gay (28, 29 settembre e 6 ottobre), Alessandra Amato (1, 2 e 4 ottobre), Erika Gaudenzi (3 e 5 ottobre), Franz è interpretato da Alessio Rezza (28, 29 settembre, 3, 5 e 6 ottobre) e Dinu Tamazlacaru, primo ballerino dello Staatsballet Berlin (1, 2 e 4 ottobre). Le scene e i costumi sono firmati da Ezio Frigerio, le luci da Jean-Michel Désiré.
La favola riadattata da Roland Petit dal racconto di Hoffmann, e messa in scena dalla compagnia di ballo capitolina, narra la vicenda del singolare girotondo amoroso tra Swanilda, il fidanzato Franz e il mago Coppélius che, per amore di Swanilda, crea a sua immagine una misteriosa creatura, la bambola Coppélia.
Coppélia, dopo la prima del 28 settembre, alle ore 20, resterà in scena domenica 29 settembre (ore 16.30), martedì 1 (ore 20), mercoledì 2 (ore 20), giovedì 3 (ore 17 fuori abb.), venerdì 4 (ore 20 fuori abb.), sabato 5 (ore 18), domenica 6 (ore 16.30 fuori abb.)
Info: www.operaroma.it

LEAVE A REPLY