Le Donne di Mozart: immaginario femminile attraverso le opere del grande compositore

0
313
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoLunedì 23 settembre 2013 alle 21.15 il Giardino del Lux ospiterà di nuovo il soprano Bianca Barsanti accompagnata al pianoforte da Anna Cognetta in un concerto  dedicato all’universo femminile e alla sua presenza nella musica lirica.

Non è un mistero che a Mozart piacevano le donne, come si può rilevare dalle sue opere. Per Mozart la donna era un motivo di gioia e spensieratezza, sicura fonte di ispirazione. Bianca Barsanti, soprano eccezionalmente espressivo con una forte presenza scenica, ci racconta le varie figure femminili attraverso le arie liriche del repertorio mozartiano. La Barsanti, prima di calarsi nel personaggio, introduce ogni brano tratteggiando le caratteristiche della figura femminile scelta, contestualizzandola all’interno dell’opera. Nel concerto di lunedì 23 interpreterà i brani famosi dalle opere “Le nozze di Figaro”, “Così fan tutte”, “Flauto magico” e “Don Giovanni”.

Il Giardino del Lux resta aperto ogni lunedì di settembre dalle 19.00, i concerti iniziano alle ore 21.15 e in caso di maltempo si terranno in teatro. La rassegna è curata dal maestro Andrea Pellegrini. L’ingresso è gratuito.

Bianca Barsanti, diplomata in Canto Lirico presso l’Istituto Musicale “Mascagni” di Livorno e laureata in Discipline Musicali al Conservatorio “Vivaldi” di Alessandria, ha collaborato con tanti teatri tra cui: il Teatro Comunale di Alessandria, il circuito Opera Studio (teatri di Livorno, Pisa, Lucca, Ravenna), l’Accademia Chigiana, il Centro Busoni di Empoli. Il suo repertorio di musica da camera comprende brani di Purcell, Monteverdi, Handel, Haydn, Pergolesi, Vivaldi, Cage, Brahms, Schubert, Dvorak, Berio, Wolf, Listz, Mendelsshon, Rachmaninov, Rimsky Korsakov. Bianca Barsanti si occupa anche di Teatro di Strada e di Figura, come animatrice e cantante per i pupazzi di Claudio Cinelli, partecipando a importanti Festivals e Rassegne.
Anna Cognetta, diplomata in pianoforte a Livorno, si perfeziona come maestro collaboratore nei conservatori di Bologna e Roma. Lavora stabilmente per i teatri di Livorno, Pisa e Lucca.

LEAVE A REPLY