Teatro Gentile (Fabriano): ecco la nuova stagione 2013/2014

0
223
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoOtto spettacoli da ottobre a aprile compongono il ricco cartellone della stagione 2013/2014 del Teatro Gentile di Fabriano (AN) nato dalla rinnovata collaborazione tra il Comune di Fabriano e l’AMAT e realizzato con il contributo della Regione Marche e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Prosa, commedie classiche, testi moderni e musical, insieme a regie importanti, interpreti di nome e consolidate esperienze teatrali, animano anche quest’anno il cartellone dello splendido teatro cittadino che prende avvio il 19 ottobre con My fair lady protagonisti Vittoria Belvedere e Luca Ward. Divenuta ormai una consuetudine per la città di Fabriano, il Gentile ospita per periodi di prove le compagnie prima dei debutti. Così sarà anche per l’inaugurazione della stagione dove la compagnia diretta da Massimo Romeo Piparo sarà in residenza per circa una settimana per riallestire la favola della povera fioraia trasformata in principessa da un ostinato e burbero professore di fonetica, in uno dei classici più amati della storia del musical.

Laura Morante, raffinata ed apprezzata artista capace di affrontare con particolare sensibilità ruoli intensi vera e propria icona del nostro cinema, torna con The country al teatro dove aveva debuttato giovanissima, interpretando un’indimenticabile Ofelia nell’Amleto di Carmelo Bene. Il Teatro Gentile ospita il 3 novembreal termine di una residenza di allestimento questa enigmatica e affascinante commedia di Martin Crimp, considerato uno dei più interessanti drammaturghi contemporanei. La regia dello spettacolo – che offre una visione critica della società postmoderna geniale e convincente – è affidata a Roberto Andò, firma d’eccellenza del teatro e del cinema italiani, che sceglie come coprotagonista maschile un attore versatile ed elegante come Gigio Alberti.

Marco Bellocchio, uno dei registi più anticonformisti della storia del cinema italiano, firma la regia di Zio Vanja di Anton Cechov con un cast d’eccezione composto da Sergio Rubini, Michele Placido, Pier Giorgio Bellocchio e Anna Dalla Rosa in scena il 16 novembre. Nel testo – uno dei capolavori assoluti del teatro cechoviano – si intrecciano le conversazioni e le vicende di un gruppetto di personaggi e l’indefinito senso di attesa di una catastrofe incombente lo rendono una geniale anticipazione della drammaturgia novecentesca.

Ambientata in una Londra a cavallo tra gli anni Venti e Trenta,Il discorso del Re diretto ed interpretato da Luca Barbareschi – che il 7 dicembre divide la scena con Filippo Dini – è una bellissima storia sul senso di responsabilità e sulla dignità del ruolo, anche quando tale ruolo non sia atteso né desiderato, sulla solidarietà familiare e sulla forza di volontà che permette di superare ostacoli apparentemente insormontabili. Sempre in perfetto equilibrio tra toni drammatici e leggerezze, pervaso di un’avvincente empatia umana, Il discorso del Re è un capolavoro dello sceneggiatore David Seidler nato per il teatro ma trasformato, nel 2010, in una pluripremiata pellicola diretta da Tom Hooper.

Uno spettacolo sull’umanità, la dignità e il dolore che si nasconde sotto una maschera mostruosa.The Elephant man– al Teatro Gentile il 2 febbraio nella versione diretta da Giancarlo Marinelli con Ivana Monti, Daniele Liotti, Rosario Coppolino e Debora Caprioglio – non è soltanto un capolavoro della cinematografia firmato da David Lynch ma è soprattutto un racconto perfetto, quasi in presa diretta, di un giovane chirurgo, Frederick Treves, che salvò l’Uomo Elefante, al secolo Joseph Merrick, dalle torture dei freak show della Londra di fine Ottocento.

Spazio alla danza il 22 febbraio con Contemporary tango, uno spettacolo fuori abbonamento ricco e coinvolgente del Balletto di Roma, compagnia leader nella danza italiana, con protagonista l’amatissimo Kledi Kadiu. L’opera – con le coreografie di Milena Zullo – esplora una nuova contaminazione tra il linguaggio contemporaneo ed il “minimalismo” dell’incontro tra corpi che parlano di tango: incontro di un linguaggio popolare e sociale con il più ricco e variegato modulo del balletto.

Una sorta di raccolta-dispensa dei migliori sketch del gruppo musicale (ma anche comico, teatrale e cabarettistico) Oblivion è Oblivion Show 2.0 – Il sussidiario in scena l’8 marzo con la regia di Gioele Dix. Tutti di solida formazione culturale e artistica, gli Oblivion si ispirano al vecchio gruppo musicale Quartetto Cetra e al mitico Rodolfo De Angelis, a Giorgio Gaber e ai Monthy Python, inanellando per quasi due ore di scena, senza soluzione di continuità, parodie di celebri canzoni e di famose opere letterarie, brani originali ed esilaranti scenette mimate, virtuosismi canori e musicali, satira e recitazione, pescando qua e là dal musical o dal teatro-canzone, dal cabaret o dal café chantant, dalle fiabe o dalla letteratura classica, dalla mitologia o dalle più prosaiche trasmissioni radiofoniche e televisive.

A chiusura di cartellone il 4 aprile un omaggio la pubblico di Fabriano da un amatissimo artista a tutto tondo, Massimo Ranieri, che presenta Viviani varietà, un affascinante viaggio tra le poesie, le parole e le note del teatro di Raffaele Viviani con la regia di Maurizio Scaparro.

Completa la proposta del Teatro Gentile il 22 marzo per la ormai tradizionale sezione “la città in scena” Cinque, una commedia tutta al femminile proposta da Papaveri e Papere, scritta da Claudio Salomoni con la regia di Mauro Mori.

Nuovi abbonamenti (da euro 50 a euro 158) in vendita da 12 al 15 ottobre presso la biglietteria del Teatro Gentile dalle ore 16 alle 20 (tel. 0732 3644).

Informazioni: AMAT 071 2072439 www.amatmarche.net, Assessorato alla Cultura 0732 709223 – 709319 www.piazzalta.it

ABBONAMENTI

dal 5 all’8 ottobre rinnovi con conferma del posto

9 e 10 ottobre rinnovi con possibilità di cambio posto

dal 12 al 15 ottobre nuovi

biglietteria Teatro Gentile dalle ore 16 alle ore 20

prosa [7 spettacoli]

primo settore intero € 158,00 ridotto € 126,00

secondo settore intero € 126,00 ridotto € 95,00

terzo settore intero € 95,00 ridotto € 63,00

loggione unico € 50,00

BIGLIETTI

dal 17 ottobre vendita biglietti per tutti gli spettacoli

biglietteria Teatro Gentile

due giorni precedenti lo spettacolo dalle ore 16 alle ore 19

nei giorni di spettacolo feriali dalle ore 19, domenica dalle ore 16

prosa

primo settore intero € 25,00 ridotto € 20,00

secondo settore intero € 20,00 ridotto € 15,00

terzo settore intero € 15,00 ridotto € 10,00

loggione unico € 8,00

Contemporary tango

posto unico numerato intero € 15,00 ridotto € 10,00

La città in scena

info al n. 377 5134998

riduzioni

per giovani fino a 25 anni, anziani sopra i 65, iscritti scuole di teatro e danza della città, soci Fenalc

Circolo Arci, DLF, Iscritti Università della Terza Età e Università degli Adulti di Fabriano

Studenti UniFabriano [con esibizione della tessera e del documento di riconoscimento]

diritto di prevendita

2 euro su tutti i biglietti [fino al giorno precedente lo spettacolo]

VENDITA ON LINE

www.vivaticket.it

INFORMAZIONI

biglietteria Teatro Gentile

0732 3644 [nei giorni di apertura indicati]

Città di Fabriano Assessorato alla Cultura

0732 709223 – 0732 709319 | www.piazzalta.it

AMAT

071 2072439 | www.amatmarche.net

La città in scena

377 5134998 | www.papaveriepapere.org

INIZIO SPETTACOLI

feriale ore 21 | domenica ore 17

LEAVE A REPLY