Teatro San Paolo (Rivoli): ecco la nuova stagione 2013/2014

0
339
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoLa Compagnia Campotheatro di Niko Ferrucci e la Città di Rivoli presentano, al Teatro San Paolo (via Berton, 1 – Rivoli, TORINO), RIVOLI a TEATRO – stagione 2013-2014 AgorarteLa piazza degli artisti. La rassegna è composta da 18 appuntamenti disposti su 32 serate e presentati da diverse compagnie. L’intera stagione prevede spettacoli davvero per tutti i gusti: dalla commedia comica a quella napoletana, passando per la commedia sentimentale fino a quella brillante e di genere religioso, per approdare al monologo comico, al musical, al giallo e al thriller. Per la giornata dell’8 marzo previsto uno speciale “omaggio alle donne”. Commedie, registi e attori di altissimo livello (e vale la pena di citarne alcuni) si avvicenderanno sul palco del Teatro San Paolo di Rivoli, per il piacere di tutti gli appassionati di teatro e di coloro che avranno il piacere di avvicinarsi a quest’ultimo partendo dalla commedia, un genere che non ha mai conosciuto declino, adattandosi, nel corso della storia, ai cambiamenti politici, culturali e sociali.

Tra i registi: Tony Skandal, Emanuela Bandelier e Margherita Patti, Ivan Fabio Perna, Enzo Iacchetti, Alberto Barbi, Eugenio Gradabosco, Gian Carlo Fantò, Alfonso Rinaldi, Antonello Panero, Marco Cavallaro, Claudio Insegno, Diego Ruiz, Enrico Cravero – Veronica Stilla – Massimo Chionetti.

Spettacoli di: Daniele Falleri, Niko Ferrucci, Diego Ruiz, Neil Simon, Giorgio Centamore, Marco Cavallaro, Marc Camoletti, Emanuela Bandelier e Margherita Patti, Giorgio Perona, Eduardo De Filippo, Gian Carlo Fantò e Brunello Mout, C. Procopio – M. Simolo – P. Vallerga, Alberto Barbi, Alessandra Ferro, Davide Gastaldo.

 

 

 

Teatro San Paolo

Via Berton, 1 – Rivoli

tel. 347/221.12.04 – 347/735.33.54 – campotheatro@libero.it

 

 

LA STAGIONE TEATRALE

 

La stagione parte sabato 28 settembre 2013, ore 21 con la commedia brillante “IL MARITO DI MIO FIGLIO” di Daniele Falleri, regia di Enrico Cravero, Veronica Stilla e Massimo Chionetti.

Il marito di mio figlio” è una moderna commedia degli equivoci che affronta con ironia un attualissimo tabù: il matrimonio gay. Michael e George si sposano. Presi all’ultimo momento da uno scrupolo di coscienza, decidono di riunire i rispettivi genitori per comunicare loro l’imminente cerimonia. Ma la rivelazione crea uno scompiglio che va oltre le previsioni dei due futuri sposi. Le nozze saltano a colpi di sessualità confuse, amanti inaspettati e rivelazioni segrete che non risparmiano neanche i genitori della neo-scoppiata coppia. L’autore si diverte a mettere in scena tutti i più diffusi pregiudizi sui gay, giocando argutamente con i vari cliché per poi demolirli implacabilmente ad uno ad uno.

Note dell’autore.

Il marito di mio figlio” non vuole essere un manifesto gay. Non è una storia di propaganda. Non vuole portare la bandiera di nessun movimento. Vuole andare oltre. O più precisamente vuole essere tutto questo e altro. Mi spiego. La chiave di osservazione della storia è che Michael e George ancor prima di essere gay sono due ragazzi che si amano. Non è la loro inclinazione sessuale a far da protagonista in questa storia. Il protagonista, se ce n’è uno, è l’amore. Un racconto carico d’ironia, ingrediente indispensabile per prenderci affettuosamente in giro insieme ai personaggi raccontati. (intero € 12 – ridotto* € 10)

 

*****

 

Venerdi 11 e sabato 12 ottobre ore 21 sul palco una commedia sentimentale, “CONCERTO VENEZIANO” di Niko Ferrucci, regia di Tony Skandal. Con Patrizia Battaglia e Niko Ferrucci.

Concerto veneziano è una storia di sentimenti, segno che le favole sono ancora quelle che toccano più da vicino l’animo della gente. La commozione che sorprenderà gli innumerevoli spettatori che vedranno questo spettacolo non sarà causata solo dalla suggestione scenica, ma da un contenuto, da una sostanza poetica; insomma da una verità che Tony Skandal, regista di questa commedia, ha saputo realizzare al massimo servendosi della sua grande esperienza di teatro. Come nel testo, i protagonisti di questa commedia a dialogo, non hanno nome: sono un uomo e una donna, un Lui e una Lei, praticamente ciascuno di noi. La verità è che chiunque sia capace di sentimenti, arriverà ad identificarsi completamente nei personaggi e a vivere con loro questa eccezionale storia d’amore, come se fosse… la “propria” storia d’amore. Quei sentimenti comuni espressi con parole comuni; trasformati in arte, cosa assai consolante, in un tempo come questo, arido e pregno di non piccoli smarrimenti. (intero € 12 – ridotto* € 10)

*****

 

Sabato 26 ore 21 e domenica 27 ottobre ore 16,30 è il turno della commedia comica con “LA STRANISSIMA COPPIA” di Diego Ruiz che firma anche alla regia. Con Milena Miconi e Diego Ruiz.

Cosa c’è di più romantico del primo incontro tra un uomo e una donna? Ci sono aspettative, speranze, cuori che battono all’impazzata e quell’ansia incontrollabile di fare bella figura a tutti i costi! Così almeno viene raccontato dai più famosi romanzi rosa o nelle commediole sceme con Julia Roberts, ma nella vita è veramente così? Se hai quindici anni e credi ancora nelle favole, forse sì! Se invece di anni ne hai quaranta, hai già un matrimonio alle spalle, qualche corno sulla testa che fa ancora tanto male, se sei già nella fase in cui quando ti guardi allo specchio vedi solo rughe con una faccia intorno e sai perfettamente che ognuna di quelle rughe porta il nome di quell’imbecille del tuo o della tua ex, altro che cuori che palpitano e mani che tremano! La parola d’ordine è VENDETTA!! Diego Ruiz torna all’analisi del rapporto di coppia, rivolgendo il suo sguardo divertito a una categoria di persone molto diffusa al giorno d’oggi: i “single forzati”. Uomini e donne che si ritrovano, loro malgrado, improvvisamente soli, con la assoluta necessità di rifarsi una vita sentimentale, ma con l’inevitabile istinto di difendersi dalle frecce avvelenate di Cupido. Sono persone in cerca d’amore ma con il terrore di trovarlo, gente che vuole rimettersi in gioco ma non si ricorda più come giocare. Milena e Diego sono esattamente così! E’ il loro primo appuntamento. Si sono preparati a lungo per questa serata, si aspettano molto da questo incontro. Saranno pronti a cedere di nuovo alle sinuose tentazioni dell’amore? O forse è ancora troppo presto? Riusciranno almeno a nascondere ansie e pregiudizi e a risultare affabili e seducenti come si erano ripromessi? Doveva essere un appuntamento al buio, ma le scintille tra i due divamperanno subito in un fuoco di risate! (intero € 14 – ridotto* € 10)

 

 

*****

 

Venerdì 8 e sabato 9 novembre ore 21 la compagnia Lewis & Clark porta sul palco un classico di Neil Simon, “ANDY & NORMAN”, con la regia di Ivan Perna.

San Francisco – Inizio anni ’60. “Andy & Norman” sono una coppia di autori (manco a dirlo), squattrinati all’eccesso! Il giovane disordinato e anticonformista Andy (Ivan Fabio Perna) è il procacciatore che si occupa della gestione della ditta; mentre il geniale Norman (Marco Manzini) è la mente, che per mantenere in piedi la “baracca”, scrive per riviste di ogni genere nascondendosi dietro improbabili pseudonimi (Uno su tutti? “Madame Croissant” per “Uncinetto&Ricamo”!). Andy nel frattempo è alla disperata ricerca di un produttore per la loro ultima commedia a cui manca ancora un finale, ma complicare il tutto arriverà nel palazzo la bella Sophie Ross, un’americana mozzafiato con un corpo da modella e un cervello da cartone animato, che farà innamorare alla follia il povero Norman! Una coppia di geniali scrittori e una ex-campionessa di nuoto olimpionico sono una miscela esplosiva! Sì, ma di risate! Ivan Fabio Perna, regista della commedia, è un appassionato conoscitore della commedia americana, ed è autore, regista e attore. A New York, ha lavorato a fianco di attori americani; in Italia con Franca Nuti, Giancarlo Dettori, Franco Branciaroli, con il Teatro Stabile di Ancona e con il Piccolo Teatro di Milano. E’ traduttore del celebre commediografo americano Neil Simon ed è stato il regista del musical in tournée nazionale “Moulin Rouge” tratto dal celebre film con Nicole Kidman. (intero € 12 – ridotto* € 10)

 

*****

Sabato 23 ore 21 e domenica 24 novembre ore 16,30 è prevista la commedia comica “QUESTA SERA COSE TURCHE” di Giorgio Centamore, regia di Enzo Iacchetti. Con Rossana Carretto, Pia Angleberth e Alessandra Sarno.

Lo spettacolo si apre nella sala “diwan” (relax) di un bagno turco, con la presenza di una donna immobile come una mummia che sta facendo raffreddare gli orecchini (Alessandra Sarno): è una profumiera responsabile del reparto rughe, che lei stessa definirà “l’unico reparto dove, per anzianità, invece che dirigente diventi cavia”… La seconda ad entrare in scena (Rossana Carretto): è una donna “bruttarella” e un po’ spaesata dalla vita, ma vive con serenità e leggerezza anche le situazioni più avverse. Sarà merito delle pastiglie che prende? No di sicuro, visto che confonde gli ansiolitici con quelle della lavastoviglie. La terza ad entrare è Norina (Pia Engleberth): è sposata e spossata da una vita non proprio felice. Accetta come un fatto oggettivo la realtà della sua scarna esistenza con quella antica saggezza contadina che non si ribella al fato. Mentre queste entrano in confidenza tra loro, la terza signora se ne va, e si presenta la quarta (interpretata sempre da Pia Engleberth) che tira le fila di tutti i discorsi tra donne con l’energia e il piglio di una leader (sessista) da mercato rionale. Sentenzia fuor di metafora trovando morali astruse ma plausibili. Nasce così tra loro un’amicizia profonda, di quelle che frugano nell’intimo della propria esistenza, ma che si esaurisce con la magia del momento, quando abbandonano quel posto… Si dice che nel mondo della comicità non ci siano donne: in realtà c’è solo molta dispersione. Per dimostrare invece che c’è molto da vedere, molto da dire e soprattutto molto da ridere, quattro personaggi femminili si sono ritrovati a raccontarsela in grande libertà in un modo che diverte tantissimo anche gli uomini. Come da abitudine le donne quando si trovano in un ambiente a loro esclusivo uso, come in questo bagno turco, sciolgono remore e freni inibitori esprimendo punti di vista, raccontando episodi ed esperienze a dir poco esilaranti. Vi faranno ridere raccontando un mondo dalla forma ovarica… (intero € 14 – ridotto* € 10)

 

*****

 

Ancora una commedia comica venerdì 06 e sabato 07 dicembre ore 21 con “PERICOLO DI COPPIA” di Marco Cavallaro, regia di Claudio Insegno.

Spettacolo vincitore del Premio Nazionale “CHARLOT GIOVANI 2008” NUOVA EDIZIONE 2011 – Essere single comporta già tanti problemi, figuriamoci essere in due! Siamo sicuri che l’uomo delle caverne era il vero padrone? E se Giulietta fosse stata meno poetica? E se non ci fosse stata la rivoluzione femminile? Oggi chi comanda nella coppia? Essere una coppia oggi comporta tanti problemi, tante difficoltà. Per non andare d’accordo i motivi sono infiniti, vasta e fitta è la foresta dell’incomprensione, meno finiti e indefiniti sono i modi che ci portano alle incomprensioni. Lo spettacolo analizza fin dall’età della pietra, data dei primi rapporti tra uomo e donna, l’essere “COPPIA”. In un susseguirsi di eventi e comportamenti, a volte comici a volte drammatici, uno psicologo ci accompagnerà nell’universo della coppia, sino a farci scoprire due giovani innamorati alle prese con un momento difficile della loro vita di coppia, piena di rimpianti, d’occasioni mancate e di gelosie inventate, con relativo interesse verso una separazione ormai imminente. Ma riuscirà l’amore a far si che la coppia non sia in… PERICOLO? (intero € 14 – ridotto* € 10)

 

*****

 

Commedia di genere religioso venerdì 20 e sabato 21 ore 21 e domenica 22 dicembre ore 16,30 a cura dell’associazione Kamelot di Torino. Sul palco “Solo… e soltanto per amore” di Emanuela Bandelier e Margherita Patti, entrambe anche alla regia.

Tutti sappiamo chi è San Giuseppe, ma di lui conosciamo molto poco, questo per il suo ruolo non da protagonista nell’iconografia della chiesa, e con questo spettacolo impareremo a conoscerlo in modo più approfondito. Il progetto è quello di portare in scena il profondo amore tra Giuseppe, un abile artigiano, aitante, amato dalle donne e Maria, una ragazza di incomparabile dolcezza. Giuseppe è un uomo diverso dagli altri, ha in mente di visitare quelle che allora erano le più importanti città del mondo: Atene, Sparta, Damasco, Roma… vuole vivere intensamente, vuole invecchiare camminando, vuole amare le donne. Ma il suo destino è un altro… così, senza scostarsi dalla tradizione cristiana e dai testi neotestamentari tenteremo di rappresentare un rapporto di coppia fuori dal mito cercando di restituire, in particolare, la figura di Giuseppe come quella di un uomo vivo, di grande concretezza e sensibilità. (intero € 12 – ridotto* € 10)

 

*****

 

Giovedì 9, venerdì 10 e sabato 11 gennaio 2014 ore 21 sul palco la commedia comica “PIGIAMA PER SEI” di Marc Camoletti, regia di Claudio Insegno. Con Carlotta Iossetti, Andrea Beltramo e Claudio Insegno.

Una coppia (Jacqueline e Bernard) invita in villa un amico di lui, Robert, che è anche l’amante segreto di lei, Jacqueline. Ma l’invito nasconde un altro tranello: Bernard, il tradito, è a sua volta traditore ed ha invitato la sua amante Brigitte con l’intenzione di spacciarla come la ragazza di Robert. Una cameriera ad ore, ingaggiata per telefono all’ultimo momento, si inserisce involontariamente in questa girandola di ruoli e si chiama, per ulteriore complicazione, Brigitte come l’amante di Bernard. Su questo schema classico da vaudeville si snoda la storia di uno dei week-end più complicati da immaginare non solo nella vita, ma anche nel teatro brillante. Tutto sembra franare ogni volta. E ogni volta un’invenzione dei protagonisti rimette in gioco tutto e tutti. (intero € 14 – ridotto* € 10)

*****

 

Venerdì 24 e sabato 25 gennaio 2014 ore 21 si presenta l’occasione di ascoltare un monologo comico, “L’OCCASIONE” scritto e diretto da Marco Cavallaro.

Lui. Entra in un bar, La sua anima è come il suo cappotto, bagnata. Siede, ordina da bere e intanto nella sua mente continuano a risuonare parole e frasi di una lei. Una sola frase sembra non abbandonarlo un attimo: “ …E’ finita…” Quello che credeva fosse sicuro, quello che dava per scontato non finire, quello che era per sempre, viene meno. Improvvisamente lo perde. “Finita… vuoi capire… finita”. Ma la vita si sa, dà sempre un’altra occasione.

Dopo aver raccontato l’inizio di una storia d’amore con “CHEEK TO CHEEK”, la vita di coppia con “PERICOLO DI COPPIA”, arriva il capito finale della “trilogia” sull’amore scritta da Marco Cavallaro. Con il suo solito stile divertente, dissacrante e romantico quanto basta, Cavallaro, affronta la fine di una storia d’amore, il dolore di una rottura improvvisa, chiedendosi il perché sia successo, il tutto condito da tante risate e molta riflessione. (intero € 14 – ridotto* € 10)

 

*****

 

Si cambia genere sabato 8 febbraio 2014 ore 21 con la compagnia “Piccolo Teatro Comico” che presenta un giallo, “LA SETTIMA MOGLIE” di Giorgio Perona, regia di Antonello Panero.

Preda di un blocco creativo lo scrittore Charlie Nicholson non è in grado di far fronte ai propri debiti finché il celeberrimo attore Merlin Foster non gli offre un lavoro. Merlin ha però delle precise esigenze: la commedia che Charlie si accinge a scrivere dovrà contenere il metodo e l’alibi perfetto per uccidere la moglie dell’attore, solo così risulterà credibile sulla scena. Ulteriore condizione è che Eden, la moglie di Merlin, non venga a conoscenza del progetto e la commedia sia per lei una sorpresa… il dubbio si fa strada nella mente dell’autore e… sorpresa ed angoscia preludono ad una ancor più sorprendente verità. (intero € 12 – ridotto* € 10)

 

*****

 

Si assapora la grande commedia napoletana, venerdì 21 e sabato 22 febbraio 2014 ore 21 con la “Compagnia Masaniello” che presenta “NON TI PAGO” di Eduardo de Filippo, regia di Alfonso Rinaldi.

In questa pièce il motivo del gioco rimanda a quello del destino, quando la vita di Don Ferdinando, che gestisce un lotto avuto in eredità dal padre, si scontra in un gioco delle parti con quella di Mario Bertolini, suo impiegato, vincitore di quattro milioni con i numeri avuti in sogno dal padre di Ferdinando. Questi non vuole pagarlo, convinto che quei numeri il padre aveva inteso darli a lui, infatti era apparso nella stessa casa, prima abitata da Ferdinando e poi affittata da Bertolini. Eduardo così contrappone alla verità dei fatti quella dei sogni, fantasmi di chi non vuole credere alla realtà, la cui religiosità è indissolubilmente legata alla superstizione. Si creano nello sviluppo della commedia una serie di equivoci, fantasie paradossali e logiche squinternate proprie della comicità a cui Eduardo per tradizione è legato, dalla situazione umoristica si giunge ad una specie di dolorosa esasperazione quando ai tempi della farsa si succedono quello dell’assurdo, ed al meccanismo del sogno segue quello della maledizione. Dal giorno in cui Bertolini viene maledetto questi non trova più pace… (intero € 12 – ridotto* € 10)

*****

 

Un bell’omaggio alle donne, sabato 8 marzo 2014 ore 21, con l’Associazione Kamelot e la compagnia Connery di Torino che presentano “DONNE E DINTORNI” di Emanuela Bandelier e Margherita Patti che firmano anche la regia.

Per il terzo anno consecutivo, l’associazione Kamelot in collaborazione con la compagnia “Connery” presenta: “Donne e dintorni”. Questo spettacolo nasce come una rassegna di piccoli spettacoli all’interno dell’associazione Kamelot, per poi crescere e modificarsi di anno in anno. L’8 marzo di ogni anno, la compagnia si cimenta in uno spettacolo dedicato all’universo femminile, un copione sempre diverso che offre momenti drammatici, divertenti ed esilaranti, portando sulla scena i mille colori femminili dell’amore e della vita di ogni donna. E’ uno spettacolo per tutti, che fa sorridere, divertire ma soprattutto riflettere, perché oltre ai testi comici, verranno trattati anche temi d’attualità. (intero € 12 – ridotto* € 10)

 

*****

 

Torna la commedia, venerdì 21 e sabato 22 marzo 2014 ore 21con “AD OVEST DI BABALU’” di Gian Carlo Fantò e Brunello Mout, regia dello stesso Fantò. Con Martina Bracali e Gian Carlo Fantò.

Joshua: suggestivo e particolarmente naif, isolotto ad ovest di Babalù. Se nel week-end salta la corrente, nell’unico e poco attrezzato resort locale diventa un problema aprire anche una semplice porta. Francesco sbaglia stanza e finisce in quella di Luisa. Ed è proprio in quel momento che avviene il blackout. I due non si conoscono, ma dovranno condividere, loro malgrado, quella stanza per molte ore. Le personalità complesse di entrambi i protagonisti della vicenda saranno messe a dura prova dalla forzata convivenza. Nasceranno, inevitabili, i conflitti, i paradossi ma anche le complicità. L’eterna “battaglia dei sessi” tra uomo e donna è il nodo di questa commedia che mette in luce le contraddizioni, a tratti irresistibilmente divertenti, a tratti assolutamente problematiche, che caratterizzano dalla notte dei tempi il rapporto tra i sessi. (intero € 12 – ridotto* € 10)

 

*****

 

Spazio al Musical, sabato 5 aprile 2014 ore 21 con la compagnia “Sipario degli Estranei” che presenta “SUDOKU DI CUORI” di Claudio Procopio, Mauro Simolo e Paolo Vallerga, regia di Eugenio Gradabosco.

Sudoku di cuori” è una divertente commedia musicale fatta di intrecci amorosi e colori mediterranei, con improbabili pupazzi e ancor più improbabili personaggi per raccontare l’amore… come lo avete sempre visto. Dopo parecchi anni lontano da casa, Antonio, uno scultore dalle dubbie doti artistiche, torna nel suo paese natale dove ritrova i suoi amici di scuola: Toni, un onesto trafficone, Masa (Maria Rosaria), avvocato di successo, e soprattutto Juanita che vive esclusivamente in un mondo guidato dalla televisione, tra una serie tv e l’altra. La festa del patrono San Bernardino, amichevolmente conosciuto come “Ber’dino”, fa da cornice al nascere delle passioni, dell’amore, delle illusioni e delle disillusioni dei quattro protagonisti. In questo intreccio d’amore entrano a creare non poco scompiglio un ladro di appartamento (scambiato per il nuovo parroco), un supereroe inflessibile ai suoi doveri di eroe e una coppia di topi, nella veste di narratori dell’amore… esattamente come lo avete sempre visto.

(intero € 12 – ridotto* € 10)

 

*****

 

Il teatro si apre al thriller sabato 12 aprile 2014 ore 21 con “LO SQUILLO” di Alberto Barbi, anche alla regia.

Stu Wenders è un pubblicitario rampante ed in costante ascesa; il suo atteggiamento spregiudicato ed i suoi modi sbrigativi lo hanno condotto ad uno stile di vita vertiginoso. Innamorato di se stesso e delle sue capacità conduce una vita costruita su menzogne ed egoismi. Una mattina qualunque però Stu entra nella solita cabina telefonica, da cui ogni giorno telefona a Felicia, una giovane attrice che lo attrae e tenta di sedurre con promesse di carriera nel mondo dello spettacolo. Proprio in quella cabina Stu riceve una strana telefonata: uno sconosciuto che afferma di avere un fucile di precisione puntato su di lui. Se riattacca lo ucciderà, come ha gia fatto con altri prima.

Molti segreti verranno allo scoperto. Un thriller claustrofobico, che grazie al suo semplice e nudo allestimento teatrale inchioda e diverte il pubblico, fino al finale a sorpresa. Un’ora e venti di puro thriller. (intero € 12 – ridotto* € 10)

 

*****

Commedia comica venerdi 2 e sabato 3 maggio 2014 ore 21 con la Compagnia Campotheatro di Torino che presenta “VOGLIO VIVERE COSI’” di Marco Cavallaro, regia di Ivan Fabio Perna.

Classico vaudeville, divertente ed esilarante. Franco De Bartoli è un architetto di fama mondiale, sempre in giro per lavoro: Parigi, Londra, New York, Rio De Janeiro. Donnaiolo impenitente riceve le sue donne a giorni fissi senza mai farle incrociare tra loro. Un meccanismo perfetto gestito da Ugo, pazientissimo e fidato maggiordomo. Tutto funziona splendidamente con promesse di matrimonio che fioccano a destra e a manca… ma il sistema comincia a vacillare quando Camilla, la fidanzata storica, arriva in un giorno diverso da quello stabilito… e crolla definitivamente quando nello stesso giorno e nella stessa stanza si ritrovano le quattro donne a cui Franco aveva promesso il matrimonio. Un disastro dal lieto fine… almeno per qualcuno. (intero € 12 – ridotto* € 10)

*****

Ancora commedia comica sabato 17 maggio 2014 ore 21 con l’Associazione Kamelot di Torino che porta sul palco “STORIE BANALI DI DONNE PER BENE” di Alessandra Ferro, regia di Emanuela Bandelier e Margherita Patti.

Quattro donne, quattro modi di vivere l’amore. Annamaria: dinamica, aggressiva ma simpatica, che guarda la realtà della vita con disincanto e con una punta di cinismo dettato dalle sue vicissitudini personali delle quali non ama parlare non volendo mettere a nudo i propri sentimenti e le proprie debolezze. Mirella: dolce, riflessiva, romantica e sognatrice che, al momento opportuno dimostra come la sua apparente debolezza sia in realtà una grande forza che le fa vivere da 25 anni la sua grande, clandestina, storia d’amore con abnegazione e coerenza. Lisetta: simpaticamente scombinata che forse ricusa la realtà e cerca di vivere con grande ottimismo ciò che la vita le offre. La signora Marini: elegante, giovanile, sicura ed arrogante ma capace di commuoversi, di fronte alle debolezze umane.

Quattro donne messe alla prova nella vita di tutti i giorni, che si ritrovano chi ad amare un uomo violento, chi, dopo una tragedia familiare, a ricomporre un matrimonio alla deriva, chi a vivere un amore clandestino con la leggerezza del primo amore, e chi, nonostante il tradimento, a puntare su di un matrimonio forse non ancora finito… quattro storie fatte di amarezza, di risate, di delusioni, sconfitte e rivincite, quattro storie forse banali ma raccontate e vissute con coraggio. Perché non è mai troppo tardi per rialzarsi, per credere ancora nell’amore vero, e ritrovare quel sorriso che allarga il cuore e che ci fa dire che la vita, nonostante tutto, è anche bella!!

Con: Rachele Cantele – Martina Bracali – Roberta Palleri – Marzia Trasanna (intero € 12 – ridotto* € 10)

 

 

*****

 

Chiude la stagione teatrale, venerdì 30 e sabato 31 maggio 2014 ore 21, uno “spettacolo comico sopra le righe”, della Compagnia Campotheatro di Niko Ferrucci che presenta “ASPETTATE UN ATTIMO” di Davide Gastaldo, regia di Tony Skandal.

 

Dalla penna di un autore contemporaneo ritorna, dopo il successo del debutto, “Aspettate un attimo”: una esilarante, delirante e divertentissima commedia di caratteri. Avete letto bene… di caratteri! Una compagnia di attori che vanta la pretesa di rendere omaggio al grande Shakespeare. Per l’ennesima volta, il bardo immortale viene tirato in ballo con le sue opere più importanti: Romeo e Giulietta, Amleto, Otello, Riccardo III,. da un gruppo di teatranti un po’ sopra le righe, che ne faranno di tutti i colori. Due ore di risate senza sosta che coinvolgeranno tutti: pubblico, attori, regia, personale di sala e… vigili urbani… forse! (intero € 12 – ridotto* € 10)

 

Le prenotazioni e le vendite di biglietti e abbonamenti, inizieranno il 6 settembre 2013; Per le prenotazioni: 3472211204 – 3477353354 – campotheatro@libero.it

 

Informazioni e accrediti per i giornalisti

 

Ufficio Stampa MRcomunicazione

mrcomunicazione@gmail.com

tel. 333.4309709/337.204218

 

 

PREVENDITA BIGLIETTI:

Casa del Conte Verde, Rivoli, via Piol 8 – 0119563020

 

BIGLIETTI:

“La stranissima coppia” – “Questa sera cose turche” – “Pericolo di coppia” – “L’occasione” – “Pigiama per sei” : intero € 14 – ridotto* € 10

 

Per tutti gli altri spettacoli: intero € 12 – ridotto* € 10

 

* Hanno diritto alla riduzione:

Over 60 – Under 18 – Le prenotazioni telefoniche o via mail – Residenti Rivoli – Dipendenti comunali Città di Rivoli – Dipendenti Maserati – ed eventuali enti, gruppi o associazioni con cui prenderemo accordi. I bambini sotto i 7 anni non pagano.

 

ABBONAMENTI:

 

ABBONAMENTO “MAXI” 12 spettacoli a scelta a scalare:

intero € 100 – ridotto* € 80

 

ABBONAMENTO “MEDIUM” 8 spettacoli a scelta a scalare:

intero € 70 – ridotto* € 56

 

ABBONAMENTO “MINI” 4 spettacoli a scelta a scalare:

intero € 38 – ridotto* € 30

 

Tutti gli spettacoli in abbonamento, sono da prenotare telefonicamente o via e-mail almeno 2 giorni prima della data prescelta.

LEAVE A REPLY