Anche i Santi giocano a Poker

0
204
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotodi Alessio Moneta

con Pasquale Bertucci, Nazzareno Mattei, Enrico Patella

Regia: Maria Letizia Gorga

Produzione: Progetto InScena

Costumi: Paolo Marcati

Direzione Tecnica: Marco Pupin

Interpreti:

Pasquale Bertucci in Mario De Gregorio

Enrico Patella in Enrico De Gregorio

Marco Todisco in Bartolomeo

Michele Marra in Michele il Portiere

Alessio Moneta in Antonio Bordero

Lorenzo De Luca in Primo Creditore

Mattia Pallante in Secondo Creditore

Organizzazione e promozione a cura degli allievi del corso

“Esperto in organizzazione di eventi dello spettacolo” Progetto Lazio InScena

Il ricavato dello spettacolo sarà devoluto interamente all’Associazione L’Arte nel Cuore

Sarà in scena al Teatro Golden Lunedì 7 Ottobre 2013 alle ore 21:00 lo spettacolo Anche i Santi giocano a Poker scritto da Alessio Moneta con Pasquale Bertucci, Nazzareno Mattei, Enrico Patella per la regia di Maria Letizia Gorga. Paolo Marcati firma i costumi, la direzione tecnica è di Marco Pupin. La commedia racconta le vicende di un’allegra cornice familiare la cui stabilità viene bruscamente alterata da eventi inaspettati, più o meno imprevisti, ma del tutto stravaganti e particolari con un filo conduttore: il gioco del poker.

Lo spettacolo nato da un’idea de I Fabbricattori con la Direzione Artistica di Enrico Brignano, è prodotto dal Progetto Lazio Inscena – Casa dello Spettacolo; l’organizzazione e promozione sono a cura degli allievi del corso di formazione per Esperto in organizzazione di eventi dello spettacolo – progetto Lazio InScena. Il ricavato dello spettacolo sarà devoluto interamente all’Associazione L’Arte nel Cuore Onlus.

Mario, (Pasquale Bertucci) vive con il nonno malato nell’appartamento di famiglia e di lui si prende cura. La casa è spesso frequentata dal portiere Michele, (Michele Marra) che ci tiene a definirsi un “guardiano del palazzo”, e dal figlio del medico che vive nel palazzo, Bartolomeo (Marco Todisco) un bambino curioso e chiacchierone ma che sa il fatto suo.

A destabilizzare questo improbabile equilibrio sarà l’arrivo di Enrico, (Enrico Patella) fratello maggiore di Mario. I due nipoti erediteranno dal nonno l’appartamento di famiglia, ma Mario non sa che suo fratello ha da poco perso al gioco il suo 50% dell’appartamento. Enrico infatti, “artista creativo” nella produzione di bare, soffre di quel famoso “vizio” che è il gioco del poker, in cui non risulta poi essere neanche tanto fortunato.

Cacciato di casa dalla moglie e scappato dalla morsa degli strozzini, Enrico cerca riparo ed aiuto tra le braccia del fratello in quella che non sarà più un giorno la sua futura “porzione” di appartamento. A complicare la situazione si aggiungeranno altri tre singolari personaggi: Antonio Bordero (Alessio Moneta) un ricco ma bizzarro imprenditore molto fortunato al gioco e pieno di tic, “Er Caccola” (Lorenzo De Luca) e Magno (Mattia Pallante). Il susseguirsi degli equivoci, uniti al vizio del gioco di Enrico e ai problemi del vivere quotidiano dei personaggi, creano un divertentissimo mix nel quale, se pur sempre col sorriso sulle labbra, si affrontano tematiche purtroppo all’ordine del giorno.

Fabbricattori

E’ una compagnia teatrale che nasce dall’unione di ex allievi della scuola di arti sceniche di Enrico Brignano, con la direzione artistica dello stesso Brignano. Il progetto nasce nel 2012 da un’idea di Alessio, Pasquale ed Enrico con lo scopo di mettere in scena il loro primo testo teatrale “Anche i santi giocano a poker” una farsa esilarante di cui sono autori, sceneggiatori, scenografi ed attori. Viene costituita così l’associazione in cui in breve tempo entrano a far parte un notevole numero di artisti.

Il Progetto Lazio InScena (www.lazioinscena.it)

La realizzazione dello spettacolo avviene grazie al Progetto Lazio InScena, cofinanziato dalla Regione Lazio nell’ambito del FSE. Il progetto coinvolge diverse realtà attive nel campo dello spettacolo dal vivo e della formazione, e grazie alle partnership con figure dello spettacolo e del mondo del lavoro, promuove la realizzazione di una Casa dello spettacolo, azioni formative e di orientamento per profili professionali artistici e tecnici, spendibili nel settore dello spettacolo dal vivo, in tv e nel campo pubblicitario. L’allestimento, l’organizzazione e la promozione dello spettacolo sono a cura degli allievi del corso per “Esperto in organizzazione degli eventi dello spettacolo.”

Il ricavato della serata sarà interamente devoluta all’Associazione L’arte nel Cuore Onlus:

Un sogno che immagina ragazzi disabili e normo-dotati poter esprimere insieme le loro qualità artistiche, in  un percorso formativo che li aiuti concretamente nello sviluppo delle loro potenzialità, e che consenta all’Accademia di formare veri talenti accompagnandoli verso il raggiungimento di reali risultati professionali. Un sogno che si realizza grazie all’ispirazione della presidente dell’Associazione “L’Arte nel Cuore” Onlus Daniela Alleruzzo.  L’impostazione seguita è quella della Accademia di spettacolo, dapprima rivolta alle discipline di danza, recitazione, doppiaggio musica e canto, con l’obiettivo di offrire una struttura non solo senza barriere architettoniche, ma pensata e progettata per l’insegnamento a persone con e senza disabilità. L’Accademia è il primo progetto europeo di educazione artistica rivolto a persone diversamente abili e normo-dotate e persegue lo scopo di superare le barriere culturali e mentali attraverso la condivisione di un’esperienza. L’associazione vuole colmare una carenza: la mancanza di offerta di servizi ed attività per le persone disabili che possiedono doti artistiche e vogliono svilupparle in un ambiente integrato.

 

Teatro Golden

Via Taranto, 36  00182 Roma
06 7049 3826

Lunedì 7 ottobre 2013 ore 21,00

Costo biglietto: 10 euro

 

 

 

LEAVE A REPLY