Inaugurazione 69ª Stagione Sinfonica Orchestra I Pomeriggi Musicali

0
234
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Giovedì 24 ottobre ore 21.00

Sabato 26 ottobre ore 17.00

Generale aperta – giovedì 24 ottobre ore 14.00

Direttore: Giordano Bellincampi

Violoncello: Julian Steckel

Orchestra I Pomeriggi Musicali

Mozart, Sinfonia n. 29 in La Maggiore, K 201

Schumann, Concerto per violoncello e orchestra in la minore, op. 129

Beethoven, Sinfonia n. 7 in La maggiore, op. 92

La 69ª Stagione Sinfonica dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali si apre il prossimo 24 ottobre con due superbe sinfonie, la n. 29 di Wolfgang Amadeus Mozart e la Settima di Ludwig Van Beethoven, e con un ospite molto atteso, Julian Steckel, classe 1982, vincitore dell’ARD di Monaco e oggi tra i più ricercati violoncellisti della sua generazione, che eseguirà il Concerto per violoncello e orchestra di Schumann. Sul podio, a dirigere le prime note della stagione dell’Orchestra de I Pomeriggi Musicali, sarà il direttore stabile Giordano Bellincampi, il quale, per il 2013/2014, sarà protagonista di quattro programmi al Teatro Dal Verme.

Questa 69ª Stagione, composta da ventidue concerti divisi, come di consueto, tra il giovedì sera alle ore 21:00 e il sabato pomeriggio alle ore 17:00, si distingue “In un’epoca che predilige proposte standardizzate e seriali, spingendo a una certa omologazione delle richieste e dei contenuti” come dichiara il prof. Massimo Collarini, ideatore del programma, il quale, sottolineando le linee interpretative che hanno guidato il suo lavoro, continua: “trovo abbastanza naturale – per un musicista – ripensare alla straordinaria avventura della musica, con la sua affermazione dirompente della libertà d’espressione individuale, con la ricerca di un linguaggio sempre nuovo, capace di esprimere compiutamente l’anelito verso l’alto e l’infinito di ognuno di noi”.

Per questo 2013/2014 prosegue poi la “nostra tradizione presentare direttori e solisti di giovane età, ma già affermati sul piano internazionale. A tale scopo dà ottimi frutti la collaborazione con la Gioventù Musicale d’Italia. Tra le ospitalità: saranno con noi: l’Orchestra di Trento e Bolzano, l’Orchestra di flauti Zephyrus, l’Orchestra di Padova e del Veneto e poi, Futurorchestra, la formazione di cui sono parte fondamentale I Piccoli Pomeriggi Musicali e che rappresenta una costola del progetto Abreu per il nostro Paese”.

Non mancherà infine “Un cenno ai contemporanei: Sonia Bo e Betty Olivero presenteranno due composizioni in prima esecuzione. Ci saranno poi il messicano Samuel Zyman e Thomas Ades, compositore e direttore d’orchestra inglese assai eseguito negli USA”.

GIORDANO BELLINCAMPI, direttore

Il Direttore Giordano Bellincampi si affaccia alla stagione 2012/2013 con un doppio ruolo di grande prestigio: Generalmusikdirektor (GMD) della Filarmonica di Duisburg, carica assunta nel settembre 2012, e Direttore Musicale dell’ Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, ruolo che ricopre dal gennaio 2012. Nel settembre 2005 Bellincampi assume la direzione della Danish National Opera con il titolo diGeneral Music Director. Precedentemente è stato Direttore Musicale dell’Orchestra Filarmonica di Copenhagen (2000 – 2006), orchestra con la quale aveva già collaborato nella veste di direttore ospite principale dal 1997 al 2000. Sempre fra il 1997 ed il 2000 è stato anche Direttore Principale della Athelas Sinfonietta Copenhagen,  ensemble leader nella musica “avant-garde” in Danimarca. Dopo gli studi in trombone e in direzione d’orchestra con Jorma Panula (prestigioso direttore e ricercato pedagogo) presso la  Royal Danish Music Academy di Copenhagen e dopo aver svolto un’intensa attività musicale come professore d’orchestra, nell’agosto 1994 debutta come direttore d’orchestra, con l’Orchestra Sinfonica di Odense. Seguono una serie di concerti con le più prestigiose orchestre della Danimarca. Direttore molto amato per la sua capacità nel saper comunicare con i musicisti e per la sua musicalità, dirige regolarmente in Europa, USA e Asia. Nel corso della sua carriera collabora con molte prestigiose orchestre: Toronto Symphony, Royal Stockholm Philharmonic, Toledo Symphony, Scottish National Symphony,  RTE National Symphony Dublin, Bergen Philharmonic, Trondheim Symphony, Lahti Symphony, Prague Philharmonia, Stavanger Symphony, St. Petersburg Symphonie e Guangzhou Symphony, KBS Symphonie Seoul. In Italia dirige l’Orchestra de I Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra di Padova ed il Veneto, l’ORT Firenze. Il suo debutto alla Royal Opera di Copenhagen avviene nella primavera del 2000 con Bohème; da allora  dirige il grande repertorio operistico italiano: Falstaff, il Trovatore, la TraviataMadame Butterfly, Tosca, Bohème, Turandot, La fanciulla del West, Rigoletto, Aida, Cavalleria Rusticana, Pagliacci. Nel 2005 inaugura il nuovo Teatro della Royal Opera Copenhagen con una nuova produzione di Aida; nella stagione 2006/2007 dirige una nuova produzione di Rigoletto alla Danish NationalCopenhagene il Rosenkavalier di Richard Strauss. Nella stessa stagione debutta all’Opera di Cincinatti con Tosca. Nella stagione 2009/2010  dirige la Royal Flemish Philharmonic, la Slovenian Philharmonic, la RTE National Dublin e una produzione di Cavalleria Rusticana/Pagliacci alla Deutsche Opera am Rhein, tornando poi, nella stagione 2010/2011, per una ripresa di Bohème, a Düsseldorf e Duisburg. Sempre nella stagione 2010/2011  dirige  una nuova produzione di Madama Butterfly alla Royal Opera  Copenhagen e Manon Lescaut alla Danish National Opera. 2011/2012 torna a dirigere alla Deutsche Oper am Rhein (Bohème), alla Royal Flemish e dirige le orchestre sinfoniche di Kristiansand e Sonderjyllands. In Italia dirige I  Pomeriggi Musicali di Milano,  l’Orchestra di Padova ed il Veneto e, in Nuova Zelanda, l’Auckland Philharmonic e la Christuschurch Symphony Orchestra.

JULIAN STECKEL, violoncello

Primo premio ai concorsi ARD di Monaco (2010) e Lutoslavsky di Varsavia, Julian Steckel è oggi fra i violoncellisti più richiesti. Fra gli ultimi allievi di Boris Pergamenschikow, Julian si è perfezionato con Heinrich Schiff e Antje Weithass, aggiudicandosi anche il Verbier festival Prize e il Borletti Buitoni fellowship Award. Julian Steckel si è esibito con orchestre quali la Kremerata Baltica, la Bavarian Radio Symphony, la Franz Liszt Chamber Orchestra, l’Orchestre de Paris, la Konzertausorchester Berlin e la direzione di Mario Venzago, Sir Roger Norrington, Andrey Boreyko, Gilbert Varga. Come camerista; ha poi suonato con Isabelle Faust, Alexander Lonquich, i Quartetti Ebène e Vogler, con Christian Tetzlaff e Lars Vogt nei Festival di Lucerna, Menton, Bonn, Cambrai. La sua incisione dei concerti di Goldschmidt e Korngold ha ricevuto, nel 2012, l’Echo klassik, il premio più prestigioso della critica musicale tedesca, e molti consensi avevano già ottenuto altri due suoi CD dedicati alle opere di Mendelssohn e ad autori francesi, realizzati con la collaborazione del pianista Paul Rivinius, nel 2009 e 2011. Nel corso della stagione 2012, Steckel si è esibito alla Thonalle di Zurigo, a Praga con la Filarmonica Ceca, a San Pietroburgo, a Belgrado. Recentemente il violoncellista è stato nominato professore all’Università della musica di Rostock. Julian Steckel suona uno strumento di Urs W. Mächler del 2005.

 

BIGLIETTI

Interi

Primo Settore (Platea, dalla fila 1 alla 30): € 19,00 + prevendita

Secondo Settore (Platea, dalla fila 31 alla 40): € 13,50 + prevendita

Balconata: € 10,50 + prevendita

Ridotti (Giovani under 26; Anziani over 60; Cral; Ass.

Culturali, Biblioteche; Gruppi; Scuole e Università)

Primo Settore (Platea, dalla fila 1 alla fila 30) € 15,00 + prevendita

Secondo Settore (Platea, dalla fila 31 alla fila 40) € 11,50 + prevendita

Balconata € 8,50 + prevendita

Biglietteria TicketOne

TeatroDal Verme

Via San Giovanni Sul Muro, 2 – 20121 Milano

Tel. 02 87.905.201

dal martedì al sabato dalle 11.00 alle 18.00

www.ipomeriggi.it

www.ipomeriggi.it/facebook

www.ipomeriggi.it/youtube

 

Biglietteria on-line: www.ticketone.it

 

 

 

LEAVE A REPLY