Teatro Area Nord (Napoli): ecco la nuova stagione 2013/2014

0
332
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoGiovedì 10 ottobre è stata presentata presso lo storico caffè letterario “Intra Moenia”, la stagione 2013/2014 del Teatro Area Nord. Una stagione che si preannuncia ricca di sorprese, a partire dalla creazione della Rete dei Piccoli Teatri Metropolitani, a cui il TAN aderisce insieme al Piccolo Teatro Bellini, Teatro Elicantropo, Theatre de Poche e Interno5/Start e che, attraverso il progetto “Politeatro”, mira a porre lo spettatore al centro della propria riflessione proponendogli una fantasmagorica carrellata di titoli e una serie di servizi che ne favoriscono la fruizione come la facilitazione nei trasporti, nel parcheggio e campagne promozionali mirate e di sicuro effetto, oltre a premi e convenzioni con alcuni tra i migliori luoghi di incontro e di ristoro della città. Tutto questo attraverso l’acquisto di una Card che offre una scontistica uguale in tutti i teatri della rete con il chiaro intento di avvicinare quanto più pubblico possibile al teatro.

La stagione del Teatro Area Nord si apre con la seconda edizione di “TAN/off – open space 2”, che nasce dall’accordo tra Libera Scena Ensemble e alcune delle sigle più significative che operano nel territorio dell’area nord di Napoli quali Vodisca Teatro, Noi e Piscinola, Legambiente Circolo La Gru, Arci Scampia, Sentieri d’Arte, Dream Team, Mammut, Gridas.

Al progetto TAN/off hanno offerto la piena adesione e collaborazione, oltre alle associazioni suindicate, un gran numero di compagnie giovani napoletane e artisti che, a vario titolo, hanno contribuito a creare un programma ricco ed articolato che prevede mostre, spettacoli di teatro, musica, incontri, laboratori, premi, iniziative di solidarietà e momenti di riflessione che si spera possano dare risposte ai tanti interrogativi che il mondo dell’arte pone in questa fase storica piena di zone d’ombra e in cui sembra vincere la restaurazione e il conservatorismo.

L’idea progettuale di TAN/off nasce per dar voce alle istanze di un territorio troppo spesso abbandonato e mortificato, vittima di luoghi comuni e che, invece merita centralità e attenzione perché ricco di iniziative e di progettualità.

Inoltre, per l’edizione di quest’anno, che partirà il 15 ottobre e si concluderà l’11 novembre, si è scelto di lavorare su settimane tematiche che racchiudono una riflessione su “Memoria e Resistenza”, ”Lavoro e immigrazione” e, in chiusura, un ciclo di appuntamenti per una riflessione collettiva sulle donne e la loro centralità in questa fase di profonda crisi di valori etici e morali.

All’interno di Tan/off, inoltre, l’appuntamento ormai consolidato con il “Premio Antonio Landieri” organizzato dalla “Marotta & Cafiero editori”.

Per quanto riguarda la stagione teatrale 2013/2014, che vede la collaborazione di Libera Scena Ensemble e Vodisca Teatro, partirà il prossimo 22 novembre e prevede 12 spettacoli che andranno in scena dal venerdì alla domenica. Il cartellone è vario e articolato per soddisfare fasce di pubblico tra loro eterogenee. Le compagnie ospitate rappresentano una scelta di qualità e di sicuro effetto spettacolare.

La programmazione spazia tra impegno civile (“Garage”, “U.D.I.E.N.Z.A.”), proposte e riletture di classici del teatro italiano e internazionale (“Enrico IV”, “Edipo a Terzigno”, “Shylock”, “La madre”), drammaturgia contemporanea (“Some girls”, “Il re a piedi nudi”) e occasioni di gustoso divertimento (“Pulcinella e l’erede universale”, “Sopra un palazzo c’è un cane pazzo”, “Quando c’era lui, caro lei”, “Sigmund e Karl”).

Da non dimenticare, infine, “Promossi a teatro”, una rassegna dedicata ai giovani di tutte le età per fargli conoscere il teatro e formarli già dall’età scolastica ad essere spettatori appassionati. 14 spettacoli che vanno in scena di mattina per coinvolgere scuole di ogni ordine e grado attraverso la messinscena di classici della letteratura per l’infanzia e produzioni che guardano a temi di forte impatto formativo.

Il mese di maggio sarà, invece, interamente dedicato all’arte performativa in un progetto di residenza per giovani formazioni di danza contemporanea, progetto realizzato in collaborazione con Collettivo  NaDa (Antonello Tudisco) e Danza Flux (Chiara Alborino e Fabrizio Varriale). Sono previsti anche laboratori formativi di danza, per attori e non.

Tra le attività collaterali che il TAN ospita, ci saranno anche quest’anno le iniziative proposte dall’Associazione “Sentieri d’Arte”, gli incontri di “Caffè letterario” diretti da Franco Maiello e un laboratorio di Yoga Kundalini diretto da Anna Bianco.

TAN – TEATRO AREA NORD

Via Nuova Dietro La Vigna, 20 – 80145 Napoli

Tel. 081/5851096

 

LEAVE A REPLY