L’alter-ego di Steve Jobs

0
201
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoCosa succederebbe se al posto di Steve Jobs e Stephen Wozniak ci fossero Stefano Lavori e Stefano Vozzini? È possibile rivoluzionare l’informatica e allo stesso tempo vivere a Napoli? Se lo chiedeva Antonio Menna nel fortunato “Se Steve Jobs fosse nato a Napoli”, amara analisi di come l’ambiente in cui si vive possa condizionare il proprio destino. Le pagine di Menna diventano materia teatrale nelle mani di Mauro Di Rosa di EnArt (regista e interprete insieme a Pasquale Ioffredo) che venerdì 22 novembre alle 20.30 porta in scena la storia dell’alter-ego del genio informatico scomparso nel 2011. La location è delle più simboliche: il teatro Galilei 104 di Città della Scienza (via Coroglio), lo science center distrutto da un incendio il 4 marzo scorso. A spiegare l’idea di realizzare un adattamento è lo stesso Di Rosa: “fu quasi un caso. Mi trovai a sfogliare il testo di Menna, dopo aver sentito il successo che stava avendo. Pensai che, oltre ad un racconto e una trovata intelligente, era un ottimo spunto teatrale”. Se però la trama del libro è conosciuta, la messinscena è stata realizzata in maniera diversa e personale dal gruppo EnArt. “Scenografia scarna, qualche stand e degli sgabelli. Sei attori, sempre in scena, di cui i due protagonisti e quattro narratori che interpretano più personaggi e fanno da voce narrante, quasi da manovratori dei due. Ritmo in crescendo, con repentine evoluzioni di luci e abiti. La storia, presentata in forma di leggenda, non fa alcuna concessione al pittoresco, anche se il tono è ironico e strappa più di una risata” si legge in una nota. In scena Chiara De Crescenzo, Pasquale Ioffredo, Demi Licata, Luca Lo Martire, Pierpaolo Stellato. Regia affidata a Pasquale Ioffredo e Mauro Di Rosa. Assistente alla regia Valeria Oriano; supervisione artistica Ludovica Tinghi; musiche originali Eddy Napoli; effetti audio Studio 55; costumi Francesca Filardo; sceneAndrea Ciappa; scenografa di scena Carmela Serpe; disegno luci PierFrancesco Borruto; fotografo di scena Paolo Visone; grafica Valentina Buongiorno; corso di grafica pubblicitaria ILAS, docente Alessandro Leone.

Prenotazioni: 339 7157070. Repliche sabato alle 18.30 e domenica alle 20.30.

 

Info: enartassociazione@gmail.com

 

LEAVE A REPLY