La malata immaginaria

0
299
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotodi Giuseppe Pancaccini

regia Giuseppe Pancaccini con Massimo Rey

con Aldo Bagnoli, Marcello Marziali, Tiziana Foresti, Marco Gini, Doranna Natali, Cristina Marziali, Luca Salemmi, Giuliana Vivo, Salvatore Capuozzo, Marco Chiappini, Manuela Vellutini

Le Maschere de il Carrozzone di Livorno

 

Nuovo esilarante e spassosissimo appuntamento con il vernacolo livornese e Giuseppe Pancaccini che torna anche quest’anno al Teatro di Rifredi, il 28 e 29 dicembre, con una grande prova d’autore.

La commedia è ambientata nel verace quartiere Venezia di Livorno e racconta la storia di Adelina, una bella mora e Nello, un ragazzotto napoletano arrivato nella città labronica al seguito dei “liberatori”. Tra loro sboccia una forte passione ma non si sposano; anzi, le rispettive esistenze prenderanno strade diverse e i due saranno divisi dalle vicissitudini della vita. Adele sposerà Cecco, un portuale, e Nello si sposerà con Nunziatina, una napoletana e si trasferisce nella città del Vesuvio.

Rimarranno entrambi vedovi, e mentre Adele si dedica anima e corpo al proprio lavoro di cameriera e all’assistenza della mamma, la Sora Rosa, Nello fa ritorno a Livorno ed apre una fiaschetteria. A questo punto ha inizio la rappresentazione del lavoro di Pancaccini, quando le vite dei non più giovani amanti si incrociano di nuovo. Ma il loro amore sarà ancora una volta contrastato dalle rispettive famiglie e dalle loro innumerevoli problematiche, in particolare dagli strani malesseri della Sora Rosa, che creeranno tutta una serie di situazioni di grande comicità, ma anche di tenerezza…

 

Giuseppe Pancaccini, classe 1940, ha iniziato da ragazzo a frequentare il teatro come macchinista alla Pergola e lavorando con Domenico Modugno e Carlo Dapporto. Dopo un’esperienza vernacolare al Teatro Affrico con Giovanni Nannini e Wanda Pasquini, nel 1976 fonda a Livorno la sua compagnia “Il Carrozzone”, formata da insegnanti, commercialisti, imprenditori e commessi dai 24 agli 85 anni. Come autore scrive più di venti commedie, rappresentate in tutti i teatri della Toscana ed anche fuori fino a Roma. Il teatro di Pancaccini, pur collegandosi alla storica tradizione del teatro comico en travesti della costa (dalla Brigata dei Dottori a Beppe Orlandi) si caratterizza per l’ impegno e l’attualità dei temi toccati: dai matrimoni gay alle false pensioni d’invalidità, dalle case di riposo alle case chiuse. Senza lasciare fuori una schietta vena livornese, alla “Vernacoliere”, fatta di sana volgarità, battute feroci e ironia liberatoria.

 

Per info: tel 055 4220361/2

Biglietti: intero € 14 – ridotto € 12

Punto Box Office: dal lunedì al sabato ore 16-19 biglietteria@toscanateatro.it

Teatro di Rifredi

Via Vittorio Emanuele II, 303 – 50134 Firenze

www.toscanateatro.it

LEAVE A REPLY