Blind Date

0
212
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotocon The Darmstadt State Theatre Dance Company

coreografia e regia  Mei-hong Lin

scene Corina Krisztian-Klenk

costumi Bjanka Ursulov
Musiche di Astor Piazolla, James Brown, Rolling Stones e altri

Produzione Bags Entertainment

Una compagnia di danza invita lo spettatore a un appuntamento al buio.
La ricerca del partner ideale è da sempre una priorità per il genere umano. In una società sempre più improntata all’individualismo, la paura della solitudine è oggi più che mai diffusa. Agenzie matrimoniali, eventi per single, social network e chatroom in internet, rappresentano i trend più diffusi e portano tutti nella stessa direzione: appuntamenti al buio. Cosa succede esattamente quando per la prima volta ci troviamo davanti al possibile partner? Quali sono le strategie dell’arte della seduzione che uomini e donne mettono in campo durante questi incontri? Come noto, l’alfabeto nella comunicazione tra i due sessi è spesso basato sulla non verbalità e questo lo rende un soggetto ideale per uno spettacolo di danza dal ritmo mozzafiato. In Blind Date, Mei-hong Lin, analizzando le motivazioni che spingono alla continua ricerca di un partner, pone l’accento anche sull’aspetto malinconico di questo tipi di incontri: solitudine, libido, sogni mai realizzati motivano a condividere la vita quotidiana con qualcuno. Spesso, purtroppo, il primo incontro si rivela deludente e la ricerca della felicità perfetta ricomincia…

“Tipicamente Tanztheater: il lavoro di Mei-hong Lin è tutto all’insegna della leggerezza e apertura verso il mondo di oggi e la molteplicità degli aspetti del movimento e della danza.”
Frankfurter Allgemeine Zeitung

“In questo spettacolo Mei-hong Lin, ritrova il filone che le è più congeniale, il genere leggero; una vecchia storia d’amore con il pubblico di Darmstadt. In questo senso non si tratta affatto di un “appuntamento al buio”, a Darmstadt sappiamo molto bene come ci si diverte in queste commedie danzate: commedianti appassionati che diventano pazzi per amore.”

“E’ una danza con precise tematiche e con una ricca trama: l’amore e i suoi pericoli – qualcosa che si può facilmente tradurre in pantomima e movimento.”
Frankfurter Rundschau

-> Video Blind Date: https://www.youtube.com/watch?v=UQPd4kW87bA

Mei-hong Lin | Artistic Director and Chief Choreographer The Darmstadt State Theatre Dance Company

Mei-hong Lin, coreografa taiwanese, comincia a studiare danza classica cinese nel suo paese di nascita, Taiwan, e continua la sua formazione all’Accademia Nazionale di Danza di Roma e alla Folkwang Hochschule di Essen diretta da Pina Bausch. Nella stagione 1991/92 è direttrice della compagnia di danza di Plauen, dal 1997 al 2002 è direttrice del balletto al Teatro di Dortmund. Le sue coreografie sono state rappresentate nei teatri di Kaiserslautern, Innsbruck, Linz e al National Theater di Taipei. Ha coreografato la prima esecuzione mondiale di La Belle et la Bête di Philip Glass. La sua coreografia per l’opera Merlin di Isaac Albeniz al Teatro Real di Madrid (Regia John Dew) è stata ripresa dalla BBC.  Dalla stagione 2004/05 Mei-hong Lin dirige la compagnia di danza del Teatro di Darmstadt. Tra i suoi più grandi successi rientrano le produzioni “La casa di Bernarda Alba” e “Macbeth”. Nel 2006 il “Deutscher Bühnenverein” (la società dei teatri tedeschi) ha nominato Mei-hong Lin” coreografa dell’anno”. Nella stessa stagione la sua regia, una prima esecuzione in Europa dell’Opera Ainadamar di Osvaldo Golojov riceve il prestigioso Premio Grammy. Contemporaneamente è impegnata nella creazione di coreografie per opere, musical e operette ad Augsburg, Bielefield, Innsbruck, Schwerin, Erfurt, Lipsia e Dresda. La coreografia creata per l’opera “Merlin” di Isaac Albeniz al Teatro Real di Madrid, con la regia di John Dew, desta l’interesse della BBC che ne cura la ripresa. Nel 2008 partecipa per la seconda volta con lo spettacolo “Hôtel du Nord” alla rassegna di danza al Forum di Leverkusen; evento cui partecipa come ospite già nel 2007 con “VergissMeinNicht”. Nella stagione 2009/10, la sua interpretazione dei “Carmina Burana” di Carl Orff va in tournée nella regione francese dell’Aquitania. Lo strepitoso successo di “Schwanengesang” conduce Lin al Taiwan International Festival nel 2010. Nella stagione 2010/11 Mei-hong Lin trova nei romanzi della scrittrice taiwanese Li Ang l’ispirazione per la sua “Brautschminkerin (La truccatrice delle spose)”. E’ la prima volta che Lin fonde nel suo lavoro di coreografa letteratura e musica della tradizione asiatica. Per la stagione 2011/12 Mei-hong Lin programma “Romeo and Juliet” come pure la regia dell’opera “Orpheus und Eurydike” di Christoph Willibald Gluck.

“La scena del Tanztheater tedesco si è esaurita con la morte di Pina Bausch… Chi vuole rendersi conto di dove sopravviva oggi questo genere performativo, deve volgere lo sguardo al di fuori della Germania: popolare, eccitante, innestato sull’eredità della danza tradizionale taiwanese e indiana e lo stile dei video musicali, si muove liberamente ad Amburgo con John Neumeier, a Darmstadt con Mei-hong Lin, a Londra con Akram Khan o ad Anversa con Sidi Larbi Cherkaoui.”
Theater Heute

“Così giovani coreografi, provenienti da altre culture, ricavano il loro stile da un genere tedesco, il Tanztheater, che a noi appare estinto. La coreografa taiwanese Mei-hong Lin, benché internazionalmente poco conosciuta, rientra benissimo nel gruppo degli artisti più rappresentativi della danza contemporanea.”

AL TEATRO MANZONI  DAL 27 AL 29 GENNAIO 2014
ORARIO: ore 20,45

LEAVE A REPLY