Ray Gelato & The Giants in concerto

0
263
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Ray Gelato, domenica 9 febbraio, torna all’Auditorium con i suoi Giants per un sentito omaggio all’Italia e ad alcune delle più belle canzoni della nostra storia. Uno dei più acclamati paladini del new swing mondiale, il cantante e sassofonista di origini anglo-americane Ray Gelato, rende omaggio al Belpaese con “Wonderful – The Lost Italian Songbook”, l’album uscito nel 2013 in cui compaiono classici della canzone italiana come Via con me, Carina, Ciao ciao bambina, Torna a Surriento; canzoni finite nel cassetto dei ricordi come Sott er Celo de Roma/On An Evining in Roma o Boccuccia di Rosa; e due brani originali come Fuma e Mambo Gelato. Il cantante e sassofonista di origine anglo-americane che ha conquistato il grande pubblico italiano grazie a concerti che lo hanno visto protagonista sui palchi più prestigiosi del paese, e a numerose partecipazioni televisive, ritrova così il pubblico italiano che vede in Gelato un portavoce del movimento Jive e Swing. Ma nei suoi show esplosivi non mancheranno certo i classici che hanno reso famoso Gelato una celebrità a livello planetario, basti pensare ai concerti davanti alla regina Elisabetta o l’invito di Paul McCharthy ad esibirsi al suo matrimonio.

Un vero e proprio ritorno a quello che fu il grande movimento degli anni ‘50 testimoniato da festival e movimenti che stanno in maniera prepotente riportando in auge i vecchi splendori del primo dopoguerra. Il carisma e la potenza della musica targata anni ’50, hanno fatto di Gelato uno dei portavoce del movimento new swing. I suoi spettacoli si trasformano ogni volta in un vero e proprio happening, in cui diventa impossibile non lasciarsi trascinare dalla forza dirompente della band e dal cantante dall’innata propensione al divertimento.

BIOGRAFIA

La prima influenza musicale di Ray Gelato fu il padre, un aviatore americano che trasferitosi a Londra portò con sé una vasta collezione di grandi album. Il giovane Gelato entrò così in contatto con la musica di Sammy Davis, Dean Martin, Bill Haley e più tardi Louis Jordan e Louis Prima, che avrebbero fortemente influenzato la musica di Ray. Nel 1979 prese in mano il suo primo sax tenore e iniziò a confrontarsi con la musica di Coleman Hawkins, Lester Young, Illinois Jacquet, Ben Webster, e proprio in quel periodo diede vita alla sua prima band. Il 1982 vide la nascita dei The Brothers Chevalier con Maurice Chevalier, band che in appena sette anni divenne una delle beniamine della scena club londinese. Il grande successo ottenuto nel Regno Unito aprì le porte a importanti tour in Europa e in Giappone. Nel 1988 Ray appare nel film inglese “Scandal” dove canta e suona il sax. Nello stesso anno fonda la band “Ray Gelato and the Giant Jive”, prototipo di quella che sarebbe stata la sua band di maggior successo. In breve il neonato gruppo viene invitato in alcuni dei più importanti teatri e festival del mondo, come la Carnegie Hall e il Nice Jazz Festival. Nel 1994, dopo aver firmato la colonna sonora del telefilm della BBC No Bananas, fonda The Ray Gelato Giants, band con la quale si esibisce ancora oggi. Ray guadagna una grande popolarità internazionale nel 1998, quando appare in uno spot per la Levis Dockers con la reinterpretazione del classico di Renato Carosone Tu Vuo’ Fa l’Americano. Nel 2000 trova il tempo per fare un altro cameo cinematografico con la sua apparizione nel film di Jude Law Enigma, dove naturalmente suona il sax. Nel 2001 con i suoi Giants apre il concerto di Robbie Williams alla Royal Albert Hall di Londra, l’anno dopo suona al matrimonio di Paul McCartney, per poi esibirsi all’hotel Ritz di Londra davanti alla Regina. L’estate 2004 ha visto Ray protagonista sui palchi di tutta Europa, in particolare resta memorabile la sua 10 giorni al Festival di Umbria Jazz in Italia. Nel Regno Unito, Ray e la band si esibiscono nello spettacolo “BBC Proms in the Park” di fronte a un pubblico entusiasta di oltre 40.000 persone a Hyde Park. Negli anni successivi il gruppo ha collezionato tour, esibizioni nei più importanti teatri del mondo e partecipazioni televisive. Una serie di successi che continua con l’uscita dell’ultimo disco “Wonderful – The Lost Italian Songbook”, uscito a febbraio 2013.

Info 06-80241281

www.auditorium.com

LEAVE A REPLY