Grigory Sokolov in concerto

0
202
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoIl celebre pianista russo Grigory Sokolov, torna mercoledì 12 marzo  (Sala Santa Cecilia – ore 20.30) per la Stagione di Musica da Camera dell’Accademia di Santa Cecilia.

Antidivo per eccellenza, schivo, colto, intimista, Grigory Sokolov presenta un nuovo programma – lo stesso che lo vedrà protagonista da Vienna a Berlino, da Budapest a Lisbona, da Amsterdam a Barcellona – tutto dedicato a Fryderyk Chopin, autore che egli ama particolarmente e del quale è riconosciuto come massimo interprete.

Il concerto di apre con la Sonata n. 3 in si minore op. 58, la cui interpretazione del pianista russo è famosa proprio perché giocata con tocco personale fra lirismo e drammaticità. Il recital prosegue con una selezione di dieci Mazurche composizioni in cui Chopin vuole esprimere l’anima della Polonia, la sua terra natale da lui mai dimenticata, in ricordo delle sofferenze e della povertà dei contadini polacchi. Di questi pezzi brevi Chopin fa dei piccoli gioielli di sapienza musicale, utilizzando innovativi passaggi armonici, variando sottilmente le ripetizioni, raffinando il suono e utilizzando spesso tecniche contrappuntistiche, passaggi fugati e polifonici. Da qui la grande difficoltà di interpretazione e di esecuzione.

Considerato uno dei più grandi pianisti viventi, Sokolov è una presenza costante nelle Stagioni dell’Accademia sin dal 1969; nei suoi recital è capace di ricreare atmosfere diverse per ciascun brano, riesce in questo intento grazie alle sue grandi capacità tecniche e alla profonda conoscenza delle potenzialità del pianoforte dal punto di vista timbrico ed espressivo.

Nato a Leningrado, ha intrapreso gli studi musicali all’età di cinque anni e a sedici ha raggiunto fama mondiale vincendo il Primo Premio al Concorso Tchaikovsky di Mosca.

Nella sua carriera Grigory Sokolov ha suonato in tutte le più importanti sale da concerto del mondo e ha collaborato con orchestre quali Philharmonia di Londra, Concertgebouw di Amsterdam, New York Philharmonic, Münchner Philharmoniker, Wiener Symphoniker, Montreal Symphony, Orchestra del Teatro alla Scala, Filarmoniche di Mosca e di San Pietroburgo. Più di duecento sono i direttori con cui ha condiviso il palcoscenico e tra questi Myung-Whung Chung, Valery Gergiev, Herbert Blomstedt, Neeme Järvi, Sakari Oramo, Trevor Pinnock, Andrew Litton, Walter Weller, Moshe Atzmon, e molti altri.

Da diversi anni Sokolov ha deciso di dedicare la sua attività concertistica esclusivamente al recital per pianoforte solo ed è uno dei pochi pianisti ad essere presente nelle maggiori sale europee ogni anno.

Nella stagione 2013-14 il pubblico europeo lo potrà ascoltare alla Konzerthaus di Vienna, alla Philharmonie di Berlino, al Théâtre des Champs-Elysées di Parigi, al Concertgebouw di Amsterdam, alla Tonhalle di Zurigo, alla Filarmonica di Varsavia, all’Auditorium National de Madrid, al Conservatorio di Milano, e ancora a Monaco, Amburgo, Barcellona, Stoccolma, Helsinki, Lisbona, Lussemburgo, al Klavier Festival Ruhr, al Festival de Colmar e al Festival de La Roque d’Anthéron.

Stagione di Musica da Camera

Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

Mercoledì 12 marzo 2014 ore 20,30

Grigory Sokolov pianoforte

Chopin          Sonata n. 3 in si minore op. 58

                        Dieci Mazurke

Biglietti da 18 a 42 euro – Infoline 068082058

LEAVE A REPLY