Oscar e la dama in rosa

0
177
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoUn cambio di programma nella rassegna Luoghi del Contemporaneo-Prosa al Teatro Comunale di Vicenza: giovedì 20 marzo – invece dell’annunciato “Come cani, come angeli” – protagonista Mariangela Gualtieri e speciali marionette, regia di Cesare Ronconi, sarà in scena al Ridotto Oscar e la dama in rosaspettacolo teatrale dal libro di Eric-Emmanuel Schmitt, interprete Amanda Sandrelli, regia di Lorenzo Gioielli. La sostituzione dello spettacolo è dovuta a motivi di salute dell’attrice protagonista.

Luoghi del Contemporaneo-Prosa è la rassegna teatrale di innovazione promossa e sostenuta dalla Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza in collaborazione con Arteven, responsabile anche della direzione artistica.

Dopo il monologo a molte voci portato in scena da Maria Paiato con “Anna Cappelli, ecco un altro monologo intenso e ricco di emozioni, portato in scena con grande forza interpretativa da Amanda Sandrelli. L’attrice interpreta Oscar, un bambino malato di leucemia che, grazie all’amicizia con Nonna Rosa, una volontaria dell’ospedale in cui è ricoverato, vive in dodici giorni i dodici anni della sua vita.

Credo proprio che nessuno si scorderà di Oscar, il bambino irriducibile, e dei suoi 120 anni di vita concentrati in 12 giorni, del suo rapporto con nonna Rosa e con Dio. Oltre alla musica scritta da Giacomo Scaramuzza e ai quattro musicisti, ci sono io, un pigiama e una sedia. Perché questa storia non ha bisogno di altro” è quanto racconta l’attrice per presentare questo intenso lavoro. Ma “Oscar e la dama in rosa” non è solo un monologo: è a tratti una favola, più malinconica che triste, delicata e lucida come solo i bambini sanno esserlo. Oscar infatti è consapevole che la sua è una vita ‘a termine’, mentre gli adulti non se ne rendono conto. Oscar sa anche che tutti gli mentono, ma li perdona e alla fine perdona anche i suoi genitori; vive ogni attimo della sua vita come fosse l’ultimo, con intensità, attenzione, amore, persino con felicità.

Nella clinica in cui è ricoverato Oscar incontra un’anziana signora vestita di rosa, Nonna Rosa che lo ascolta e lo capisce, gli fa compagnia e gli dedica tutto il suo tempo, dandogli la possibilità di aprire il suo cuore. Il gioco che gli propone è quello di vivere ogni giorno che gli resta come se fossero dieci anni e scrivere poi il resoconto a Dio. Lo spettacolo, dal sapore fiabesco, mette in luce il senso di un’esistenza fragile ed ha la forza di far riflettere; riesce a proiettare lo sguardo nel dramma della morte, come prospettiva ineluttabile, ma al tempo stesso inaccettabile soprattutto quando si tratta di un bambino.  Ad accompagnare la paziente tessitura di questo racconto che si svela nella magistrale interpretazione di Amanda Sandrelli c’è la leggerezza della musica di Giacomo Scaramuzza; e i musicisti, personaggi della favola, segnano il passo alle parole, spezzando la tensione e aumentando il ritmo del racconto. Così, anche la musica, partecipa con intensità alla vicenda di Oscar, piccolo uomo di grande dignità.

Lo spettacolo “Oscar e la dama in rosa”, tratto dall’omonimo romanzo di Eric-Emmanuel Schmitt, è una produzione Parmaconcerti; vede in scena con Amanda Sandrelli i musicisti: Giovanni Mareggini al flauto, Cesare Chiacchiaretta alla fisarmonica, Giampaolo Bandini alla chitarra, Federico Marchesano al contrabbasso
; le musiche sono di Giacomo Scaramuzza
, liberamente tratte da “Lo Schiaccianoci” di P.I.Tchaikovsky, la regia è firmata da Lorenzo Gioielli
.

L’autore di “Oscar e la dama in rosa”, Eric-Emmanuel Schmitt, è romanziere e drammaturgo francese di grande successo, fortunato autore anche di “Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano”, romanzo da cui è stato tratto un celebre film con Omar Sharif. Il romanzo da cui è tratto il testo teatrale in scena a Vicenza, dopo aver sbancato in Francia e in Germania, è uscito con grande successo anche in Italia nel 2003. Lo spettacolo teatrale con Amanda Sandrelli è attualmente in tournée sui palcoscenici italiani.

Per quando riguarda i biglietti per “Oscar e la dama in rosa” di giovedì 20 marzo,chi fosse già in possesso dell’abbonamento o del biglietto per “Come cani, come angeli” può accedere automaticamente al nuovo spettacolo con Amanda Sandrelli; i possessori di biglietti dello spettacolo annullato “Come cani, come angeli”, possono anche chiedere il rimborso oppure sostituirlo con un altro titolo della Stagione di Prosa o di Danza, rivolgendosi in biglietteria durante gli orari di apertura

I biglietti per lo spettacolo sono in vendita alla biglietteria del Teatro Comunale (viale Mazzini 39, Vicenza – tel. 0444.324442 biglietteria@tcvi.it) aperta dal martedì al sabato dalle 15.00 alle 18.15, sul sito del Teatro Comunale www.tcvi.it, e in tutte le filiali della Banca Popolare di Vicenza.

I prezzi dei biglietti per gli spettacoli dei Luoghi del Contemporaneo-Prosa sono: 22 euro per il biglietto intero, 17 euro per il ridotto over 65 e under 30.

LEAVE A REPLY