Torino Fringe Festival 2014

0
222
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoL’Associazione Culturale Torino Fringe presenta la seconda edizione del Torino Fringe Festival, che si svolge dal 2 al 12 maggio 2014 in diversi luoghi della città.

Il Festival è ideato e creato da una direzione artistica e organizzativa composta da 10 compagnie teatrali torinesi: Crab Teatro; Fools; Il Cerchio di Gesso; Kataplixi Teatro; La Ballata dei Lenna; Le Sillabe; Officina Per la Scena; Onda Larsen; Piccola Compagnia della Magnolia; Quinta Tinta; La TurcaCane; Sara Giurissa; Gian Luigi Barberis.

Il Festival propone nove giorni di spettacolo dal vivo, spaziando dal teatro alla danza, dalla musica al teatro di strada sia al chiuso che all’aperto, in luoghi non convenzionali, ma spazi vivi della realtà della città.

I luoghi del festival sono 10: Circolo Oltrepo; Garage Vian; Cubo – Officine Corsare; Magazzino sul Po; Café des Arts ; Unione Culturale ; Spazio Ferramenta; Ambharabar; Cap ; Cecchi Point.

Il Festival prende il via il 2 maggio alle ore 17 con una grande parata per le vie del centro con partenza da Piazza Carignano e a seguire aperitivo. La festa poi prosegue dalle ore 22,00 alle Officine Corsare in via Pallavicino, 35.

Le compagnie sono 41 provenienti da tutta Italia e dall’estero,9 eventi ToStreet nelle zone più centrali della città (Via Lagrange, Imbarchino, Balon, Piazza Castello, Piazza S. Giulia, San Salvario). Una delle caratteristiche del Festival è che gli spettacoli replicano per 9 giorni con orari diversi, per un totale di circa 370 repliche.

A conclusione degli spettacoli come dopo teatro dal 3 all’11 maggio tutte le sere grande festa al Rainbow, via San Domenico, 6. Sabato 10 maggio grande festa dell’arrivederci e lunedi 12 maggio conferenza conclusiva.

Oltre agli spettacoli il Festival propone 8 laboratori e workshop tenuti da grandi professionisti ed aperti a tutti, professionisti e non, grandi e piccini. Si spazia dalla lettura di uno spettacolo di Alfonso Cipolla alla danza butoh di Flavia Ghisalberti, dalla commedia dell’arte di Eugenio Allegri allo studio sull’improvvisazione di Rosa Masciopinto, dallo studio del dire di Michele Di Mauro alle danze dal mondo di Paranza del Geco, dai laboratori per bambini di Luciano Strasio ed Elena Actis al recupero di materiali ciclistici della Ciclofficina Popolare.

Inoltre ci sono le Colazioni della domenica mattina al Garage Vian in Via Castelnuovo, 10: momenti di incontro-confronto fra artisti e gli operatori.

Infine due eventi speciali:Minicena, pasto performativo per 2 spettatori alla volta a cura dei Cuochivolanti e Neo Teatro e Arti Performative e lo spettacolo “Come guerrieri senza spada- Oltre il silenzio dell’afasia”, realizzato da persone afasiche e futuri infermieri e logopedisti in formazione con replica unica il 4 maggio alle ore 19 al Cecchi Point.

LEAVE A REPLY