Bellincampi – Quaranta in concerto

0
142
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Direttore: Giordano Bellincampi

Oboe: Francesco Quaranta

Orchestra I Pomeriggi Musicali

Schnelzer, A freak in Burbank
R. Strauss, Concerto per oboe e orchestra

Beethoven, Sinfonia n. 4

————————————————-

Terzo concerto, ultimo della 69ª Stagione sinfonica, sotto la direzione del proprio Direttore musicale per l’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano. Giordano Bellincampi sarà impegnato in un programma che parte dal contemporaneo per arrivare al classico.

Il concerto inizia con A freak in Burbank del giovanissimo compositore svedese, formatosi fra la patria d’origine e l’Inghilterra, Albert Schnelzer. Si prosegue poi con il Concerto per oboe e orchestra di Richard Strauss, un contemporaneo già “di repertorio”, che vedrà esibirsi come solista il primo oboe de I Pomeriggi: Francesco Quaranta.

L’arrivederci alla prossima stagione sinfonica – stagione che vedrà i festeggiamenti per il settantesimo compleanno dell’Orchestra I Pomeriggi – è affidato alla Quarta sinfonia di Ludwig van Beethoven, la “slanciata fanciulla mediterranea fra due giganti nordici”, come la definì Schumann.

————————————————

GIORDANO BELLINCAMPI, direttore

Il Direttore Giordano Bellincampi si affaccia alla stagione 2012/2013 con un doppio ruolo di grande prestigio: Generalmusikdirektor (GMD) della Filarmonica di Duisburg, carica assunta nel settembre 2012, e Direttore Musicale dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, ruolo che ricopre dal gennaio 2012. Nel settembre 2005 Bellincampi assume la direzione della Danish National Opera con il titolo diGeneral Music Director. Precedentemente è stato Direttore Musicale dell’Orchestra Filarmonica di Copenhagen (2000 – 2006), orchestra con la quale aveva già collaborato nella veste di direttore ospite principale dal 1997 al 2000. Sempre fra il 1997 ed il 2000 è stato anche Direttore Principale della Athelas Sinfonietta Copenhagen, ensemble leader nella musica “avant-garde” in Danimarca. Dopo gli studi in trombone e in direzione d’orchestra con Jorma Panula (prestigioso direttore e ricercato pedagogo) presso la Royal Danish Music Academy di Copenhagen e dopo aver svolto un’intensa attività musicale come professore d’orchestra, nell’agosto 1994 debutta come direttore d’orchestra, con l’Orchestra Sinfonica di Odense. Seguono una serie di concerti con le più prestigiose orchestre della Danimarca. Direttore molto amato per la sua capacità nel saper comunicare con i musicisti e per la sua musicalità, dirige regolarmente in Europa, USA e Asia. Nel corso della sua carriera collabora con molte prestigiose orchestre: Toronto Symphony, Royal Stockholm Philharmonic, Toledo Symphony, Scottish National Symphony,  RTE National Symphony Dublin, Bergen Philharmonic, Trondheim Symphony, Lahti Symphony, Prague Philharmonia, Stavanger Symphony, St. Petersburg Symphonie e Guangzhou Symphony, KBS Symphonie Seoul. In Italia dirige l’Orchestra de I Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra di Padova ed il Veneto, l’ORT Firenze. Il suo debutto alla Royal Opera di Copenhagen avviene nella primavera del 2000 con Bohème; da allora dirige il grande repertorio operistico italiano: Falstaff, il Trovatore, la TraviataMadame Butterfly, Tosca, Bohème, Turandot, La fanciulla del West, Rigoletto, Aida, Cavalleria Rusticana, Pagliacci. Nel 2005 inaugura il nuovo Teatro della Royal Opera Copenhagen con una nuova produzione di Aida; nella stagione 2006/2007 dirige una nuova produzione di Rigoletto alla Danish NationalCopenhagene il Rosenkavalier di Richard Strauss. Nella stessa stagione debutta all’Opera di Cincinatti con Tosca. Nella stagione 2009/2010 dirige la Royal Flemish Philharmonic, la Slovenian Philharmonic, la RTE National Dublin e una produzione di Cavalleria Rusticana/Pagliacci alla Deutsche Opera am Rhein, tornando poi, nella stagione 2010/2011, per una ripresa di Bohème, a Düsseldorf e Duisburg. Sempre nella stagione 2010/2011 dirige una nuova produzione di Madama Butterfly alla Royal Opera Copenhagen e Manon Lescaut alla Danish National Opera. 2011/2012 torna a dirigere alla Deutsche Oper am Rhein (Bohème), alla Royal Flemish e dirige le orchestre sinfoniche di Kristiansand e Sonderjyllands. In Italia dirige I Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra di Padova ed il Veneto e, in Nuova Zelanda, l’Auckland Philharmonic e la Christuschurch Symphony Orchestra.

———————————————-

FRANCESCO QUARANTA, oboe

Primo oboe dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, Francesco Quaranta ha studiato al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano sotto la guida di Sergio Crozzoli, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode. Ha continuato in seguito a perfezionarsi con Hansjorg Schellenberger, Maurice Bourgue, alla Hochschule für Musik di Monaco con Günter Passin e alla Musik-Akademie der Stadt in Basilea con Omar Zoboli.Come solista ha cominciato nel 1986, esordendo con il Concerto per oboe di Richard Strauss con l’Orchestra Sinfonica della RAI di Milano diretta da Daniele Gatti, e, nell’estate del 1989, in seguito a audizione, è stato chiamato in Germania dalla Schleswig Holstein Jugend Orchester per suonare il I e il II Concerto brandeburghese di Bach sotto la direzione di Leonard Bernstein. Nel 2005 ha debuttato al Lincoln Center di New York, a Vienna nella Konzerthaus e a Berlino nella Sala di musica da camera dei Berliner Philharmoniker. Ha al suo attivo numerose tournée in tutta Italia, in molti paesi europei, Corea e Giappone, in cui ha eseguito gran parte del repertorio oboistico, con incisioni discografiche e anche prime esecuzioni di autori tra cui Azio Corghi, De Pablo, Hazon, Castiglioni, Mosca, Baboni-Schilingi, Andrea Vigani e molti altri. Ha suonato con l’Orchestra Sinfonica della RAI di Milano, l’Orchestra Cantelli di Milano, l’ Arcata di Soccarda, la Cyprus Symphony Orchestra, I Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra del Teatro Regio di Torino, l’Internacional di Murcia, in Spagna, l’Orchestra da Camera di Beograd, l’Angelicum di Milano, l’Ensemble Contemporaneo Italiano, l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, la UECO, l’Orchestra Sinfonica d’Italia, l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, l’Orchestra di Aix en Provence, Murcia, Valencia, Milano (Serate Musicali, Teatro alla Scala, Circolo della Stampa), Roma (Cancelleria Vaticana, Gonfalone), Verona (Teatro Filarmonico), Ravenna (Ravenna Musica al Teatro Alighieri), Novara (Teatro Coccia), Seoul (Korea), Sendai (Giappone), Archipel di Ginevra, Praga, Fiume in Croazia, WienModern (Musikverain) ecc., e ha suonato, inoltre, con il Konzertensemble Salzburg effettuando l’incisione per la Bayer Records del Concerto per oboe di Vincenzo Bellini. Nel Luglio del 1995 ha partecipato al Festival RomaEuropa con il Pungolo di un amore per oboe e archi di Azio Corghi. La sua attività è stata recensita dai più importanti quotidiani nazionali ed anche esteri.Quaranta ha inoltre registrato per Raiuno, Raidue, Raitre, Canale 5, Retequattro, Rairadiotre e Filodiffusione, ORF di Wien, WNYC New York Public Radio, i concerti per oboe di Mozart e Strauss, per AntennaTre un recital per oboe e pianoforte e per Musica in casa di Lorenzo Arruga, su Telepiù 3, il Trio per oboe, fagotto e pianoforte di Poulenc, con lo stesso Arruga al piano, e Cinque pezzi per oboe solo di Dorati. Nel 1999 ha inciso due concerti inediti per oboe e archi di Sammartini per Dynamic, recensiti da “CD Classica” con votazione massima; nel 2006, registra il Concerto per oboe e orchestra di Angelo Francesco Lavagnino con l’Orchestra Classica di Alessandria, nel 2002 è pubblicato un doppio CD della Brilliant Romantic, Oboe concertos, dove Francesco Quaranta è edito insieme a altri oboisti quali Burkhard Glaetzner, Robin Williams, Lajos Lencsés e André Lardrot. Da menzionare anche la collaborazione con Roberto Cacciapaglia per i tre CD per la Universal Classic, in cui suona come oboe solo con la Royal Philarmonic Orchestra.

——————————————————-

Giovedì 22 maggio ore 21.00

Sabato 24 maggio ore 17.00

Generale aperta – giovedì 22 maggio ore 10.00

——————————————————-

BIGLIETTI

Interi

Primo Settore (Platea, dalla fila 1 alla 30): € 19,00 + prevendita

Secondo Settore (Platea, dalla fila 31 alla 40): € 13,50 + prevendita

Balconata: € 10,50 + prevendita

Ridotti (Giovani under 26; Anziani over 60; Cral; Ass. Culturali, Biblioteche; Gruppi; Scuole e Università)

Primo Settore (Platea, dalla fila 1 alla fila 30) € 15,00 + prevendita

Secondo Settore (Platea, dalla fila 31 alla fila 40) € 11,50 + prevendita

Balconata € 8,50 + prevendita

——————————————-

BIGLIETTI per le prove generali aperte

Interi: € 10,00 + prevendita

Ridotti: € 8,00 + prevendita

——————————————-

Biglietteria TicketOne

Teatro Dal Verme

Via San Giovanni Sul Muro, 2 – 20121 Milano

Tel. 02 87.905.201

dal martedì al sabato dalle 11.00 alle 18.00

www.ipomeriggi.it

www.ipomeriggi.it/facebook

www.ipomeriggi.it/youtube

Biglietteria on-line: www.ticketone.it

LEAVE A REPLY