La scomparsa di Mario Missiroli

0
208
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoLa Presidente Evelina Christillin, il Direttore Mario Martone, il Direttore Esecutivo Filippo Fonsatti unitamente al Consiglio d’Amministrazione del Teatro Stabile di Torino, ai Dipendenti e ai Collaboratori nel giorno della scomparsa di MARIO MISSIROLI (nato a Bergamo, il 13 marzo 1934) partecipano al doloroso lutto che colpisce l’intero mondo del teatro e dello spettacolo per la perdita di uno dei suoi più importanti protagonisti, ricordando le sue grandi doti che ne hanno sempre contraddistinto l’attività e lo hanno reso protagonista dello spettacolo italiano nel mondo.

Mario Missiroli è stato Direttore Artistico del Teatro Stabile di Torino dal 1976 al 1984.

«È stato un regista fondamentale – dichiara Mario Martone – nella storia del teatro italiano del Novecento, artista e insieme intellettuale lucidissimo. E uno dei più grandi direttori che abbia avuto lo Stabile di Torino».

Evelina Christillin nell’esprimere il suo cordoglio dichiara «Ricordo con ammirazione ed affetto Mario Missiroli e mi unisco al dolore della famiglia per la scomparsa dell’indimenticabile grande uomo di teatro».

Al Teatro Gobetti di Torino (Via Rossini 8) mercoledì 21 maggio 2014, sarà allestita dalle ore 10.00 alle ore 18.00, la camera ardente di Mario Missiroli per tutte le persone che desiderano rendergli l’ultimo omaggio.

Missiroli si impose a teatro, fin dagli anni ’60, come uno dei più innovativi e provocatori registi italiani con messinscene originali e di successo.

Tra le sue regie realizzate per il Teatro Stabile di Torino ricordiamo:
ZIO VANJA di Anton Cechov (Torino, Teatro Carignano, 15 novembre 1977) con Cesare Gelli, Monica Guerritore, Annamaria Guarnieri, Gianna Piaz, Gasone Moschin, Giulio Brogi;
VERSO DAMASCO di August Strindberg con Glauco Mauri, Annamaria Guarnieri (Torino, Teatro Carignano, 4 aprile 1979);
LA DUCHESSA DI AMALFI di John Webster con Annamaria Guarnieri, Giulio Brogi, Cesare Gelli, Carlo Simoni, Glauco Mauri (Spoleto, Chiesa di S. Nicolò, 7 luglio 1978 per il 21° Festival dei Due Mondi);
I GIGANTI DELLA MONTAGNA di Luigi Pirandello con Annamaria Guarnieri, Gianni Agus, Pina Cei, Gastone Moschin (Torino, Teatro Carignano, 19 novembre 1979);
LES BONNES di Jean Genet con Adriana Asti, Manuela Kustermann, Copi (Torino, Teatro Carignano, 19 febbraio 1980);
MUSIK di Frank Wedekind con Gabriele Ferzetti, Annamaria Guarnieri, Cesare Gelli (Torino, Teatro Carignano, 7 marzo 1981);
LA VILLEGGIATURA. Smanie, avventure e ritorno di Carlo Goldoni con Annamaria Guarnieri, Massimo De Francovich, Paola Bacci, Pina Cei, Cesare Gelli (Asti, Palazzo del Collegio, 23 e 24 luglio 1981 – Spettacolo suddiviso in due parti);
ANTONIO E CLEOPATRA di William Shakespeare con Adolfo Celi e Annamaria Guarnieri (Torino, Teatro Alfieri, 10 novembre 1982);
LA MANDRAGOLA di Niccolò Machiavelli con Paolo Bonacelli, Claudio Gora, Pina Cei, Cesare Gelli (Vercelli, Teatro Civico, 10 novembre 1983);
ORGIA di Pier Paolo Pasolini con Laura Betti e Alessandro Haber (Torino, Teatro Carignano, 1 dicembre 1984).

LEAVE A REPLY