L’analisi riflessiva della fiaba “L’amore delle tre melarance”

0
253
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotodi Carlo Gozzi

Studio per una messa in scena del Canovaccio

a cura di Riccardo Massai

con i partecipanti all’Officina Teatrale di Archètipo /Teatro Comunale di Antella.

Il canovaccio de L’analisi riflessiva della fiaba L’amore delle tre melarance di Carlo Gozzi nutre al suo interno già gli albori della futura riforma goldoniana, nonostante le critiche implicite dello stesso Gozzi. La scrittura drammatica suggerisce inoltre un parallelo con i meccanismi insiti nella creazione dell’opera d’arte in senso lato: il suo primo abbozzo nella mente dell’autore in un limbo anteriore alla nascita, un processo che va dallo schizzo dei caratteri con qualche battuta definita all’approdo alla struttura a tuttotondo dei personaggi con i loro dialoghi prefissati. Il gioco di specchi di teatro nel teatro serve a Gozzi per rivelarsi vincitore nei dettami del far teatro, sui suoi contemporanei: l’abate Chiari e Carlo Goldoni. Nel canovaccio infatti l‘autore/attore/regista diventa artefice non solo del testo e della rappresentazione, ma si fa relatore anche delle conseguenze che il risultato dello spettacolo produce, descrivendo l’insieme nella messa in scena al Teatro S. Samuele di Venezia nel 1761.

Il laboratorio teatrale che ha condotto al presente studio di messa in scena dell’Analisi riflessiva, è stato rivolto ad essenzializzare un lavoro sull’attore che possa fare a meno dell’allestimento scenografico, di luci e costumi, nell’ottica della povertà spettacolare propria della commedia dell’arte.

Con

Gianni Andrei

Miriam Bardini

Duccio Barlucchi

Ugo Benini

Massimo Bonechi

Riccardo Bono

Niccolò Curradi

Piera Dadizzi

Raffaello Gaggio

Massimiliano Mastroeni

Caterina Nencetti

Rosa Sarti

Guido Signorini

Silvio Zanoncelli

http://www.operadifirenze.it/events/77-festival-mmf/carlo-gozzi-s-l-amore-delle-tre-melarance

INFO BIGLIETTERIA

call center: +39 055 2779.350 (dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17, sabato dalle 10 alle 13)
fax: +39 055 287222
orario di prevendita: da martedì a sabato 10.00-18.00

 

 

LEAVE A REPLY