Candidatura dell’opera lirica italiana a Patrimonio Immateriale dell’Umanità

0
321
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoLa candidatura dell’opera lirica italiana a Patrimonio Immateriale dell’Umanità presso l’Unesco sarà presentata nel corso di una conferenza che si terrà a Roma il 16 giugno 2014 alle 18.00 presso la Sala Accademica del Conservatorio di Musica “Santa Cecilia”, in via dei Greci 18.

Interverranno tra gli altri Luigi Ferrari e Alfredo Santoloci, presidente e direttore del Conservatorio romano, Annalisa Bini, direttrice delle attività culturali dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Stefania Baldinotti del Ministero dei beni delle attività culturali e del turismo, vari direttori artistici di istituzioni musicali italiane e docenti di università e di conservatorio.

Seguirà un concerto lirico, con l’intervento di noti cantanti, tra cui Micaela Carosi, Marcella Orsatti, Marco Frusoni e Chiarastella Onorati.

I patrimoni immateriali dell’umanità sono espressioni della cultura che l’Unesco ha inserito in un apposito elenco, per sottolineare l’importanza che essi hanno secondo tale organizzazione. Sono antiche tradizioni, affidate non esclusivamente alla codificazione “scritta” ma tramandate anche oralmente nel corso delle generazioni. L’Unesco si è posta il problema di salvaguardare questi capolavori per evitarne la scomparsa, allo stesso modo di come è stato fatto per i beni materiali.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti.

Per prenotazioni:

logistica@conservatoriosantacecilia.it – tel. 06 36096722

LEAVE A REPLY