Carmen

0
221
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoCoreografie e regia: Davide Bombana

Scene, costumi, luci: Dorin Gal

Musiche: Georges Bizet, Rodion Ščedrin (from Georges Bizet), Walter Fähndrich, Alexander Knaifel, Meredith Monk, Les Tambours du Bronx | Musica registrata

Video: Davide Montagna, Enrico Mazzi

Sound engineering: Silvio Brambilla

Carmen: Letizia Giuliani | Federica Maine (22/06)

Don Josè: Zhani Lukaj | Cristiano Colangelo (22/06)

Micaëla:Gisella Carmona Gálvez

Garcia: Paolo Arcangeli | Antonio Guadagno (22/06)

Da venerdì 20 a domenica 22 giugno, la Carmen di Davide Bombana aprirà la stagione di danza del Maggio Musicale Fiorentino al Teatro della Pergola di Firenze.

Dopo il successo dell’estratto presentato in anteprima il 7 giugno allo stadio Artemio Franchi nell’ambito di OMAGGIO In Viola a Firenze, la compagnia Firenze Danza by Mag.Da. – questo il nuovo nome di MaggioDanza – porterà in scena un balletto in due atti in cui Bombana rilegge la storia d’amore di Carmen.

La versione del direttore artistico della Compagnia depura la vicenda dai suoi aspetti folcloristici rendola una storia d’amore senza tempo o luogo. Il balletto, però, conserva le inconfondibili musiche di Bizet e alcuni elementi che ricordano la Spagna (come i grandissimi ventagli), ma anche gli elementi base della storia tratta dalla novella di Mérimée. Ad emergere in questa versione sono i veri sentimenti della donna-Carmen.

Bombana sulla sua Carmen:

«Carmen, storia di passione e sangue. In una miscela esplosiva amore, pulsione sessuale e violenza si mischiano arrivando lentamente ad annientare i personaggi come inesorabilmente fa, con la natura, la materia vulcanica al suo passaggio. Gli eroi del dramma sono vittime del magma delle loro passioni. L’incapacità di comprendersi e l’impossibilità di adattarsi l’uno all’altra li rinchiudono in uno spaventoso isolamento. Il loro amore è vissuto in maniera violenta, appassionata, ma fondamentalmente egoista. Il loro rapporto diventa una gabbia che solo la morte potrà abbattere. Un grande senso di fatalismo, profondamente mediterraneo, pervade la vicenda e i suoi personaggi. Si è quello che si è… Carmen e Josè per sempre imprigionati nella loro individualità, nelle loro pulsioni primordiali, nella loro profonda solitudine».

 

Biglietti: I Settore €60 / II settore €40 / III settore €20 / Visibilità limitata €10

Per acquistare: www.operadifirenze.it

www.mag-da.it

LA CARTELLA STAMPA, COMPRENSIVA DI FOTO E TESTI, PUÒ ESSERE SCARICATA AL SEGUENTE LINK:

http:// www.mag-da.it/news/area-stampa.html

LEAVE A REPLY