Gli acrobati

0
272
Condividi TeatriOnline sui Social Network
fotoL’umorismo amaro di Nathan Englander è di scena al Teatro a l’Avogaria. Domani, Venerdí 6 giugno 2014, ore 21.00, nello storico teatro di Venezia, Dorsoduro 1617, appuntamento con “Gli acrobati“, saggio conclusivo dell’anno accademico 2013/14 della scuola di recitazione Giovanni Poli. Lo spettacolo,  per la regia di Stefano Pagin, è un adattamento del celebre racconto dello scrittore israelo – americano e newyorchese incluso nella sua prima raccolta di brevi storie “Per alleviare insopportabili impulsi” che lo ha portato alla ribalta internazionale nel 1999.
Siamo nel pieno della seconda guerra mondiale e i carri merci partono strapieni verso i lager. Un piccolo gruppo di Chassidim sopravvissuti allo scioglimento del ghetto di un villaggio sperduto della Polonia si prepara alla deportazione per quella che viene spacciata come una “residenza estiva”. A causa dell’efficiente rapidità degli aguzzini, di equivoci e coincidenze, lo sparuto gruppo si ritrova in viaggio a bordo del treno sbagliato. Il convoglio trasporta artisti di circo, fantasisti, ballerine, musicisti ed è diretto verso una misteriosa località dove i teatranti sono stati scritturati per un importantissimo spettacolo. Pur di non lasciar trapelare la loro origine ebraica e senza alcuna nozione tecnica in proposito i Chassidim decidono di fingersi acrobati. La vicenda è paradossale, ma non impossibile, nella ricostruzione storica della Shoah ancora oggi si scoprono episodi che  superano ogni più terribile fantasia. Questa storia è inventata, ma avrebbe potuto accadere. L’ironia diventa la chiave di lettura per esorcizzare un passato pieno di crudeltà.
L’Associazione Teatro a l’Avogaria, nasce nel 1969 dalla passione e dalla tenacia di Giovanni Poli, già fondatore del Teatro Universitario Cà Foscari di Venezia, e dagli esordi si pone come laboratorio di ricerca che coniuga un metodo d’improvvisazione teatrale tra la Commedia dell’Arte e le Teorie dell’Avanguardia. In più di quarant’anni di attività ha prodotto oltre sessanta spettacoli tra cui la “Commedia degli Zanni” rappresentata con successo sui più importanti palcoscenici internazionali. Riconosciuta come uno dei centri di formazione professionale di riferimento nel Triveneto, ogni anno organizza corsi, dedicati ad appassionati e professionisti, su discipline quali recitazione, Commedia dell’Arte, dizione, storia del teatro, canto, tecnica dell’interpretazione.
Lo spettacolo, in replica sabato 7 giugno, ore 21.00, e domenica 8 giugno alle ore 18.00, su prenotazione telefonica ai numeri 0410991967-335372889, o via email: avogaria@gmail.com

 

LEAVE A REPLY