Il Teatro Diana di Napoli si rinnova

0
555
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoPer i prossimi tre anni il Teatro Diana investirà su stesso, a cominciare dalla platea con un restyling delle poltrone. Lo annuncia Claudia Mirra presentando la prossima stagione del teatro Diana e ricordando i successi della stagione precedente, mentre Lucio Mirra tiene a ricordare un anniversario speciale: i suoi sessant’anni di teatro.

Il via il prossimo 15 ottobre nel segno di Eduardo De Filippo (di cui quest’anno ricorre il trentennale della morte) con la commedia del 1936, “Sogno di una notte di mezza sbornia” con Luca De Filippo, che ha già debuttato a Caserta lo scorso dicembre.

In conferenza stampa anche alcuni protagonisti della prossima stagione, come Serena Autieri, che il 5 novembre è Elvira Donnarumma ovvero “La Sciantosa, ho scelto un nome eccentrico” scritto da Vincenzo Incenzo e diretto da Gino Landi (l’attrice si dice emozionata di tornare a recitare nella sua città).

Ritorna anche Massimo Ranieri, sempre alle prese con grandi autori. Dopo Viviani, Shakespeare con Riccardo III, un allestimento importante con le musiche di Ennio Morricone, in scena dal 18 novembre.

Dal 3 dicembre due donne in scena: Angela Finocchiaro e Maria Amelia Monti con “La scena”, diretto da Cristina Comencini.

Torna al Diana anche Carlo Buccirosso con la commedia “Una famiglia quasi perfetta” che sarà lo spettacolo di Natale (dal 17 dicembre).

Dal 21 gennaio Alessandro Preziosi è il Don Giovanni di Moliere, mentre dal 5 febbraio si attende l’adattamento di “Sogni e Bisogni” di Vincenzo Salemme.

Dal 18 marzo è in scena “La scuola” con Silvio Orlando e Marina Massironi per la regia di Daniele Lucchetti.

Dall’8 aprile invece Vittoria Puccini e Vinicio Marchioni vestono i ruoli che furono di Liz Taylor e Paul Newman in “La gatta sul tetto che scotta” di Tennessee Williams.

Si conclude il 29 aprile con “Oggi sto da Dio” con Sergio Assisi e Bianca Guaccero.

Ritorna poi un appuntamento con la musica: la quarta edizione di “Jazz&Movie-cinema da ascoltare”, a cura di Cesare Settimo. Si parte il 3 novembre con una serata che vedrà le scene e le immagini tratte da “Ultimo Tango a Parigi” di Bertolucci e le musiche di Javier Girotto (sax) e Francesco Nastro (piano) che suoneranno alcuni brani tratti dal cd “Passione” oltre a presentare alcuni inediti di Astor Piazzolla.

A dicembre invece la musica si fa classica con Diciasette&trenta classica, stagione dedicata al suo 18° anno di età.

Ritornano anche gli appuntamenti del mercoledì con Komikamente, un laboratorio per giovani cabarettisti condotto da Michele Caputo, e il ciclo di “L’Incontri al Diana” che porta la letteratura nel foyer del Diana, tra gli ospiti di quest’anno Beppe Severgnini.

Per la prossima stagione riprenderà anche “La Palestra dello Spettacolo” con tre corsi previsti: La Palestra dell’Attore diretta da Giancarlo Cosentino, La Palestra della Musica, e la scuola di  cabaret diretta da Michele Caputo.

Info: www.teatrodiana.it

LEAVE A REPLY