Teatro Sala Umberto di Roma, la nuova stagione 2014-2015

0
256
Condividi TeatriOnline sui Social Network

foto“È una stagione insolita e molto diversa rispetto alla precedente che punta soprattutto sulla leggerezza spaziando dal genere musicale alla pochade francese, dalla drammaturgia contemporanea alla commedia sofisticata al giallo d’autore, ma sempre all’insegna della comicità d’autore”: è questa, in sintesi, l’anima della stagione 2014-2015 del Teatro Sala Umberto di Roma presentata dal direttore artistico Alessandro Longobardi e dalla nutrita, nutritissima schiera dei protagonisti del prossimo cartellone presenti sul palco.

“Vogliamo ringraziare gli Enti Locali e il Mibac che non ci hanno ancora preso in considerazione e pertanto non costiamo nulla alla Comunità – sottolinea ironicamente, ma non troppo, Longobardi – Siamo un soggetto che sostiene la Cultura e lo Stato, anziché essere sostenuto dallo Stato per la Cultura. Un caso esemplare di valore civico”.

La stagione segue diversi fil rouge a cominciare dalla drammaturgia americana con Vania e Sonia e Masha e Spike, pluripremiato testo di Christopher Durang con Chiara Noschese, Emanuela Grimalda e Patrick Rossi Gastaldi, anche regista di uno spettacolo dalle atmosfere cechoviane (dal 23 settembre), l’avvincente Trappola mortale (da ottobre) di Ira Levin interpretato da Ennio Coltorti ed Ettore Bassi, Alla stessa ora il prossimo anno di Bernard Slade con Marco Columbro e Gaia De Laurentis diretti da Giovanni De Feudis in scena ad aprile.

Va in scena anche la drammaturgia europea con Il prestito di Jordi Galceran diretto da Giampiero Solari e interpretato da Antonio Catania e Gianluca Ramazzotti, il classico della pochade francese, Sarto per Signora di Georges Feydeau con la regia di Valerio Binasco, interpretato da Emilio Solfrizzi, ma anche Forbici & Follia di Paul Porter diretto da Marco Rampoldi, con Michela Andreozzi e Nini Salerno, commedia esemplare in cui gli spettatori potranno scegliere un finale diverso ad ogni replica.

Spazio alla drammaturgia contemporanea italiana con I suoceri albanesi di Gianni Clementi, spassosa commedia interpretata da Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi diretti da Claudio Boccaccini che va in scena a Natale (dopo il rinvio dello scorso anno); Oggi sto da Dio di Lorenzo Gioielli con la coppia Sergio Assisi-Bianca Guaccero diretti da Mauro Mandolini e Scacco pazzo di Vittorio Franceschi, commedia agrodolce interpretata da Nicola Pistoia e Paolo Triestino (da gennaio).

In scena un classico del teatro, Notturno di donna con ospiti del napoletano Annibale Ruccello diretto da Enrico Maria Lamanna e interpretato da Giuliana De Sio, Gatta ci cova, opera del siciliano Antonino Russo Giusti con Antonello Guarnieri, Benvenuti in casa Esposito, tratto dal libro di successo di Pino Imperatore interpretato da Paolo Caiazzo e diretto da Alessandro Siani.

Spazio anche alla musica dal vivo con lo spettacolo che apre la stagione il 9 settembre, Strimpelli & Vinile, di e con Attilio Fontana ed Emiliano Reggente, Ecco noi per esempio, varietà musicale diretto e interpretato da Roberto Ciufoli e Pino Insegno, la comicità di Max Paiella sul palco con la band The Rabbits ne Il Tonto di Monte Cristo, l’omaggio di Dario Ballantini a Lucio Dalla in Da Balla a Dalla.

Per il decimo anno consecutivo torna l’importante appuntamento del Teatro Ragazzi Sala Umberto, organizzato dall’Associazione Teatrale e Culturale Saltimbanco, per avvicinare i giovani al linguaggio teatrale: la rassegna sulla guerra, sulla legalità e su Shakespeare, sono le proposte di quest’anno.

LEAVE A REPLY