Arcipelago Donna. Giovani officine d’impegno civile

0
280
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoSarà il Parco Collina della Pace il palcoscenico naturale della Rassegna “Arcipelago Donna. Giovani officine d’impegno civile”, organizzata da Tramartis con la direzione artistica di Filippo d’Alessio. Inserita nella programmazione ESTATE ROMANA 2014, “Arcipelago Donna” è realizzata con il sostegno di Roma Capitale in collaborazione con Acea e Siae.

Dodici serate per esplorare il mondo femminile, tra teatro, musica, danza e cinema passando dalla comicità di Laura De Marchi e Rosalia Porcaro alla proiezione del film “Atlantis. The Women Workers’ War”, da Duccio Camerini nella veste di interprete ai personaggi in perenne conflitto di Eleonora Danco, al Teatro Potlach di Pino Di Buduo alla prima assoluta dell’ultima creazione della Compagnia Atacama di Patrizia Cavola “II change”.
Arcipelago Donna – sostiene il direttore artistico Filippo d’Alessio – vuole essere lo spazio di rappresentazione delle istanze culturali e artistiche che tantissime donne propongono e sperimentano.
Isole emotive di grande suggestione che raccontano di madri, di figlie, di donne, di profumi, di abbandoni, di amori, di lotte, di ironia di complicità. La Collina della Pace, luogo del riscatto e dell’idea che un mondo migliore è possibile, le accoglie per avvicinare la periferia alla città, per rompere dall’interno un limite che è solo nel pensiero. Le donne più degli uomini sanno essere innovative, sanno rompere gli schemi, sanno provocare immaginari imprevisti in grado di ridisegnare la città, le relazioni, sono isole in movimento da non perdere di vista. Arcipelago Donna è l’occasione per riaffermarlo con vivacità e allegria
”.

A inaugurare la rassegna il 30 luglio sarà l’esilarante spettacolo di e con Laura De Marchi “Disperata per davvero”, un viaggio con ironia e intelligenza nell’inestricabile universo delle donne. Il 31 luglio sarà di scena la grande danza della Compagnia Atacama che presenterà la prima nazionale di “II Change”, concept e coreografia di Francesca B. Vista con Francesca B. Vista e Cinzia Sitià e a seguire “Esposta”, ideazione coreografia e regia di Patrizia Cavola, con Valeria Baresi, Anna Basti e Ilaria Bracaglia. Il mese di agosto si aprirà all’insegna della musica con “Treestakelife”, un concerto che vedrà protagonista il suono semplice e differente allo stesso tempo, capace di portare nel mondo del sogno con Martina Sanzi, Mina Chiarelli e Emanuele Presciuttini.

Duccio Camerini, Tullia Daniele e Mauro Tiberi (voce e contrabbasso) saranno gli interpreti della produzione firmata dalla Casa dei Racconti “Donna alla fine del mondo”, da Ivo Andric per la drammaturgia di Maria Vittoria Pellecchia. Al centro dello spettacolo in scena il 2 agosto la storia di un paese intero, di una comunità, negli ultimi due secoli…l’aspra Serbia del passato vista attraverso l’ingombrante presenza di una donna bellissima e perversa, che inguaierà la vita di popolani e notabili, preti e politici…

All’insegna del comico d’autore lo spettacolo di e con Rosalia Porcaro “Donne” in programma il 3 agosto. Sul palco la storia di Veronica, operaia che lavora in una fabbrica di borse nel napoletano, pagata in nero, alle prese con i preparativi per il matrimonio. Protagonista assoluta Rosalia Porcaro, che porta in scena una galleria di personaggi, donne dalle mille speranze e sogni infranti rappresentative di una Napoli pronta a trovare nella disperazione la forza di reagire e d’inventarsi la vita.

Le donne che hanno sfidato la mafia per amore sono le protagoniste dell’appuntamento con il teatro civile “Le ribelli”, di e con Maddalena Rizzi, Maria Vittoria Pellecchia e Livia Caputo, in scena il 4 agosto. Protagoniste sui fondali della lunga storia della lotta alla mafia sei donne, sei ribelli, una realtà femminile nella quale la forza morale, il coraggio, la capacità di affermare i propri valori unite all’amore sfidano coraggiosamente un sistema.

Il teatro ragazzi di Nata Teatro di e con Livio Valenti per la regia di Andrea Vitali porterà in scena il 5 agosto “I 4 Musicanti di Brema”,sulla scena la fiaba classica dei fratelli Grimm rivisitata in chiave moderna, mentre il teatro danza di e-Motion gruppo Phoenix, coproduzione Festival Tage Alter Music Regensburg presenterà il 6 agosto “Dido&Aeneas: Before”, dall’omonima opera di Henry Purcell, regia e coreografia di Francesca La Cava, con Anna Basti, Mariella Celia, Maurizio Foriconi e Francesca La Cava.

Grande attesa per la proiezione del 7 agosto di “Atlantis, The Women Workers’ War”, regia di Massimo Ferrari, film che narra la storia di due donne che reagiscono in modo virtuoso e non convenzionale alla crisi economica e morale che stanno vivendo, da un lato con la più lunga occupazione femminile guidata da Rosa a Latina, dall’altro con la fabbrica che sforna “dolci e produce pensiero” guidata da Margherita a Carrara. L’8 agosto sarà la volta del Teatro Potlach di Pino Di Buduo che presenterà “Uragani”, ballate e canzoni scritte da B. Brecht, musicate da K. Weil con Daniela Regnoli per la regia di Pino Di Buduo.

Regista particolarmente vicino all’universo femminile, Filippo d’Alessio il 9 agosto torna a dirigere una donna, questa volta figura emblematica del potere, Elisabetta I, interpretata da Maddalena Rizzi. Scritto da David Norisco il testo traccia i confini del potere, strategie, linee, tattiche, linee orizzontali e verticali, una partita a scacchi immaginata dagli uomini ma giocata da una donna.

A chiudere “Arcipelago donna” sarà il 10 agosto “Danco Slang” di e con Eleonora Danco. Con un linguaggio teatrale irriverente e spiazzante l’attrice in scena racconta personaggi in perenne conflitto, comici, schizzati, tra slang e italiano, sfottò sul quotidiano, passaggi onirici e surreali e il grottesco della memoria.

A condire la Rassegna saranno poi dal 30 luglio al 3 agosto alle 12 il Laboratorio per i bambini dai 9 agli 11 anni a cura dell’Associazione Altalena e il 4 e 5 agosto il Laboratorio a cura di Francesca La Cava per la messa in scena di “Dido & Aeneas”.

LEAVE A REPLY