Carmina Burana

0
171
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Orchestra, Coro e Voci Bianche dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Ciro Visco direttore

Voci Soliste

Maria Chiara Chizzoni, Marco Santarelli, Massimo Simeoli

Come già annunciato, Ennio Morricone non potrà più dirigere il concerto programmato giovedì 24 luglio nell’ambito della Stagione Estiva di Santa Cecilia.

In sostituzione, sempre giovedì 24 luglio (Sala Santa Cecilia ore 21.00)  l’Orchestra, il Coro e il  Coro di Voci Bianche dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, saranno impegnati nei celebri  Carmina Burana di Carl Orff diretti da Ciro Visco. Voci soliste del Coro dell’Accademia,  Maria Chiara Chizzoni, Marco Santarelli, Massimo Simeoli.

Composti nel 1937 i Carmina Burana continuano a perdurare nella loro fortuna. Scolpita con tratto sicuro e grande plasticità, la monumentale opera fa leva sull’arcaismo armonico, sulla vaghezza modale e sulla primordiale struttura ritmica. E oltre alle sofisticate sonorità affidate alle voci del coro, i Carmina Burana trovano la summa interpretativa proprio nella nutritissima serie di strumenti a percussione. I testi, in latino, francese e tedesco antico sono tratti dalla raccolta manoscritta di Lieder del XIII secolo ritrovata nel monastero bavarese di Benediktbeuren. Nella raccolta convivono versi che esaltano il vino e l’amore, altri che cantano la natura; altri condannano la dissolutezza del clero o incoraggiano le fanciulle a godere del piacere dei sensi. Non mancano infine violenti attacchi alla corruzione del tempo e all’avidità di denaro. Sono temi che esprimono grande vivacità di sentimenti ma che sottendono anche un’inquietudine spirituale e una forma di pessimismo. Il vero fulcro ispiratore della cantata è anche il tema dell’introduzione iniziale: il grande coro “O Fortuna”. Una Fortuna intesa come potenza dominatrice dell’Universo che governa il ciclico trascorrere della vita dell’uomo e del mondo per impulso di questa potenza sovrannaturale. Il tema è ripreso anche nel finale che, ripresentando lo stesso coro “O Fortuna”, chiude in perfetta unità la cantata e ribadisce il concetto spirituale della sua forza creatrice nel ciclico trascorrere della vita dell’umanità.

Chi ha già acquistato il biglietto per il concerto di Ennio Morricone potrà richiederne il rimborso entro il 24 luglio al botteghino dell’Auditorium Parco della Musica.

Giovedì 24 luglio – ore 21

Auditorium Parco della Musica – Sala Santa Cecilia

 

 

Prezzi: da € 10 a € 15

Info: www.santacecilia.it – 06 8082058

LEAVE A REPLY