Il Défilé di Torinodanza

0
161
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoUn progetto realizzato da Torinodanza Festival/Fondazione del Teatro Stabile di Torino
con la collaborazione e il sostegno della Compagnia di San Paolo
con il sostegno della Città di Torino e della Regione Piemonte
e Fondazione Live Piemonte dal Vivo, Circuito Regionale dello Spettacolo
in partenariato con Biennale de la Danse de Lyon

 

Torinodanza Festival – diretto da Gigi Cristoforetti e realizzato dalla Fondazione del Teatro Stabile di Torino – avvia dal 2014 con la Biennale de la Danse di Lyon un ampio progetto di collaborazione, e la partecipazione al Défilé è al centro di questo rapporto articolato e complesso. Il Défilé, la grande parata che inaugura ogni due anni la Biennale de la Danse, alla quale partecipano tra cinque e seimila danzatori non professionisti, arriverà per la prima volta in Italia domenica 6 luglio a Torino (con partenza alle ore 17.00 da Piazza San Carlo per snodarsi lungo Via Roma e Piazza Castello e ritorno in Piazza San Carlo), per spostarsi poi il 14 settembre a Lione. La centrale via Roma di Torino verrà invasa da un lungo corteo composto da un gruppo misto italo-francese che vedrà coinvolti 800 danzatori non professionisti delle due nazionalità. La coreografia di questa formazione nasce dall’integrazione di diversi tipi di danza, e si nutre anche della partecipazione di oltre 600 marionette e burattini (appositamente realizzati in oltre un anno di lavoro), manipolati a mano dai danzatori stessi. Uno sforzo produttivo insolito per 1.000 partecipanti complessivi e 21 associazioni piemontesi.

Questo straordinario insieme sarà ritmato proprio da colori e caratteristiche delle marionette, divise in dodici gruppi differenti, ciascuno dei quali con una propria identità. Ecco perciò in successione i Guignols, i Gianduja, gli Ambasciatori, i Politici, le Forze dell’Ordine, i Venditori di Sogni, le Specialiste, il Popolo della Notte, i Principi e le Principesse, Stars e Starlettes, i Banchieri e gli Emarginati. Titolo di questa sfilata è Les honorables délégations (Le onorevoli delegazioni), e allude a una fantastica partecipazione al Défilé di gruppi differenti, venuti a festeggiare la decima edizione della manifestazione.
Alla base di quest’iniziativa davvero non comune, c’è un percorso organizzativo e artistico di notevole impegno, portato a termine grazie ad una dedizione straordinaria e ad una riflessione sulle implicazioni artistiche e sociali condivise con la Compagnia di San Paolo. Ci si è perciò rivolti ad associazioni del territorio piemontese, operanti nell’ambito sociale e culturale, con particolare attenzione alle discipline dello spettacolo dal vivo. La formazione è iniziata nel dicembre 2013, guidata da uno staff costituito dal coreografo lionese Denis Plassard e dalla sua assistente torinese Elena Rolla, mentre un’artista di grande valore come Emilie Valantin è stata incaricata di progettare le marionette utilizzate durante il Défilé. Infatti, a danzare le varie discipline (dal tango al contemporaneo) saranno proprio le marionette. Per facilitare quest’ulteriore sfida, Torinodanza ha coinvolto alcune compagnie professioniste di teatro delle marionette piemontesi: la Compagnia Gianluca Di Matteo, Le due e un quarto (Martina Soragna) e La Terra Galleggiante (Cristiana Daneo e Georgina Castro Küstner).
Con grande disponibilità, hanno accettato la sfida di un’impegnativa collaborazione l’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino e il MAAF MarionettArt Accademia della Figura di Pinerolo, che hanno impegnato docenti e allievi nella produzione e nell’assemblaggio di teste, corpi, nella realizzazione dei costumi, nella decorazione. Di grande valore anche l’impegno di associazioni operanti nell’area del disagio, l’Associazione Il Bandolo e il Gruppo Arco s.c.s, e di decine di volontari, che hanno contribuito a quest’avventura di proporzioni difficilmente immaginabili che il pubblico torinese ha cominciato a scoprire al Salone Internazionale del Libro. Danzatori e marionette sfileranno dunque nel Défilé di Torino domenica 6 luglio: 21 accademie, associazioni e scuole di danza, ballo, arti circensi, acrobatica, spettacolo di strada, appartenenti a 9 diversi Comuni del Piemonte che si esibiranno fianco a fianco dei lionesi. Con questa dimensione e con questa capacità di condivisione, il Défilé è diventato un percorso affascinante e originale con ben pochi termini di paragone, che sancirà in maniera emblematica un nuovo concetto di scambi culturali europei, allargato a dimensioni significative ed organiche sociali e non solo artistiche.
Un evento così importante, quest’ultimo, da giustificare una diretta televisiva su France 3 Télévision Rhône-Alpes. E grazie al Prix Italia, a conclusione di tutto, potremo vedere il 21 settembre al Teatro Carignano la proiezione di questa trasmissione, per mostrare anche ai torinese rimasti a casa la dimensione straordinaria del Défilé di Lyon.
Torinodanza/Défilé è un progetto realizzato da Torinodanza Festival/Fondazione del Teatro Stabile di Torino, con il particolare sostegno di Compagnia di San Paolo, con il sostegno di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Piemonte, Città di Torino, Fondazione per la Cultura Torino, Provincia di Torino, Fondazione Live Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale dello Spettacolo, con il partenariato di Intesa Sanpaolo, di SNCF e in collaborazione con la Biennale de la Danse de Lyon; in collaborazione con Institut français Italia/Ambasciata di Francia in Italia, Fondazione Nuovi Mecenati, fondazione franco-italiana per la creazione contemporanea, Prix Italia, Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, MAAF MarionettArt Accademia della Figura, Mirabilia International Circus & Performing Arts Festival.

 

Les honorables délégations
Staff artistico e organizzativo
Ideazione progetto artistico e coreografie Denis Plassard
Ideazione e progettazione marionette Emilie Valantin
Assistente alle coreografie e coordinamento organizzativo
Elena Rolla, con l’aiuto di Melissa Boltri

Coordinamento costruzione marionette
compagnie Gianluca Di Matteo
Le due e un quarto/ Martina Soragna
La Terra Galleggiante/ Cristiana Daneo, Georgina Castro Küstner

In collaborazione con la Biennale de la Danse di Lyon
(coordinamento Défilé: Xavier Phelut, Stephanie Claudin)
e con la Maison de la Jeunesse et de la Culture Laënnec Mermoz
di Lyon (Pauline Combier)
Compagnie Propos: coordinamento a Lyon
(Nathalie Laurent, Cécilia Lubrano)

Documentazione fotografica Giorgio Sottile
Documentazione video Chiara Pacilli
Immagini Viola Berlanda
Graphic design Francesco Panico / mood

Accademie, associazioni e scuole di danza, ballo, arti circensi, acrobatica, spettacolo di strada coinvolte nel progetto
Accademia Albertina di Belle Arti / Art’è Danza – Opificio dell’Arte / Artemovimento / Arteinmovimento (Giaveno) / Associazione Arké / Associazione Compagnia Jazz Ballet / Associazione Culturale Laboratorio Baires / Associazione Culturale Municipale Teatro / Associazione Il Bandolo / Centro Ricerca Danza / Centro Studi per la danza A.s.d. / Danzarea / Eclectica Danza Pozzo / FLIC Scuola di Circo / Ginger Company / Gruppo Arco s.c.s / Il Gabbiano / L’Araba Fenice / Livingston Dance Studio / MAAF MarionettArt Accademia della Figura / Sbandieratori e Musici di Grugliasco / Sowilo / Teatrazione /
The New Action Dance

Si ringraziano
Elisabetta Ajani, Cattedra di Scenografia Accademia Albertina di Belle Arti / Gabriele Bartesaghi, Keluar / Vittoria Cappelli, Kledi Kadiu, Alessandro Tresa, Elisa Guzzo Vaccarino, Danza Rai 5 / Alfonso Cipolla, Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare / Festival Internazionale di Teatro di Figura Immagini dell’Interno / Laura Messe, Progetto “Pagine in Danza” della Città di Torino / Mirabilia International Circus & Performing Arts Festival / Carlo Scati, D.O.C. s.c.s. / Università degli Studi di Torino e CUS Torino – Centro Universitario Sportivo / Massimo Voghera, Corso Laboratorio Teatro di Figura Accademia Albertina di Belle Arti / I volontari della Turin Marathon

LEAVE A REPLY