Intercity Festival (27° edizione)

0
212
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoIntercity, superato il quarto di secolo di vita, continua il suo viaggio entrando, nel 2014, nel suo 27° anno di età. Il Festival è riconosciuto come uno dei più importanti festival di teatro contemporaneo a livello internazionale, nonché tra i primi festival della Regione Toscana, oltre a far parte del “Progetto Residenze” proprio della Regione Toscana.

Dopo anni di lavoro dedicato al teatro del Nord Europa, il Festival nel 2014, pur mantenendo sempre un occhio sul teatro nordico, scende verso l’Europa Centrale e il Mediterraneo per iniziare una serie di nuove avventure che si svilupperanno in maniera più approfondita durante le prossime edizioni.

Operazione ardua e coraggiosa, visti i tempi difficili, ma in fondo forse è stato proprio questo suo carattere decisivo e coraggioso la forza motrice di una manifestazione sviluppata e aggiornata sempre di più in questi 27 anni di ininterrotta attività, stringendo ancora di più i legami già forti con il territorio e allargando, al contempo, lo sguardo verso l’Europa e il resto del mondo.

Entrano dunque a far parte del bagaglio artistico del Festival dal Mediterraneo la Palestina, Israele, l’Algeria e l’Italia stessa; dall’Europa Centrale la Repubblica Ceca e dal nord il Belgio e la Danimarca.

Il cuore di Intercity batterà anche quest’anno per la nuova scrittura teatrale che come ormai è risaputo, è la vera anima di questo Festival. Un portfolio importante di 6 nuovi testi tradotti in italiano, tutti in prima assoluta o nazionale, formeranno la sua programmazione principale (tra spettacoli e mises en espace) con il coinvolgimento di strutture produttive italiane e straniere e saranno affiancati da altri spettacoli in lingua originale e moltissimi altri eventi come mostre, incontri, workshops e molto altro ancora.

La rassegna si aprirà con il seminario “Lezioni sull’arte drammatica” tenuto dal maestro ANATOLIJ VASILIEV dal 22 agosto al 5 settembre al Teatro della Limonaia. Il seminario, organizzato da Cantiere Obraz in collaborazione con l’associazione culturale Teatro della Limonaia, riporta dopo molti anni a Firenze Anatolij Vasiliev, grande maestro del teatro europeo che ha lavorato in tutto il mondo dirigendo spettacoli e percorsi di formazione.

La programmazione principale del festival avrà inizio alla fine del mese di settembre (26, 27 e 28 settembre) con I MONOLOGHI DI GAZA, in prima assoluta, con cui entra a far parte del bagaglio artistico di Intercity per la prima volta la Palestina. Lo spettacolo è basato su un lavoro immenso fatto nel Teatro Ashtar di Gerusalemme e Ramallah da due grandi drammaturghi palestinesi EDWARD MUALLEM e IMAN AOUN che hanno reso autori un gruppo selezionato di adolescenti che hanno vissuto le tragiche vicissitudini della guerra di Gaza. Il risultato, una carrellata di monologhi sia brevi che lunghi che esplorano l’animo umano di un adolescente in un momento di estrema difficoltà e disagio com’è la guerra. DIMITRI MILOPULOS e SILVIA GUIDI, storici compagni di lavoro, si incontreranno di nuovo in questa surreale avventura, con due regie distinte, due progetti differenti e autonomi, creando uno spettacolo a due tempi, con lo scopo di dare vita e voce a questo materiale assolutamente originale, fortemente vivo e quanto mai attuale visti i recenti accadimenti che stanno interessando Gaza. Il cast, al momento della stesura di questo comunicato è ancora in via di definizione.

Il programma del festival prosegue con la SPITFIRE COMPANY con il bellissimo ANTIWORDS dalla Repubblica Ceca, anch’essa per la prima volta al Festival, in scena il 3 e il 4 ottobre.

Intercity proseguirà il suo viaggio alla scoperta dell’arte teatrale internazionale, attraversando nel suo cammino questo periodo storico più che difficoltoso, certo dell’enorme contributo che la contaminazione delle arti e delle diverse culture porta con sé.

Il programma dettagliato del Festival verrà presentato dalla Direzione Artistica a metà settembre e sarà consultabile online sul sito www.tatrodellalimonaia.it

LEAVE A REPLY