Musica in Viaggio: Austria

0
213
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoLa stagione estiva della Filarmonica Romana “Musica in viaggio” dedica la sua ultima giornata – appuntamento di chiusura della rassegna – all’AUSTRIA. Venerdì 4 luglio (ore 20), in collaborazione con il Forum Austriaco di Cultura e l’Austrian Happy Hour, un originale concerto in Sala Casella ideato prendendo spunto dalla lettura di alcune ironiche pagine di Thomas Bernhardt tratte dal suo Wiedersehen (Incontro): una sorta di manifesto di protesta contro la passione per la montagna, topos centrale della letteratura mitteleuropea, che si alterna ai Lieder di Berg, Schubert, Krenek e Brahms. Ne sono interpreti Veronika Dünser (mezzosoprano), Florian Pejrimovsky (baritono), Eva Mark-Muehler (pianoforte) e l’attore Pietro Faiella.

La prima parte del concerto è dedicata ai canti malinconicamente romantici di Berg e Schubert, all’immaginario onirico del perdersi nelle vastità alpine. A questi seguono i testi carichi d’ironia del Diario di viaggio delle Alpi austriache di Krenek che, costretto ad emigrare negli USA perché autore di “arte degenerata”, in quest’opera racconta con amaro sarcasmo un viaggio attraverso gli amati paesaggi nazionali. Al Diario si contrappongono gli Otto canti zingari di Brahms, dove vengono cantati la passione di un popolo migrante e l’anelito per gli spazi aperti e i luoghi lontani.

I Lieder si alterneranno alla prosa, intrisa d’ironia, dello scrittore austriaco Thomas Bernhard, di cui quest’anno ricorre il 25° anniversario della morte. Con il suo vertiginoso Wiedersehen (Incontro) del 1982 lo scrittore redige una sorta di manifesto di protesta contro la passione per la montagna e ogni sorta d’idillio natural-familiare. Partendo dall’incontro casuale con un vecchio amico d’infanzia, l’anonimo io-narrante del racconto coglie, infatti, l’occasione per ricordare la “follia montanara” di genitori che costringono figli disinteressati a intraprendere improbabili escursioni, dando vita allo stereotipo dell’austriaco amante delle innevate vette nazionali.

Un festoso buffet austriaco chiude alle ore 22.00 la giornata e l’intera manifestazione dei Giardini della Filarmonica che quest’anno ha raccolto l’adesione di dieci fra nazioni e aree geografiche provenienti da quattro continenti e la partecipazione di tanto pubblico italiano e straniero. Rendendo i Giardini uno spazio aperto dove musica, danza, letteratura, cinema, cultura enogastronomica, tutto ha concorso a creare un confronto stimolante tra le culture dei diversi paesi protagonisti.

BIGLIETTI 10€ concerto.

Info: 06 3201752, programma completo su www.filarmonicaromana.org

Programma

venerdì 4 luglio

Austria

ore 20 Sala Casella

Wiedersehen (Incontro)

serata di Lieder e lettura tratte dal racconto

Wiedersehen di Thomas Bernhard

Veronika Dünser mezzosoprano

Florian Pejrimovsky baritono

Eva Mark-Muehler pianoforte

Pietro Faiella attore

Alban Berg

Quattro Lieder op. 12:

Schlafen, schlafen, nichts als schlafen (Hebbel) • Schlafend trägt man mich in mein Heimatland (Mombert) • Nun ich der Riesen Stärksten überwand (Mombert) • Warm die Lüfte (Mombert)

(Veronika Dünser, mezzosoprano)

Franz Schubert

Der Wanderer an den Mond D 87

Der Wanderer D 489

Die Taubenpost D 965A

Der Alpenjäger D 524

(Florian Pejrimovsky, basso-baritono)

Ernst Krenek

Dal Reisebuch aus den österreichischen Alpen op. 62 (Krenek)

Auf und Ab • Alpenbewohner • Heimkehr

(Florian Pejrimovsky, basso-baritono)

Johannes Brahms

Acht Zigeunerlieder op. 103

He, Zigeuner • Hochgetürmte Rimaflut • Wisst ihr • Lieber Gott, du weißt • Brauner Bursche • Röslein dreie • Kommt dir manchmal in den Sinn • Rote Abendwolken

(Veronika Dünser, mezzosoprano)

ore 22 Buffet austriaco

LEAVE A REPLY