Orchestra della Toscana: gli appuntamenti di settembre 2014

0
213
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoCittà di Castello, Chiesa di San Domenicosabato 6 settembre 2014 ore 21.00

47° Festival delle Nazioni

omaggio all’Armenia

Eduard Topchjan direttore

Benedetto Lupo pianoforte

KHATČATURJAN Estratti dalla suite Spartacus

RACHMANINOV Concerto n.2 per pianoforte e orchestra op.18

KHATČATURJAN Estratti dalla suite Gajaneh

Ambientato in un villaggio armeno, il balletto Gajaneh è intessuto di motivi tratti dal patrimonio popolare di questa cultura. Si conclude con la festa di fidanzamento tra l’eroina Gajaneh e un ufficiale dell’Armata Rossa, durante la quale i rappresentanti delle varie repubbliche sovietiche presentano le loro danze nazionali. Il brano più famoso resta però quello di apertura, la “Danza delle spade”: la vitalità ritmica, gli abbandoni melodici, le sgargianti sonorità che sprigiona sono elementi inconfondibili dell’affascinante folklore musicale armeno. Al Gajaneh, il programma del concerto dell’ORT accosta Rachmaninov, uno degli autori russi con il quale più spesso viene messo a confronto Khačaturjan. Del compositore-concertista è in programma il noto Rach2, l’immancabile capolavoro presente nel repertorio dei più acclamati pianisti di oggi, immancabile proprio per la sua capacità di combinare un virtuosismo al limite delle possibilità esecutive con apici di enfasi e lirismo nel solco della migliore tradizione čajkovskjana. Ad eseguirlo sarà Benedetto Lupo, pianista pugliese considerato uno dei talenti più interessanti e completi della sua generazione, diretto per l’occasione l’armeno Eduard Topchjan.

info: www.festivalnazioni.itingresso a pagamento – biglietteria 075 8522823

__________________________________________________________________

Portogruaro, Teatro Comunale ‘L.Russolo’venerdì 12 settembre 2014 ore 21.00

32° Festival Internazionale di Musica di Portogruaro

Johannes – Brahms e l’innocenza

Enrico Bronzi direttore

BRAHMS Sinfonia n.1 op.68

BRAHMS Sinfonia n.4 op.98

Appuntamento fuori regione per l’ORT, ospite per la prima volta del Festival Internazionale di Musica di Portogruaro, nella provincia veneziana, palcoscenico da agosto a settembre di una rassegna articolata e composita, che ha acquisito negli anni un prestigio e una notorietà tali da portare a Portogruaro un numero notevole di musicisti, docenti, studenti e appassionati di musica, affermandosi così come un punto di riferimento nel panorama dei festival italiani. L’obiettivo è quello di realizzare un festival totalmente di produzione, e nella volontà di strutturare le scelte artistiche attorno ad un tema che unifichi e consolidi l’offerta concertistica, andando a diminuire la distanza tra musicista ed ascoltatore. A far da scenario i luoghi più suggestivi della città, dalla piazza, agli antichi Mulini, le chiese, i palazzi urbani e le ville fuori porta, oltre il Teatro Comunale Luigi Russolo, luogo di elezione del festival, che vedrà l’Orchestra della Toscana impegnata in un programma dedicato al compositore tedesco Johannes Brahms. Sul podio il direttore artistico del festival Enrico Bronzi.

info visita: www.festivalportogruaro.itingresso a pagamento

__________________________________________________________________

Lucca, Teatro del Giglio –venerdì 26 settembre 2014 ore 21.00

Mozart, così fan tutti’
Associazione Culturale dello Scompiglio

Valerio Galli direttore

Fabio Fabbrizzi flauto

Cinzia Conte arpa

Marco Ortolani clarinetto

BATTISTELLI Sciliar

MOZART Concerto per flauto, arpa e orchestra K.299

MOZART Concerto per clarinetto e orchestra K.622

Ultima tappa dell’ORT per la rassegna dei Concerti d’Estate 2014. La formazione toscana, guidata da Valerio Galli giovane direttore nato a Viareggio e cresciuto

“… con Puccini nel sangue. ..”, sorprenderà il pubblico con un programma molto particolare.

Apre il concerto Sciliar di Giorgio Battistelli, ispiratosi al massiccio monte che si estende tra Bolzano e Trento, luogo di culto sin dall’Età di Bronzo, da sempre deputato ad accogliere sogni, aspirazioni e desideri degli esseri umani: “Non una composizione descrittiva, né tantomeno illustrativa: Sciliar è la visione musicale di un topos mitico e autobiografico dove orecchio e occhio cercano il divino, mentre una voce interiore scandisce i fonemi incantatori, liquidi e sonanti, della denominazione ladina” scrive così il direttore artistico dell’ORT. Dal contemporaneo si passa poi al classicismo settecentesco con il Concerto per flauto, arpa e orchestra K.299 e il Concerto per clarinetto K.622 di Mozart. Protagonisti le prime parti dell’ORT con Fabio Fabbrizzi al flauto, Marco Ortolani al clarinetto e l’arpista Cinzia Conte.

Un concerto firmato ORT protagonista sul palcoscenico del Teatro del Giglio.

info visita: www.delloscompiglio.org ingresso a pagamento – biglietteria 0583 465320

sito: http://www.orchestradellatoscana.it/it/calendario/estate-2014

LEAVE A REPLY