Placido Domingo canta Verdi

0
178
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoGiovedì 17 luglio alle ore 22.00 Plácido Domingo canta Verdi, serata d’eccezione tutta dedicata al cigno di Busseto, che vede protagonista sul palcoscenico più grande del mondo il celebre artista madrileno Plácido Domingo insieme a grandi nomi della lirica internazionale particolarmente apprezzati dal pubblico areniano.

Conduce l’Orchestra dell’Arena di Verona il maestro Daniel Oren.

Plácido Domingo si esibirà in arie, duetti e terzetti tratti dagli immortali capolavori verdiani La Traviata, Un ballo in maschera e I due Foscari con i soprano Virginia Tola, Amarilli Nizza, Serena Gamberoni e con il tenore Francesco Meli. Nel cast della serata anche Antonello Ceron, Seung Pil Choi, Alice Marini e Deyan Vatchkov insieme al Coro areniano preparato dal M° Armando Tasso.


Il programma presenta una prima parte dedicata ad una delle opere più conosciute di Giuseppe Verdi, appartenente alla cosiddetta trilogia popolare: La Traviata.

Viene proposto il Preludio del I atto, la scena e l’aria Lunge da lei… De’ miei bollenti spiriti, a cui seguono la scena e il duetto Madamigella Valéry?…, quindi la scena Dammi tu forza, o cielo…, per concludere con la toccante aria del baritono Di Provenza il mar, il suol.

Francesco Meli e Virginia Tola interpretano gli amanti Alfredo e Violetta, mentre Plácido Domingo gioca il ruolo del severo padre Giorgio Germont. La voce di Annina è di Alice Marini.

Proseguono estratti da Un ballo in maschera, opera che ha inaugurato il Festival del Nuovo Secolo 2014.

Di quest’opera del Verdi più maturo viene presentato il Preludio, seguito dalla famosa aria Morrò, ma prima in grazia che vede Virginia Tola nei panni di Amelia. Quindi è la volta della scena e dell’aria Alzati! Là tuo figlio a te concedo riveder… Eri tu dove protagonista assoluto è ancora Plácido Domingo nel ruolo di Renato. Segue la scena della congiura, con terzetto e quartetto Siam soli… Dunque l’onta di tutti sol una in cui troviamo, oltre alla Tola e a Domingo, Seung Pil Choi come Samuel e Deyan Vatchkov in Tom.

Concludono scena e quintetto Il messaggio entri… Di che fulgor, che musiche, in cui si aggiunge la voce di Serena Gamberoni nei panni di Oscar.

La seconda parte della serata vede brani tratti dalla tragedia ambientata a Venezia I due Foscari.

Plácido Domingo interpreta il Doge ed apre con l’aria Eccomi solo al fine… O vecchio cor, che batti, che subito introduce nell’atmosfera del dramma. Seguono la scena e il duetto del primo finale L’illustre dama Foscari… Tu pur lo sai tra Domingo e Amarilli Nizza nei panni della nuora Lucrezia, mentre dà voce al servo Deyan Vatchkov.

A questo punto fa seguito al Preludio Francesco Meli, che si presenta come Jacopo con la toccante scena e preghiera Notte!… perpetua notte… Non maledirmi, o prode, a cui risponde il recitativo e l’aria di Lucrezia Egli ora parte!… ed innocente parte!… Più non vive!… in cui ritroviamo Domingo e la Nizza, con Antonello Ceron in Barbarigo.

Conclude il gala la scena e l’aria finale dell’opera Signor! chiedon parlarti i Dieci… Questa dunque è l’iniqua mercede, interpretate da Plácido Domingo, Amarilli Nizza, Antonello Ceron e Seung Pil Choi in Loredano e Deyan Vatchkov nel servo.

 

LEAVE A REPLY