Teatro Sannazaro (Napoli): la stagione 2014/2015

0
285
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Giuseppe Barbato
Foto di Giuseppe Barbato

Undici spettacoli in cartellone tra novità, classici e qualche sorpresa dal panorama teatrale nazionale. Si presenta così la prossima stagione del Teatro Sannazaro, la storica sala di via Chiaia, guidata da Lara Sansone, che sottolinea quanto la prossima stagione si arricchisca anche di spettacoli contemporanei, accanto ai classici.

Il via il 17 ottobre con “Annella di Porta Capuana”, libero adattamento di Leopoldo Mastelloni da Gennaro Davino, con Leopoldo Mastelloni e la compagnia del Teatro Sannazaro, per la regia di Lara Sansone. Così com’è stato per “Festa di Montevergine”, che inaugurò la stagione passata, anche per questo spettacolo l’allestimento coinvolgerà tutto il teatro.

Da venerdì 5 dicembre Michele Caputo sarà protagonista di “Come sopravvivere ai lavori in casa”, dello stesso Caputo, con Jury Monaco e Vincenzo De Lucia, per la regia di Paolo Mingone. Una divertente commedia, dove protagonista è una coppia sull’orlo di scoppiare.

Da venerdì 12 dicembre, ritorna “La Festa di Montevergine” di Raffaele Viviani, per la regia di Lara Sansone, che l’anno scorso inaugurò la stagione con grande successo di pubblico. Lo spettacolo sarà in scena per tutte le festività natalizie.

Da venerdì 30 gennaio 2015, Benedetto Casillo porterà in scena un classico “Miseria e Nobiltà” di Eduardo Scarpetta, spettacolo che ebbe in Totò un grande protagonista.

Anche Gino Rivieccio protagonista della stagione del Sannazaro. Venerdì 27 febbraio, infatti, porterà in scena “Io e Napoli”, un piacevole viaggio tra monologhi, personaggi, tradizioni e aneddoti. Protagonista Napoli con i suoi problemi e le sue contraddizioni.

Da venerdì 6 marzo, Luigi de Filippo porterà in scena “Il berretto a sonagli” di Luigi Pirandello, nella preziosa versione di Eduardo de Filippo. Fu proprio al Sannazaro che Pirandello, nel 1933, si recò a conoscere e applaudire i giovani fratelli De Filippo. E dal teatro di via Chiaia dunque che nacque l’amicizia e la collaborazione tra i De Filippo e Pirandello.

Sarà in scena da venerdì 13 marzo “Se tocco il fondo…Sfondo!”, il divertentissimo e coinvolgente spettacolo di Simone Schettino, scritto a quattro mani con Vincenzo Coppola, che ne firma anche la regia.

Il mese di aprile si aprirà all’insegna della comicità di Eduardo Tartaglia, da venerdì 10, con “Statue Unite”, un’esilarante commedia di cui sarà autore, regista e protagonista con Veronica Mazza, con la partecipazione di Peppe Lanzetta.

Da venerdì 24 aprile sarà in scena “Io, Raffaele Viviani”, versi, prosa e musica di Raffaele Viviani, a cura di Antonio Ghirelli e Achille Millo, con Gigi Savoia e Giuseppe Zeno, per la regia di Antonio Ferrante. Uno spettacolo composto esclusivamente di testi drammatici, poetici e musicali del grande autore-attore napoletano.

Un graditissimo ritorno, da venerdì 8 maggio, al Teatro Sannazaro per Francesco Paolantoni, con il nuovo spettacolo “Improvvisamente…Niente!”, scritto diretto e interpretato dallo stesso Paolantoni, affiancato, in scena, da Arduino Speranza.

Data ancora da definire per il “Cafè Chantant” di Lara Sansone, in una nuovissima edizione.

Info: www.teatrosannazaro.it

LEAVE A REPLY