Tignano Festival (27° edizione)

0
157
Condividi TeatriOnline sui Social Network

A Barberino Val d’Elsa XXVII edizione del Tignano Festival per l’Ambiente e l’Incontro tra i Popoli.foto

Venerdì 11 luglio sarà il funambolico contrabbassista, bassista, voce basso e compositore fiorentino Antonio Torrini a intrattenere gli ospiti con il quartetto Avicenne Jazz Project. Uno stile classico che privilegia l’aspetto ritmico, sul quale si innestano armonie di influenza indubbiamente europea. Un’esplorazione dei tempi composti con un occhio di riguardo alla melodia di base. Il quartetto ha partecipato a numerosi festival jazz in Italia e in Europa, ultimo l’Italiart Festival di Dijon nel marzo di quest’anno, ed è aperto alla collaborazione con altri artisti nella ricerca di nuove sonorità. Saranno presenti alla serata musicisti e amici del gruppo. Ingresso libero.

Martedì 15 luglio l’incontro dibattito “I semi della libertà e la democrazia della terra” in collaborazione con Navdanya International, l’associazione presieduta dall’ecologista, attivista, scienziata e filosofa Vandana Shiva. Si parlerà di agricoltura sostenibile, biodiversità, cibi sani, sovranità alimentare, difesa dei diritti dei piccoli agricoltori in tutto il mondo. Navdanya è un movimento per proteggere la diversità e l’integrità delle risorse viventi, specialmente dei semi autoctoni in via di estinzione a causa della diffusione delle coltivazioni industriali.

Tra i relatori Maria Grazia Mammuccini, che per anni ha diretto l’Arsia, l’agenzia regionale che ha guidato le più innovative azioni della Toscana per la tutela della biodiversità e Giannozzo Pucci, presidente della casa editrice Lef ed editore per l’Italia della rivista Ecologist. Salvatore Ceccarelli presenterà il libro “Produrre i propri semi”. Presenti anche il coordinatore della Rete Semi Rurali Claudio Pozzi, l’agricoltore Rosario Floriddia, custode di vecchie varietà di grano, e Stefano Benedettelli dell’ Università di Firenze. Ingresso libero.

Giovedì 17 luglio sarà la volta dell’Orchestra sinfonica belga ‘Zuiderkempen’ diretta da Bert Minten. “Danzon” il titolo della serata, una raccolta di musica classica da tutto il mondo con particolare attenzione ai compositori dell’America Latina e dell’Europa meridionale: Arturo Marquez, Astor Piazzolla, Nino Rota, Ennio Morricone, Mariano Mores, Carlos Gardel e altri maestri del genere. Ingresso libero.

Venerdì 25 luglio si esibiranno l’Aca Big Band e il Coro ‘Kill Your Darlings’, due formazioni delle accademie musicali di Beringen e Merksem nelle Fiandre (Belgio). Il coro ‘Kill Your Darlings’ è condotto da Inge Minten, insegnante presso i Conservatori Reali di Anversa e Bruxelles. Tra le specialità del coro il gospel, il soul e la musica pop contemporanea. Sono vincitori di numerosi concorsi, hanno un’ottima reputazione in Belgio e vantano molte performance televisive. La ACA Big Band, condotta da Bert Minten, suona la tradizionale musica delle big band di Count Basie e Duke Ellington, così come il fusion e il funk di compositori come Bob Mintzer, Chick Corea e Stevie Wonder. Ingresso libero

Dal 27 luglio, infine, si svolgerà la seconda edizione di InCanto Tignano, il workshop per giovani cantanti lirici provenienti da tutto il mondo con insegnamenti focalizzati sull’interpretazione e la recitazione. I giovani cantanti imparano a valorizzare le loro capacita creative attraverso l’utilizzo di tutti i sensi e ad approfittare di tutte le loro potenzialità lavorando sulla consapevolezza. Insegnanti il soprano e direttore artistico Nicola Beller Carbone e il regista scozzese Paul Curran. Concerto finale a ingresso libero domenica 3 agosto.

Informazioni: www.tignano.it – mobile 338 86.80.595

 

LEAVE A REPLY