Imago mundi

1
294
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoQuattro feste religiose accompagnate da spettacoli e momenti di teatro per la rassegna “Imago Mundi”. Un’idea del Comune di Napoli con il sostegno della Regione Campania. La tradizione va quindi a braccetto con l’arte per le festività religiose in programma da agosto a settembre: la Festa della Madonna della Neve, la Festa di Piedigrotta, la Festa di San Gennaro e la Festa di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori. Il culto e lo spettacolo uniscono le periferie con il centro in un’ottica di sinergia. Il 3 agosto si parte con la Festa della Madonna della Neve a Ponticelli. I riti si accompagnano al concerto di Peppe Barra previsto in piazza Aprea alle 21. L’11 agosto invece è la volta di James Senese con i Napoli centrale (alle 21 in viale Margherita). A settembre torna la popolare Piedigrotta, una delle feste più antiche di Napoli, a cui si accompagnerà la Notte della tammorra, il festival curato da Carlo Faiello che ormai da 14 anni si tiene puntuale ogni estate. Le tammorre di Faiello suoneranno il 9 settembre alle 21 presso l’isola pedonale di via Galiani. Il 10 settembre (alle 21 in viale Gramsci) 7 madonnari da tutta Italia daranno vita a “Ma Donna Re”, spettacolo dedicato proprio a questa antica arte. Presso l’isola pedonale di via Galiani (l11 settembre alle 21) sarà allestita la spettacolare “Festa di Montevergine” di Raffaele Viviani, con Lara Sansone nel ruolo che fu della nonna Luisa Conte (di cui quest’anno ricorre il ventennale della morte).

La festa forse più attesa è quella del santo patrono di Napoli: San Gennaro. Il 21 settembre a via Duomo ci sarà il “San Gennaro day”, un Gran galà a cura di Gianni Simioli. Nel corso della serata saranno premiati i napoletani che hanno compiuto “il miracolo”, ossia chi si è distinto per meriti artistici o sociali. Il 24 e il 25 settembre saranno dedicati al format di Giulio Baffi e Giovanni Petrone “Raccontami Napoli e San Gennaro”, 12 racconti distribuiti per le vie del Centro con protagonisti Isa Danieli, Mariano Rigillo e Claudio Di Palma. Spazio anche ai bambini con le guarattelle di Bruno Leone. Si finisce il 27 settembre a Marianella con la Festa di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori e il concerto di Maria Nazionale, anticipato il 26 da momenti di cabaret. Non mancheranno i tradizionali fuochi, luci e tanta animazione.

Info: www.comune.napoli.it

1 COMMENT

LEAVE A REPLY