Progetto Dorothy

0
201
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoIl PROGETTO DOROTHY va in trasferta a Civitanova Danza. A maggio in occasione della presentazione del video Con gli occhi di Dorothy, il direttore dell’Amat, Gilberto Santini,tra gli estimatori del Progetto promosso dalla Fondazione Teatro della Fortuna e il Polo Scolastico 3 di Fano, aveva annunciato una collaborazione da realizzarsi durante la programmazione estiva.

La scelta è caduta sul Festival Internazionale Civitanova Danza organizzato da Comune di Civitanova, Teatri di Civitanova e Amat, giunto alla XXI edizione. E così tre allieve del Liceo Artistico Apolloni di Fano, Giada Cavaliere, Maria Chiara Montesi e Cristina Pergolini, saranno per tutta la settimana a Civitanova Alta per documentare fotograficamente la residenza di creazione della compagnia del coreografo Giulio D’Anna che sta montando il suo nuovo spettacolo che debutta in anteprima assoluta sabato 9 agosto alle 23.15 al Teatro Annibal Caro nella sezione “Civitanova Casa della Danza”, dal titolo CANTIERE APERTO PER R_ESISTERE.

Il Progetto Dorothy è frutto di una collaborazione tra il Polo 3 e la Fondazione Teatro della Fortuna, avviata lo scorso anno e consolidatasi in questa stagione appena conclusa. Vi sono stati coinvolti gli studenti del Liceo Artistico Apolloni e dell’Istituto Professionale Olivetti, entrati per la prima volta in un teatro a partecipare operativamente alcuni e altri a documentare, attraverso scritti, disegni foto e video, le attività di backstage e di aggregazione del pubblico. Giovani esploratori alla scoperta dello sconosciuto mondo del Teatro, come la Dorothy Gale, protagonista del Meraviglioso mago di Oz, a cui essi stessi si sono ispirati quando è stato chiesto loro di scegliere il nome del progetto. Un viaggio in un mondo affascinante ma anche tanto concreto, fatto di mestieri e professionalità che possono costituire un reale sbocco lavorativo.

Un progetto destinato a continuare. In cantiere alcune azioni per la prossima stagione, già inserite nel programma di Segnali e di FanoTeatro 2014/15, ed altre da definire.

 

LEAVE A REPLY