Settembre in Piazza della Passera (14° edizione)

1
277
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoNon è settembre se Piazza della Passera non si anima con il suo usuale cartellone di eventi, che ha reso vivo per oltre 14 anni questo delizioso e affascinante angolo dell’Oltrarno fiorentino. Ideata da Stefano Di Puccio con la consulenza artistica di Alessandro Di Puccio, organizzata dalla Trattoria 4 Leoni e dall’Associazione culturale In Piazza, la manifestazione del 2014 si svolgerà dal 4 al 7 settembre.

Oltre alla musica e ai concerti jazz che sono il fiore all’occhiello del festival, cercando di volta in volta proposte sempre originali e di qualità, ogni edizione si caratterizza per progetti inediti e collaborazioni con prestigiose realtà non solo fiorentine. Se nel 2013 inaugurava con Photo/Phono, una produzione ad hoc dedicata a fotografie e immagini, accompagnate dalla musica dal vivo, una colonna sonora creata appositamente da Ale di Puccio, il 2014 apre con un omaggio alla poesia. Giovedì 4 settembre si terrà un’accesa gara di Poetry Slam, valida per il campionato Lega Italiana Poetry Slam (LIPS) 2014/2015. Il maestro di cerimonia, conduttore della gara, sarà Luigi Socci da Ancona, mentre sul palco si sfideranno, a suon di versi, i poeti Stefano Raspini (Reggio Emilia), Dome Bulfaro (Monza), Alessandra Carnaroli (Urbino), Alessandra Racca (Torino), Giacomo Sandron (Torino), Marco Simonelli (Firenze) e Julian Zhara (Venezia). E sarà una severissima giuria popolare, estratta dal pubblico, a decretare il vincitore.

Lo Slam è una competizione il cui successo in Europa e in America è noto e che si sta diffondendo sempre di più anche in Italia. E come dice il poeta Lello Voce è “…arte della performance, è poesia sonora, vocale; lungi dall’essere un salto oltre la ‘critica’, lo Slam è un invito pressante al pubblico a farsi esso stesso criticaviva e dinamica

Sempre con la poesia e la musica si prosegue venerdì 5. Rosaria Lo Russo, poetessa, traduttrice, saggista, lettrice-performer, attrice fiorentina presenterà le performance poetiche di Luigi Socci, Dome Bulfaro, Alessandra Racca e Alessandra Carnaroli, già ospiti della precedente serata, scandite da intermezzi di live jazz. Guest artist di questo venerdì Dre Love & The Band, un’esperienza autentica di Funk, Soul e Hip Hop. Dre Love – rapper, songwriter, cantante, DJ, entratainer nato a New York – si muove in Italia negli anni 90, periodo che lo vede tra i fautori della scena Hip Hop nostrana con la storica band “Radical Stuff”. Negli anni successivi registra e collabora con artisti del calibro di Alex Britti, Jamiroquai, Almamegretta, Irene Grandi, Neffa e molti altri ancora. La band, espressione della sua visione musicale, è composta da Drumz aka Diego Leporatti alla batteria, Gianni Pantaleo alle tastiere, Lorenzo Forti al basso e Guido Masi alla chitarra. Il loro repertorio si muove tra brani originali e omaggi ai grandi artisti afromaericani.

Sabato 6 settembre è la volta del concerto CAMCON, dove ritroviamo la collaborazione tra due fondamentali istituzioni musicali della città, il Conservatorio Luigi Cherubini e il CAM Centro Attività Musicali di Firenze, già sperimentata felicemente l’anno scorso. Un gruppo formato da giovani musicisti toscani in grado sia di affrontare un repertorio di classici del jazz sia di cimentarsi in ambito compositivo e di arrangiamento. I brani del concerto sono riscritture di alcuni standards del Jazz e composizioni originali nate dalla “penna” degli stessi componenti del gruppo.

Alle ore 22, segue Curved Lights, progetto di e conSimone Santini al sax alto, oboe, flauto, ewi (synth sax) e Alessandro Di Puccio al vibrafono e percussioni. Special Guest, Leonardo Pieri al pianoforte, sintetizzatore. “Ormai l’elettronica svolge un ruolo fondamentale nelle produzioni musicali di tutto il globo – dice Di Puccio – “costringendo” molti artisti ad una continua, se non frenetica, ricerca di mezzi e forme espressive in linea con la velocità dell’evolversi contemporaneo.” Partendo da questi presupposti, Curved Lights pone le proprie basi sull’interattività tra elettronica e strumenti acustici. Le composizioni elettroniche, firmate da Simone Santini, dialogano con il “live” dei musicisti che interagendo con esse crea nuovi rapporti timbrici e formali in continua mutazione, liberando così un flusso musicale ricco di suggestioni: dalla Dj music alla soundtrack music, passando per il jazz.

Domenica 7 settembre, giorno della tradizionale festa della Rificolona, si chiude in bellezza: Gran Ballo in piazza che non poteva altro che essere diretto da Tony Topazio con il Tecnico Fred alla consolle, “scraniati e simpatici personaggi” del sabato mattina di Controradio.

Si ricorda che tutte le serate sono ad ingresso gratuito e hanno inizio alle ore 21.00.

Per informazioni:

tel. 329 0058885 – www.4leoni.com, info@4leoni.com
facebook.com/piazzadellapassera

1 COMMENT

LEAVE A REPLY