CineTeatroAgorà (Robecco sul Naviglio): ecco la nuova stagione 2014/2015

0
194
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoGiunta alla sua quinta stagione teatrale, l’offerta artistica del CineTeatroAgorà continua a crescere e ad arricchirsi, alternando sempre più realtà locali radicate nel territorio con importanti artisti della scena italiana e aprendo quest’anno a nuove contaminazioni con il mondo del cinema, un modo per esplorare tematiche di vario genere attraverso i diversi linguaggi artistici.

Se da una parte i nuovi spettacoli de I Cantattori, della Compagnia Filodrammatica La Maschera e de Le stelle de… Cadenti rappresentano, insieme ad altri spettacoli, il forte legame che il CineTeatroAgorà continua a portare avanti con vari gruppi artistici del territorio, dall’altra l’anteprima del nuovo spettacolo di Giangilberto Monti e il ritorno di Daniele Timpano segnano un’importante apertura di prospettiva e dialogo verso la scena teatrale nazionale, in un’ottica di miglioramento della struttura e del suo territorio. Un importante progetto artistico e di formazione del pubblico, insomma, che trova la sua sintesi in altri due spettacoli ospitati in cartellone: il laboratorio permanente, risultato del lavoro formativo di due importanti artisti come Luca Stetur e Ombretta Nai su un gruppo di giovani della zona, e il nuovo spettacolo di Maurizio Brandalese, attore robecchese, realizzato con la supervisione artistica di un maestro come Eugenio Allegri sono infatti il manifesto della volontà di contaminare realtà differenti, portatrici ciascuna di un proprio grande valore specifico, in una prospettiva di crescita comune.

Grande novità di quest’anno infine, come anticipato, sarà l’affiancamento di una programmazione di CineForum alla canonica stagione teatrale, nel tentativo di identificare dei poli tematici da affrontare attraverso i diversi linguaggi del cinema e dello spettacolo dal vivo. Si passa così dal tema della crescita, con Il piccolo principe e Re della terra selvaggia, alla figura del clown, con La febbre dell’oro e Opinioni da clown, dalla memoria del VentennioFascista, con Vincere e Dux in scatola, a storie di fede e di vita cambiata, con E fu sera e fu mattina e Francesco uomo di fede, per chiudere con i racconti che sfumano tra amore e mito di Solo gli amanti sopravvivono e Olympia. Un percorso ricco e completo insomma, solo parzialmente qui sopra elencato, da percorrere insieme nei ben 19 appuntamenti in calendario da settembre a maggio.

PROGRAMMA:

05 settembre, ore 21.00 | Festa di Robecco

CineTeatroAgorà

EPPURE UN SORRISO IO L’HO REGALATO

Album dei ricordi

da un’idea di Elia Comincioli, Luca Comincioli, Marco Comincioli e Andrea Maltagliati

Dopo i numerosi tutto esaurito torna in scena lo spettacolo che rilegge l’opera ed il pensiero di Fabrizio De Andrè. La musica, i video inediti, i documenti storici si fondono sul palco regalando grandi emozioni, strappando un sorriso che racconta, più tante parole, cosa ancora può lasciarci uno dei maggiori cantautori e poeti del ‘900. Lo spettacolo, nato e creato a Robecco dalla passione di tanti giovani per lo più robecchesi, presenterà per l’occasione nuove importanti collaborazioni musicali: una serata speciale per festeggiare il nostro paese.

Biglietto unico € 10,00 / Non è prevista prevendita

===================================================================================

25-26 settembre, ore 21.00 | Festa dell’Oratorio

Fantasticoro

COME D’INCANTO

regia Carla Sala

collaborazione artistica Martina Pobbiati

Dopo il tutto esaurito del mese di luglio torna a grande richiesta il musical realizzato da bambini e ragazzi del Fantasticoro, diretti da Carla Sala e Martina Pobbiati. Musiche, colori e simpatia dei grandi classici Walt Disney in scena sul palco del CineTeatroAgorà con dei giovani interpreti d’eccezione, per festeggiare la riapertura dell’Oratorio domenicale con due serate… da sogno!

===================================================================================

10 ottobre, ore 21.00

DanzaControvento

IL PICCOLO PRINCIPE

Un racconto che parla di amicizia, di cuore, di cura per l’altro e di quanto gli incontri speciali siano quello che rende la nostra vita meravigliosa. Un viaggio tra danza e teatro per rileggere e raccontare ancora una volta una delle storie più belle per l’infanzia, ma non solo.

===================================================================================

24 ottobre, ore 21.00

CineForum

RE DELLA TERRA SELVAGGIA

Hushpuppy ha sei anni e vive sola con il padre Wink nelle paludi del sud della Louisiana. Mentre lo spettro di un terribile uragano spaventa la comunità del luogo Wink scopre di essere gravemente malato e di dover preparare la figlia a cavarsela da sola. Un racconto che ripercorre il mistero della crescita e del passaggio all’età adulta, raccontato con i toni mitici della lotta per la sopravvivenza.

===================================================================================

06-07 novembre, ore 21.00 | PRIMA

Le Stelle de… Cadenti

BADA

una badante per lo zio

commedia dialettale scritta e diretta da Luigi Galli

Arriva sulla scena la nuova commedia del prolifico Luigino Galli! Lo zio ottantenne ha avuto un incidente, ha una gamba rotta e le tre nipoti devono assisterlo tra litigi, ripicche, gelosie e qualche “segreto” che la pettegola di turno vuole svelare a tutti i costi…

Risate assicurate!

===================================================================================

21 novembre, ore 21.00

CineForum

LA FEBBRE DELL’ORO

Un omino, cercatore d’oro solitario, affronta i rischi e i pericoli dell’algido Klondike per trovare la ricchezza. Incontra prima il temibile Black Larsen per poi instaurare un sodalizio con il robusto Giacomone per trovare infine, nella vicina città, l’amore. Giocando sul labile confine tra comicità e tragedia, Charlie Chaplin dimostra con questo suo capolavoro, che torna restaurato nelle sale cinematografiche, come la risata possa essere un’ottima lente attraverso la quale guardare, e raccontare, la contemporaneità.

===================================================================================

28 novembre, ore 21.00 | ANTEPRIMA

Giangilberto Monti

OPINIONI DA CLOWN

con Giangilberto Monti, Bati Bertolio (tastiere), Paolo Rigotto (percussioni), Pellizza (chitarre)

collaborazione alla regia Luca Stetur

produzione Ass. Cult. Fort Alamo

In occasione dell’uscita del suo nuovo album di inediti – dopo anni passati a rivisitare la canzone francese e la storia della comicità musicale – lo chansonnier Giangilberto Monti presenta in anteprima il concerto-spettacolo Opinioni da Clown, ispirato alla figura del comico per antonomasia e al suo ruolo nella società che ci circonda. In scena è coadiuvato dai musicisti torinesi della Banda Elastica Pellizza, qui in veste di trio, che lo accompagnano in questa ironica narrazione musicale.

===================================================================================

07 dicembre, ore 18.00

Teatro alla Scala – Serata Inaugurale

FIDELIO

di Ludwig van Beethoven

direttore Daniel Barenboim

regia Deborah Warner

Un inno al matrimonio è un po’ sospetto da parte di uno scapolo, ma per Beethoven l’idealizzazione della donna-sposa era sentita e sincera. Un’ingiusta carcerazione e la lotta di una donna, pronta a fingersi uomo per liberare il marito, sono alla base dell’opera che anche quest’anno rinnova l’appuntamento con la Serata Inaugurale del Teatro alla Scala, proiettata in diretta al CineTeatroAgorà.

Evento speciale, prezzo in via di definizione.

===================================================================================

16 gennaio, ore 21.00 | PRIMA

Compagnia Filodrammatica La Maschera

“…E PENSÀ CHE L’ERA INSCÌ STRACCH!”

di Barbara De Angeli

regia Ermi Pasini

Ambientata in un bar di provincia, la travagliata storia di un’eredità milionaria che porta alla luce verità sorprendenti, spesso paradossali, alimentate da sospetti, testimonianze e da qualche esame clinico. Un andirivieni di clienti, parenti o presunti tali ricostruirà, tra un bianchino e un caffè, una storia famigliare davvero singolare, per arrivare ad un finale inaspettato che non cambia, al tempo stesso, il reale percorso degli eventi. Tutto e il contrario di tutto in una commedia brillante e divertente, promta a travolgere lo spettatore in un esplosivo avvicendarsi di sorprese.

===================================================================================

23 gennaio, ore 21.00 | Giornata della Memoria

CineForum

STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI

Germania, 1939. Liesel Meminger è una ragazzina di pochi anni che ha perduto un fratellino e rubato un libro che non può leggere perché non sa leggere. Abbandonata dalla madre, costretta a lasciare la Germania per le sue idee politiche, e adottata da Rosa e Hans Hubermann, Liesel apprende molto presto a leggere e ad amare la sua nuova famiglia. Gli Hubermann decidono di nascondere in casa un giovane ebreo che completa la formazione di Liesel insegnandole che le parole sono vita, l’unica cosa in grado di rendere sopportabile la reclusione. Fuori dalla loro casa intanto la guerra incombe e la morte ha molto da fare, ricoverando pietosa le vittime di Hitler e dei suoi aguzzini, decisi a fare scempio degli uomini e dei loro libri.

===================================================================================

6 febbraio, ore 21.00

Quartetto Mica Mahler

SERATA MUSICALE

«C’è musica classica talmente bella da diventare popolare e leggera, e c’è musica leggera talmente bella da diventare classica. Quando la musica è bella è bella e basta.» (A. Bocelli)

Dal romanticismo alla musica leggera, una serata nel mondo della musica guidati da un quartetto d’archi di giovani e già apprezzatissimi musicisti, pronti a far scoprire anche ai più scettici la magia e la forza della musica classica.

===================================================================================

20 febbraio, ore 21.00

CineForum

VINCERE

Siamo agli inizi del secolo e un giovane socialista rivoluzionario incontra casualmente una donna passionale come lui, Ida Dalser. Quel giovane si chiama Benito Mussolini. Lei lo seguirà nella sua azione politica, assecondandone i cambiamenti di rotta. ma dovrà scoprire che il suo matrimonio, avvenuto in chiesa, ha molto meno valore di quello che Mussolini ha contratto civilmente con Rachele Guidi da cui ha avuto la figlia Edda. L’ascesa dell’uomo politico è inarrestabile così come la sua decisione di escludere dalla propria vita Ida.

===================================================================================

27 febbraio, ore 21.00

Compagnia Frosini/Timpano

DUX IN SCATOLA

drammaturgia, regia, interpretazione di Daniele Timpano

Spettacolo finalista del “Premio Scenario” 2005

Spettacolo finalista “Premio Vertigine” 2010

“Face à face – paroles d’Italie pour les scènes de France” 2011

Un attore – solo in scena con l’unica compagnia di un baule che viene spacciato come contenente le spoglie mortali di “Mussolini Benito”- racconta in prima persona le rocambolesche vicende del corpo del duce. Alle avventure post-mortem del cadavere eccellente si intrecciano brani di testi letterari del Ventennio (Marinetti, Gadda, Malaparte…) e luoghi comuni sul fascismo, nel tentativo di tracciare Il percorso di Mussolini nell’immaginario degli italiani, dagli anni del consenso a quelli della nostalgia.

===================================================================================

20 marzo, ore 21.00

CineForum

E FU SERA E FU MATTINA

Giorni nostri. Colline di Langa. Sera. Ad Avila, un tranquillo paesino di 2.000 anime che regna in cima a una verde collina, si sta festeggiando in piazza, come ogni anno, la festa di Sant’Eurosia, patrona dei frutti della terra. Ma al bar del paese è successo qualcosa. Un evento eccezionale, di quelli che ad Avila non sono abituati a vedere spesso. E quando Francesco arriva sul posto, la gente è già nel panico. La vita e la quotidianità delle 2.000 anime di Avila verrà letteralmente sconvolta e messa in discussione, obbligando ciascun singolo a cambiare e ridimensionare la propria esistenza. Nel bene e nel male.

===================================================================================

27 marzo, ore 21.00

Teatro Perplessi

FRANCESCO UOMO DI FEDE

Elogio semplice del Poverello di Assisi

di Maurizio Brandalese

supervisione artistica Eugenio Allegri

con Maurizio Brandalese (attore), Luca Bettolini (chitarra)

Francesco è un uomo di fede. Francesco è al contempo un Santo e un umile. Francesco è parola viva che diventa musica. Francesco è un nome. Francesco oggi è un ragazzo semplice, “un po’ tonto”, così dicono i suoi compagni, un gruppo di giovani che sta camminando sulla via del cammino di Francesco in direzione di Assisi accompagnato da Fra’ Nicola e dai ragazzi della parrocchia.

===================================================================================

17 aprile, ore 21.00

CineForum

SOLO GLI AMANTI SOPRAVVIVONO

Adam colleziona chitarre d’epoca nella sua casa di Detroit, dalla quale pare non uscire mai, Eve vive a Tangeri, tra stoffe pregiate e libri in tutte le lingue. Adam e Eve sono colti, bellissimi e vampiri. Osservatori privilegiati del divenire del nostro mondo, si muovono cercando di farsi corrompere il meno possibile dalle brutture del presente. Solo chi ama rimane vivo; chi sa amare letteralmente per sempre, chi rispetta il mondo che abita, gli altri sono i veri cannibali, gli zombie: gente che si sveglia sempre troppo tardi, immemore del passato, incurante del futuro, impantanata in un presente più che mai buio, anche e soprattutto alla luce del sole.

===================================================================================

24 aprile, ore 21.00 | PRIMA

I Cantattori

OLYMPIA

di Cristiano Maffi

musiche a cura di Massimiliano Fornaroli

regia Cristiano Maffi

Le vicende e vicissitudini passate dei personaggi mitologici, protagonisti della guerra di troia, intrecciata con gli dèi dell’olimpo, tessono la storia fino al culmine della famosa battaglia, facendo vivere amori, intrecci e rivelazioni, in un’innovativa e sperimentale messa in scena; interattiva e con la capacità di coinvolgere i sensi dello spettatore attraverso gli effetti del sonoro, delle luci e del movimento coreografico, formando un connubio unico nel suo genere.

===================================================================================

15 maggio, ore 21.00

CineForum

LA MAFIA UCCIDE SOLO D’ESTATE

Nato a Palermo, Arturo è stato concepito il giorno in cui Totò Riina, Bernardo Provenzano, Calogero Bagarella e altri due uomini della famiglia Badalamenti, uccisero Michele Cavataio. Da quel momento e da che si ricordi la sua vita è stata allacciata alla Mafia e segnata dai suoi efferati delitti. Cresciuto in una città ‘muta’ e tra cittadini incuranti dei crimini che abbattono i suoi eroi in guerra contro la Mafia, Arturo prova da solo a produrre un profilo e un senso a quegli uomini. Gli anni passano, la Mafia cresce in arroganza e crudeltà, ma la morte di Giovanni Falcone e quella di Paolo Borsellino lo risveglieranno da un sonno atavico e dentro una città finalmente cosciente.

===================================================================================

21-22 maggio, ore 21.00

SteturNai Teatro Agorà

LABORATORIO PERMANENTE

regia Ombretta Nai e Luca Stetur

Dopo i successi degli ultimi anni con “La tempesta” e “Wait fo what” continua il lavoro della Compagnia Agorà con un’importante coppia di registi, da anni attiva protagonista della scena teatrale e dallo scorso anno alla direzione artistica del settore formativo dell’Agorà. Un percorso di crescita, ricerca e sperimentazione porterà alla nascita di uno studio fresco e corale, un manifesto dell’attività di SteturNai Teatro Agorà.

===================================================================================

BIGLIETTERIA

Stagione teatrale

intero € 10.00

convenzionati € 8.50

under26 € 7.00

CineForum

intero € 5.00

Prevendita stagione teatrale: lunedì dalle 20.30 alle 22.00: € 1.50

CineTeatroAgorà
Piazza XXI luglio, 29 – Robecco sul Naviglio

www.cineteatroagora.it

direzione@cineteatroagora.it

3386524336

LEAVE A REPLY