Teatro Sette di Roma, la nuova stagione 2014-2015

0
195
Condividi TeatriOnline sui Social Network

foto“Se sei saggio, ridi” scriveva Marco Valerio Marziale, il più celebre epigrammista latino simpaticamente “scomodato” dal Teatro Sette di Roma ad incarnare il mood della nuova, divertente stagione 2014-2015.

Confermandosi un piccolo e attivissimo spazio teatrale all’insegna della comicità intelligente e della giocosità, il Teatro Sette propone un cartellone che alterna nomi popolari e già consolidati alle nuove proposte per un totale di 16 titoli.

Spazio a quattro giovani compagnie che animeranno il teatro, La Compagnia La Cantina in Castelli di sabbia, gli Attori per caso in Il letto ovale, la Freaky Lab Company in Point of view e i Quattr’etresette in Negozio dall’altro mondo che apriranno la stagione il 23 settembre.

Fra gli spettacoli più attesi della stagione Il Pellegrino di Pierpaolo Palladino interpretato da uno straordinario e camaleontico Massimo Wertmuller alle prese con la bellezza di 26 personaggi nella Roma papalina di fine Ottocento (in scena a novembre).

La stagione ufficiale si apre il 7 ottobre con Non è come sembra, commedia all’insegna degli equivoci scritta da Luca Giacomozzi e diretta da Pietro De Silva, prosegue con Il matrimonio di Mario Alessandro Paolelli, I dentici di Adriano Bennicelli con la coppia comica di Colorado e Radio Globo Alessandro Tirocchi e Maurizio Paniconi, vira nella commedia musicale con Trasteverini, sull’animo di Roma, nella commedia in stile Broadway con Festival, diretta da Michela Andreozzi, storica protagonista del teatro Sette e interpretata da Roberta Garzia e Massimiliano Vado che fanno coppia in scena anche con Ottut (tutto alla rovescia) di Aldo Alatri sugli inestricabili rapporti uomo-donna. Non mancano i grandi classici della commedia con Rumori fuori scena di Michael Frayn diretto e interpretato da Marco Zadra.

Immancabile Michele La Ginestra, direttore artistico del teatro, che si cimenta come regista della commedia Parzialmente stremate, commedia tutta al femminile scritta da Giulia Ricciardi e interpretata da Beatrice Fazi, Federica Cifola, Barbara Foria, come protagonista in versione one man show a Natale in Mi hanno rimasto solo… 10 anni dopo, come attore nella ripresa di Radice di 2 (che per l’occasione cambia titolo in La matematica dell’amore) commedia di successo di Enrico Maria Lamanna interpretata insieme ad Edy Angelillo che torna in scena a maggio.

Non mancano i Laboratori Teatrali (per tutte le età) diretti da Sergio Zecca e un nutrito programma di spettacoli per bambini selezionato da Tiko Rossi Vairo.

Tutti i dettagli sul programma e le modalità di abbonamento sul www.teatro7.it. per vivere una stagione all’insegna della giocosità perché come recita il motto del Teatro per la nuova stagione, Se sei saggio ridi, se sei saggissimo ti abboni.

LEAVE A REPLY