Flavio Virzì e Simone Beneventi in concerto

0
177
Condividi TeatriOnline sui Social Network

23° FESTIVAL DI MILANO MUSICA

FAUSTO ROMITELLI

Percorsi di Musica d’oggi 2014

 

Flavio Virzì, chitarra elettrica

Simone Beneventi, percussioni

 

Musiche di Fausto Romitelli, Tristan Murail, Mauro Montalbetti, Giovanni Mancuso, Hugues Dufourt

 

 

Venerdì 24 ottobre (ore 20.30), all’Auditorium San Fedele, Flavio Virzì e Simone Beneventi sono protagonisti di un concerto per chitarra elettrica e percussioni, organico insolito per la musica da camera anche nell’epoca contemporanea. Il programma – in una panoramica del repertorio per i due strumenti degli ultimi trent’anni – ruota attorno a due brani di Fausto Romitelli, Golfi d’ombra (1993) per un percussionista e il celebre Trash TV Trance (2002) per chitarra elettrica, seguiti da Vampyr! (1984) per chitarra elettrica di Tristan Murail e da Plus Oultre (1990) per percussione di Hugues Dufourt, compositori considerati tra i suoi principali padri spirituali.

Due i brani in prima assoluta, commissioni di Milano Musica: La nostra rabbia, intatta per chitarra elettrica e percussioni di Mauro Montalbetti e George, Nick e il mistero del nastro distrutto per percussioni, chitarra elettrica e oggetti accessori di Giovanni Mancuso, che verranno presentati in anteprima giovedì 23 ottobre (ore 20.30) nell’appuntamento Ascoltare il presente – Confronti sulla musica d’oggi in collaborazione con il Museo del Novecento, presso la Sala Arte Povera, a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Per La nostra rabbia, intatta (2014) Mauro Montalbetti (1969) si è ispirato a una frase del libretto scritto da Marco Baliani per l’opera Il sogno di una cosa, composta per il quarantennale della strage di Piazza della Loggia. Il nuovo brano è dedicato al quarantacinquesimo anniversario della strage di Piazza Fontana; in esso il compositore ha cercato di rappresentare le molteplici espressioni della rabbia per gli eventi insoluti della nostra storia comune: un’indignazione interiore, che permea l’intero brano, alternata alla rabbia urlata, esplosiva, in quadri fortemente espressivi.

Anche George, Nick e il mistero del nastro distrutto (2014) di Giovanni Mancuso (1970) è dedicata a un tema attuale: le intercettazioni telefoniche tra il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e Nicola Mancino, registrate nell’ambito della cosiddetta trattativa Stato-mafia. Una lettura ironica, surreale dell’attualità dove il dialogo tra gli strumenti è condizionato da oggetti che richiamano esplicitamente la contemporaneità, come il telefono, la luce e il campanello, elementi che gestiscono la comunicazione tra i musicisti.

 

________________________________________________________________________________

Biglietti: in vendita durante tutto il Festival nella Biglietteria di Milano Musica presso la Biglietteria del Teatro alla Scala, piazza del Duomo, Galleria del Sagrato (MM Duomo).

Da lunedì a sabato, dalle ore 12 alle 18 e il giorno stesso del concerto a partire da un’ora prima dell’inizio presso l’Auditorium San Fedele

Biglietteria online: www.ticketone.it

Intero € 20 / Ridotto (under 30, over 65, Soci Milano Musica, Convenzionati) € 13

Info Biglietteria 02 861 147, ore 12-18 (nei periodi di apertura) biglietteria@milanomusica.org

Informazioni: Milano Musica tel. 02.20403478 – informazioni@milanomusica.org – www.milanomusica.org

Ufficio Stampa: Ufficio Stampa del Teatro alla Scala Tel. 02 88792412

 

LEAVE A REPLY