Gabriele Carcano in concerto

0
196
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoGabriele Carcano: pianoforte

 

Il concerto della IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti di sabato 25 ottobre alle 17.30 nell’Aula Magna della Sapienza riprende una formula già sperimentata con successo dalla stessa istituzione, intitolata “…e il programma lo scegliete voi!”. Gli abbonati hanno infatti potuto scegliere il programma tra i due proposti dal pianista Gabriele Carcano: la loro preferenza è andata al programma con musiche di Mozart (Sonata in fa maggiore K 332), Schubert (Sonata n. 16 in la minore op. 143) e Brahms (Sonata n. 3 in fa minore op. 5), mentre l’altro programma proposto prevedeva Bach, Schoenberg e Brahms.

Dunque il concerto si impernia su tre sonate che abbracciano il periodo più splendido di questa forma musicale, dagli ultimi decenni del Settecento alla metà dell’Ottocento. Nella Sonata in fa maggiore K 332, composta a ventidue anni a Parigi, Mozart introduce nuove sonorità di stampo quasi orchestrale e alterna melodie liriche ed espressive a uno scintillante virtuosismo. La Sonata n. 16 in la minore op. 143 è il primo frutto della grande maturità di Schubert, un’opera isolata ed enigmatica, con un grandioso e epico primo tempo, un breve e semplice Andante dall’ineffabile magia poetica e un finale che è come un vento tempestoso. Gli entusiasmi di un giovane si mescolano alla padronanza tecnica di un maestro maturo nella Sonata n. 3 in fa minore op. 5, che Brahms compose ad appena vent’anni, sottoponendola al giudizio del suo venerato Schumann: c’è chi ha voluto vedervi una sorta di autoritratto in musica.

Nato a Torino nel 1985, Gabriele Carcano si è diplomato al Conservatorio della sua città a soli 17 anni e si è poi perfezionato a Parigi col grande Aldo Ciccolini. Il pubblico dell’Aula Magna l’ha conosciuto giovanissimo, quando suonò con brevissimo preavviso per una sostituzione improvvisa: fu un concerto veramente emozionante! Poi l’ha riascoltato altre volte negli anni in cui si è trasferito a Parigi e Berlino per ampliare i propri orizzonti e lo riascolta ora che ha raggiunto una maturità interpretativa rara per la sua età.

Negli ultimi anni, Carcano ha ottenuto nuovi riconoscimenti, tra cui l’assegnazione dell’ambito Borletti Buitoni Trust Fellowship, che lo ha inserito tra i giovani talenti più in vista della scena musicale internazionale, facendogli ottenere un immediato invito da parte di Mitsuko Uchida al festival di Marlboro, il più prestigioso festival americano di musica da camera, dove è poi tornato varie volte. Dopo il suo debutto nella prestigiosa Herkulessaal di Monaco di Baviera la critica tedesca ha scritto di lui: “Alta precisione, bella gradazione della dinamica, eleganza, accenti di buon gusto, pedale misurato” (Suddeusche Zeitung).

 

 

 

PROGRAMMA:

Mozart Sonata in fa maggiore K 332

Schubert Sonata n. 16 in la minore op. 143

Brahms Sonata n. 3 in fa minore op. 5

 

 

BIGLIETTI:     Interi: da 15 euro a 25 euro (ridotti da 12 euro a 20 euro)

under 30: 8 euro

under 14: 5 euro

 

INFO per il pubblico: tel. 06 3610051/2

www.concertiiuc.it

botteghino@istituzioneuniversitariadeiconcerti.it

 

 

LEAVE A REPLY