Les Liaisons Heureuses

0
162
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoIl progetto “Les Liaisons Heureuses”, voluto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali in collaborazione con la Fondazione Teatro della Pergola, ideato e diretto dal Maestro Maurizio Scaparro, vuole essere un momento di riflessione ed indagine sul Teatro Italiano e l’Europa delle Lingue.

Spettacoli teatrali, laboratori di formazione, incontri-studio e proiezioni daranno vita a un calendario di appuntamenti che si articoleranno tra Parigi, Firenze e Roma coinvolgendo, oltre al Teatro della Pergola, L’Ambasciata d’Italia in Francia, il Consolato Generale d’Italia a Parigi, la Società Dante Alighieri/Comitato di Parigi, il Liceo Italiano “Leonardo da Vinci” di Parigi, la Maison d’Italie, la Compagnia Italiana Centro Europeo di Teatro d’Arte e il Teatro Eliseo.

Le origini “ideali” del progetto sono da ricercarsi nei viaggi dei comici italiani in Europa e in particolare in Francia, dalla Commedia dell’Arte in avanti, passando poi per il grande periodo storico del Théâtre des Italiens e per i tanti uomini, di teatro e non, da Goldoni a Strehler, a Dario Fo a Scaparro stesso, fino alle nuove generazioni che, nell’Europa delle diversità che si va formando in questi anni, hanno sentito e sentono per la Francia e per Parigi un’attrazione culturale ed artistica capace non solo di riattivare la nostra storica creatività artigianale, ma di scoprire anche nuovi percorsi e nuovi linguaggi dello spettacolo.

“In un momento storico difficile come quello che stiamo vivendo – sottolinea Maurizio Scaparro – dove l’Europa delle banche sembra aver avuto il sopravvento su quella della Cultura, è necessario riannodare le nostre “Liaisons Heureuses”, in un confronto dialettico che vada oltre la celebrazione delle rispettive culture e che apra alla formazione, ai giovani, al lavoro.”

E non è un caso che il progetto coincida significativamente con il periodo di Presidenza Italiana dell’Unione Europea.

Tra i punti più qualificanti del progetto vi è l’ammodernamento della Sala-palestra del Liceo italiano di Parigi, per restituirla alla sua originale destinazione di Sala-spettacolo capace di ospitare eventi artistici e culturali al servizio degli studenti del Liceo e della comunità italiana di Parigi, ma anche di un’utenza sempre più ampia, con un’attenzione particolare ai giovani.

Madrina d’eccezione dell’inaugurazione ufficiale la mattina del 22 ottobre sarà Claudia Cardinale e, dopo i saluti delle Istituzioni seguirà la proiezione del film L’ultimo Pulcinella di Maurizio Scaparro con Massimo Ranieri, Adriana Asti, Jean Sorel. Liberamente ispirato a un soggetto inedito di Roberto Rossellini, è la storia di un mondo che cambia, di generazioni che stentano a capirsi, ambientata fra la Napoli d’oggi e la Parigi delle banlieue, crocevia di faticose e spesso violente contraddizioni, dove un padre e un figlio cercheranno di costruire nuovi sogni anche attraverso il teatro.

Dal 23 ottobre sarà invece la Maison de l’Italie di Parigi ad ospitare la mostra Les Garibaldiens de Visconti curata da Caterina d’Amico de Carvalho e Maria Bellini con le immagini di G.P.Poletto, in collaborazione con la Biblioteca Consorziale di Viterbo, una ampia ed approfondita testimonianza sul capolavoro cinematografico Il Gattopardo di Luchino Visconti tratto dal romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. La Mostra vuole essere un contributo alla conoscenza della grande epopea del 1860 in Sicilia che ha avuto anche un magnifico, partecipato reportage di Alexandre Dumas sulla Spedizione dei Mille, altra singolare “liaison heureuse” tra Italia e Francia.

Due gli appuntamenti di novembre: il 17 sempre a Parigi, al Teatro siciliano dell’Ambasciata d’Italia Goldoni perdu et retrouvé, un recital di Pierre Santini, uno dei massimi interpreti della scena teatrale francese, tratto dai Mémoires e dai canovacci francesi dello scrittore veneziano, un viaggio poetico e intimo, per riscoprire gli ultimi anni della vita di Goldoni a Parigi, alla corte del Re Sole, tra speranze, spesso disattese e nostalgici ricordi della sua Venezia.

Il 18, al Liceo Italiano, “Gli scenari ritrovati di Carlo Goldoni in lingua francese”: Nicola Fano, insieme a Maurizio Scaparro e Huguette Hatem, conduce una riscoperta degli scenari scritti in francese da Carlo Goldoni durante il suo soggiorno in Francia. Si tratta di veri e propri racconti teatrali, una sorta di catalogo di raccomandazioni agli attori scritti da un regista/autore, che tratteggiano un ritratto di “Goldoni senza la riforma di Goldoni”.

Dal 1 dicembre il progetto prosegue sempre al Liceo Italiano con “Ah, les italiens! Il teatro italiano in Europa: dal Théâtre de l’Europe di Strehler al Théâtre des Italiens di Scaparro”. Maurizio Scaparro, Sergio Escobar e Myriam Tanant sono i protagonisti di un incontro internazionale sulla storia di due grandi registi italiani, Giorgio Strehler e Maurizio Scaparro, che hanno amato Parigi e che hanno dato vita a quel sogno che fu il Théâtre de l’Europe, un laboratorio di idee e di arte per costruire finalmente un’Europa della cultura. Per l’occasione Enrico Bonavera sarà ancora una volta l’interprete dell’edizione storica di Arlecchino servitore di due padroni di Giorgio Strehler.

Il 15 in scena l’omaggio a Dario Fo e Franca Rame di Una Donna nuova con Raffaella Azim, diretta da Ferdinando Ceriani. Lo spettacolo raccoglie e tesse insieme, in un adattamento di Margherita Rubino, alcuni frammenti tratti dai tanti scritti di Franca Rame e Dario Fo sulla donna e sul mondo femminile. È un viaggio, sempre in bilico tra comico e grottesco, all’interno dell’universo complesso e articolato di quel bipede implume che Dio ha creato solo come complemento a colui che si vuole essere stato il vero frutto della creazione, l’uomo Adamo. Ed ecco pertanto accanto e sovente in contrapposizione con l’uomo, la presenza della donna: la donna che lavora, la donna madre, la donna sposa, la donna in carriera, e tante altre ancora.

Non manca nel programma l’attenzione alla formazione, ai giovani e al lavoro con il workshop teatrale “Atelier Goldoni” condotto da Marcello Scuderi che offre agli studenti del Liceo Balzac e del Liceo Leonardo da Vinci la straordinaria occasione di esplorare “su un palcoscenico” alcuni frammenti dei più bei testi di Carlo Goldoni, da Gli innamorati alla Trilogia della Villeggiatura fino all’impareggiabile Teatro comico.

A dicembre il programma si conclude in Italia a Firenze e Roma con gli ultimi due appuntamenti.

Il 4 dicembre al Teatro della Pergola in occasione del riallestimento dello spettacolo Amerika che sarà a gennaio al Teatro Goldoni di Firenze, Maurizio Scaparro e Fausto Malcovati affronteranno il tema sempre attuale dell’immigrazione nell’incontro: “L’Amerika di Franz Kafka e l’Europa delle Diversità”

Infine, l’8 dicembre al Teatro Eliseo a Roma si festeggiano i dieci anni della Compagnia Italiana di Maurizio Scaparro in una serata speciale con la proiezione del film Mémoires di Carlo Goldoni, prodotto dall’Istituto Luce, con Mario Scaccia.

 

 

 

 

 

 

IL PROGRAMMA

 

16 ottobre ore 12

Teatro della Pergola

LES LIAISONS HEUREUSES

Intervengono Maurizio Scaparro, Marco Giorgetti (Direttore Generale della Fondazione Teatro della Pergola), Michele Canonica (Presidente della Società Dante Alighieri – Comitato di Parigi), Ferdinando Ceriani (Responsabile artistico del progetto).

 

22 ottobre ore 10

Liceo Italiano “Leonardo da Vinci” / Parigi

INAUGURAZIONE DELLA SALA-SPETTACOLO DEL LICEO

Intervengono Maurizio Scaparro, Andrea Cavallari (Console Generale d’Italia), Marco Giorgetti, Aurelio Alaimo (Preside del Liceo Italiano di Parigi), Michele Canonica, Ferdinando Ceriani e Claudia Cardinale.

A chiusura dell’incontro proiezione del film L’ultimo Pulcinella di Maurizio Scaparro, con Massimo Ranieri, Adriana Asti e Jean Sorel.

 

23 ottobre ore 18

Maison de l’Italie di Parigi

LES GARIBALDIENS DE VISCONTI

a cura di Caterina d’Amico de Carvalho e Maria Bellini

immagini di G.P. Poletto

in collaborazione con Fondazione Istituto Gramsci di Roma, Villa Garibaldi – Museo di Riofreddo, Biblioteca Consorziale di Viterbo.

Dal 24 ottobre al 16 novembre, dal lunedì al venerdì ore 9-12 / 14-17; sabato e domenica ore 16-19.

 

6 novembre – 15 dicembre

Liceo internazionale “Honoré de Balzac” / Parigi

ATELIER GOLDONI

Workshop teatrale a cura di Marcello Scuderi

 

17 novembre ore 19.30

Teatro siciliano dell’Ambasciata d’Italia / Parigi

GOLDONI PERDU ET RETROUVÉ

Recital di Pierre Santini

 

18 novembre ore 18

Liceo Italiano “Leonardo da Vinci” / Parigi

GLI SCENARI RITROVATI DI CARLO GOLDONI IN LINGUA FRANCESE

Intervengono Nicola Fano (giornalista e scrittore), Maurizio Scaparro, Huguette Hatem (scrittrice e traduttrice).

 

1 dicembre ore 18

Liceo Italiano “Leonardo da Vinci” / Parigi

AH, LES ITALIENS!

Il Teatro italiano in Europa: dal Théâtre de l’Europe di Strehler al Théâtre des Italiens di Scaparro

Intervengono Maurizio Scaparro, Sergio Escobar (Direttore del Piccolo Teatro di Milano-Teatro d’Europa), Myriam Tanant (drammaturga).

Chiude l’incontro Arlecchino di Giorgio Strehler, con Enrico Bonavera.

In collaborazione con Piccolo Teatro di Milano-Teatro d’Europa

 

4 dicembre ore 17.30

Teatro della Pergola

L’AMERIKA DI FRANZ KAFKA E L’EUROPA DELLE DIVERSITÀ

Intervengono Maurizio Scaparro e Fausto Malcovati.

 

8 dicembre ore 20.30

Teatro Eliseo

MÉMOIRES

di Carlo Goldoni

con Mario Scaccia

regia di Maurizio Scaparro

prodotto da Istituto Luce

evento in collaborazione con Comune di Roma – Assessorato alla Cultura

 

15 dicembre ore 19

Liceo Italiano “Leonardo da Vinci” / Parigi

UNA DONNA NUOVA

Omaggio a Dario Fo e Franca Rame

Adattamento drammaturgico di Margherita Rubino

con Raffaella Azim

regia di Ferdinando Ceriani

coproduzione Compagnia Molière

 

LEAVE A REPLY