Turnover – più spazio per crescere

0
205
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Pepe Russo
Foto di Pepe Russo

Turn Over è una sessione di riflessione e discussione a partire dall’idea che il sistema teatrale necessiti di un profondo rinnovamento. Uno spazio di confronto su forme ed esperienze nuove di produzione e distribuzione degli spettacoli, un focus su quelle eccellenze in campo artistico ed organizzativo spesso mortificate e rese invisibili da un sistema ormai privo di stimoli, spesso incapace di guardare al presente e di immaginare il futuro. Spettacoli ed incontri aperti a pubblico, operatori e critica. Turn Over è il tentativo di produrre una fotografia dell’esistente, sia dal punto di vista artistico che da quello organizzativo, con particolare attenzione alle realtà ed ai circuiti cosiddetti off che spesso sono asse portante della produzione artistica e culturale, ma sempre tenuti il più lontano possibile dall’accesso ai finanziamenti e ad altre forme di sostegno. In programma 5 giornate di approfondimento su distribuzione, opportunità di finanziamento pubblico e privato, spazi occupati ed autogovernati e nuove forme di produzione, indipendenza della critica.

L’Anima Buona di Lucignolo di NEROSESAMO, Hamlet Travestie di PuntaCorsara e Il Contratto co-prodotto da Ente Teatro Cronaca, L’Asilo, Tourbillon Teatro e O.n.g. teatri, sono gli spettacoli in programma scelti da Interno5 e Teatro Bellini a rappresentare simbolicamente l’idea di turnover anche nelle scelte artistiche dei grandi teatri istituzionali.

Intervengono ed aderiscono a Turnover – più spazio per crescere: C.R.E.SCO, Associazione ETRE, Concentrica, In-Box, Dominio Pubblico, Matuta Teatro, Politeatro – Rete dei Piccoli Teatri Metropolitani, Friche la Belle-de-Mai, L’Asilo – comunità dei lavoratori dello spettacolo e dell’immateriale, Cavallerizza 14, Fondazione Teatro Valle Bene Comune, Macao, TRA Teatro Rossi Aperto, TMO Teatro Mediterraneo Occupato, SmartIT.

———————-

PROGRAMMA

LUNEDÌ 13 OTTOBRE
TEATRO BELLINI
• 11 – 13 presentazione IETM 2015 a cura di associazione ETRE
• 14 – 19 incontro reti e circuiti in Italia e in Europa: intervengono Hilenia De Falco presidente Interno 5, referente Rete dei Piccoli Teatri Metroplitani, Fabrizio Trisciani coordinatore In-box e direttore artistico Straligut Teatro, Laura Valli presidente associazione ETRE, Massimo Betti Merlin fondatore del Teatro della Caduta di Torino e della rete Concentrica in Piemonte, Philippe Foulquié fondatore della rete ARTfactoriesAutrespARTs, direttore e fondatore della Friche la Belle-de-Mai e
referenti circuiti pubblici e reti indipendenti.

MARTEDÌ 14 OTTOBRE
TEATRO BELLINI
• 11-14 incontro NUOVO DECRETO MINISTERIALE LIMITI E PROSPETTIVE, intervengono Roberta Nicolai, Elina Pellegrini
C.R.E.S.C.O
• 15.00 ripresa
• 21.00 spettacolo “L’anima buona di Lucignolo” compagnia NEROSESAMO, regia Luca Saccoia

MERCOLEDÌ 15 OTTOBRE
TEATRO BELLINI
• 10-14 incontro RETI TEATRI OCCUPATI e AUTORGANIZZATI e NUOVE FORME DI PRODUZIONE
a cura di L’asilo – comunità dei lavoratori dello spettacolo e dell’immateriale.
• 15 ripresa

GIOVEDÌ 16 OTTOBRE
• 10-14 presentazione SMartIT a cura di Donato Nubile diretto re artistico Campo Teatrale e presidente SmartIT
• 15 ripresa
• 21 spettacolo ”Hamlet travestie” compagnia PUNTA CORSARA di Emanuele Valenti e Gianni Vastarella

VENERDÌ 17 OTTOBRE
• 10-14 incontro FRATTURA CRITICA.
La necessità di un cambiamento: etica, innovazione e professionalità. a cura di Michele di Donato e Alessandro Toppi(Il Pickwick), Emanuela Ferrauto (Dramma) e Napoleone Zavatto (Cinque Colonne) e con la collaborazione di Rete Critica. Intervengono critici di testate online locali e nazionali.
• 15 ripresa

SABATO 18 OTTOBRE
• 21.00 spettacolo “Il Contratto” compagnia Ente Teatro Cronaca, regia Pino Carbone

NOVEMBRE
Workshop

Tutti gli incontri sono ad ingresso libero.
È gradita la prenotazione all’indirizzo infoturnover@gmail.com.

LUNEDI’ 13 OTTOBRE

ore 11.00 – 13.00 Presentazione IETM a cura di Associazione ETRE;

ore 14.00-17.00 Incontro reti e circuiti in Italia e in Europa: intervengono Hilenia De Falco presidente Interno 5, referente Rete dei Piccoli Teatri Metroplitani, Fabrizio Trisciani coordinatore In-box e direttore artistico Straligut Teatro, Davide D’Antonio direttivo ETRE, Massimo Betti Merlin fondatore del Teatro della Caduta di Torino e della rete Concentrica in Piemonte, Philippe Foulquié fondatore della rete ARTfactoriesAutrespARTs, direttore e fondatore della Friche la Belle-de-Mai e referenti circuiti pubblici e reti indipendenti.

 

IETM 2015 Bergamo

Nel 2015, dopo dieci anni, IETM Meeting tornerà in Italia dal 23 al 27 aprile, nella città di Bergamo.

 

Cos’è IETM?

IETM è una piattaforma d’incontro e scambio per gli operatori delle arti performative, dal carattere dinamico e con uno sguardo sempre rivolto al futuro e all’innovazione.

Network in forma di associazione, l’obiettivo di IETM è di stimolare la qualità, il sistema e la presenza dello spettacolo dal vivo contemporaneo a livello globale, diventando facilitatore di connessioni, della circolazione di informazioni, del trasferimento di competenze e della disseminazione di buone pratiche.

Il network comprende a oggi più di 550 membri provenienti da 50 nazioni in tutto il mondo.

 

Il Meeting è organizzato due volte l’anno ed è aperto anche ai non soci, raccogliendo fra le 600 e le 800 presenze. Il suo scopo è creare un momento d’incontro e dibattito, che permetta agli operatori di entrare in relazione e di conoscersi, ma anche di discutere i temi di maggior rilievo rispetto alle performing arts.

L’evento dura quattro giorni e raccoglie:

  • il Meeting vero e proprio, nella parte diurna, con plenarie, gruppi di lavoro, momenti di networking;
  • la programmazione artistica, serale, dedicata a presentare produzioni del paese ospite;
  • il social programme, una serie di eventi collaterali alla scoperta della città ospite, delle specialità locali o dei semplici momenti di relax, per dare l’opportunità ai partecipanti di intensificare le relazioni.

 

IETM Bergamo

L’evento del 2015 è una grande occasione per tutto il settore dello spettacolo dal vivo italiano per creare relazioni con artisti e operatori di tutto il mondo.

 

LEAVE A REPLY