In-erme

0
175
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Jacopo Benassi
Foto di Jacopo Benassi

concept Michela Lucenti, Maurizio Camilli, Alessandro Berti

regia e coreografia Michela Lucenti

drammaturgia Alessandro Berti

luci Stefano Mazzanti

creazione e interpretazione Balletto Civile

musiche originali Julia Kent

costumi Marzia Paparini

coproduzione Balletto Civile, Festival Oriente Occidente, Centro Giovanile Dialma Ruggiero, Fondazione Teatro Due, Fondazione Luzzati Teatro della Tosse onlus

con il sostegno di MIBACT Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo

——

Saranno Michela Lucenti e la compagnia Balletto Civile con In-erme ad aprire venerdì 14 e sabato 15 novembre, alle ore 21 la stagione di danza al Teatro Cantiere Florida. Michela Lucenti torna con questo spettacolo a collaborare con il drammaturgo Alessandro Berti, con cui fondò lo storico gruppo L’Impasto negli anni ’90 e assieme al quale dà vita a un nuovo confronto con la storia e con le sue eredità. Inerme, dove “in” è prefisso di diverse interpretazioni del tempo e del nostro rapporto con esso.

Una giungla di microfoni, uno spazio velato, da dove poter intravedere le ombre del presente. Questa volta i corpi non urlano, si dissolvono nella storia. Questo spettacolo comincia con IN- inteso come prefisso negativo, corrispondente all’alpha greco, privativo. E Inermi, Inetti, Inutili ci sentiamo se guardiamo alla storia “dal nostro rassicurante divano”. L’ombra del secolo incombe su questi corpi schiacciati da una forza di gravità che li porta come a sciogliersi nel pavimento e poi resuscitare continuamente dal terreno per cercare una via di fuga, di rinascita cristallina. Qui comincia la danza, implacabile e maldestra come l’Inarrestabile, Inalterabile, Inenarrabile fluire dell’esistenza.

In questo lavoro il passato e la contemporaneità si incontrano, il monito della statua del milite ignoto (che troneggia in ogni città della penisola) e un sentimento d’impotenza di oggi si fondono. Alla stregua dell’ambiente musicale, nutrito di melodie evocative prodotte live dalla violoncellista Julia Kent (nel suo curriculum anche la colonna sonora di This Must Be the Place del premio Oscar Paolo Sorrentino) su cui si innestano gli arcaici e poderosi canti liturgici dei Cantori da Verméi.

Gruppo nomade per definizione, animato da una forte tensione etica – come del resto il nome scelto sottolinea – Balletto Civile nasce nel 2003 per volontà della coreografa e danzatrice ligure Michela Lucenti. Con Maurizio Camilli, da diversi anni interprete e anima drammaturgica del gruppo, Lucenti tiene saldo il principio che il senso artistico non possa mai essere disgiunto dalla necessità di danzare attraverso la ricerca di situazioni che provino a fare crescere gli interpreti anche in quanto uomini e donne. La danza è il motore del gruppo sebbene la ricerca di Balletto Civile si orienti verso un teatro totale che integra il canto, la recitazione e il movimento coreografico, fondato quest’ultimo sulla relazione profonda tra gli interpreti e scaturito da un lungo lavoro laboratoriale.

Balletto Civile nasce nel 2003, fondato e diretto fin dal dal principio da Michela Lucenti in collaborazione con Emanuele Braga, Maurizio Camilli, Francesco Gabrielli ed Emanuela Serra.

Attualmente la compagnia è composta da un insieme di performer motivati da ispirazioni artistiche e bisogni creativi comuni. L’ equipe di lavoro si caratterizza per la ricerca di un linguaggio scenico “totale” privilegiando l’interazione tra teatro, danza e il canto dal vivo originale, fondato sulla relazione profonda tra gli interpreti. In questi anni Balletto Civile ha ricevuto diversi riconoscimenti (Premio ANCT dell’ Associazione Nazionale dei Critici nel 2010 e nel 2012, Premio Internazionale Roma Danza 2011, Premio MyDream, ecc..) per la sua importante ricerca nell’ambito del teatro fisico. Dal 2009 la Compagnia è in residenza artistica presso la Fondazione Teatro Due di Parma che sostiene il suo lavoro.


TEATRO CANTIERE FLORIDA

Via Pisana 111/R – 50143 Firenze 

+39.055.7135357 – www.teatroflorida.it

 

Biglietti: 15€ intero 12€ ridotto.

Riduzioni: Cral Convenzionati, Unicoop Firenze, Feltrinelli Card, Tessera Arci, Soci Aci, Over 65, Under 26, CTS, Università dell’Età Libera

Orari della biglietteria

dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 18.00 in orario continuato.

Nei giorni dello spettacolo il botteghino sarà aperto dalle 14.30 alle 16.30 e dalle 19.00 alle 21.00.

Prevendita e prenotazioni

È possibile effettuare la prenotazione telefonica chiamando il numero 055-7130664/7135357 o scrivendo una mail a prenotazioni@teatroflorida.it specificando nominativo, titolo e data dello spettacolo, numero di posti richiesti e numero di telefono.

 

Sabato 15 Novembre 2014, ore 10.30-12.00 

FLOWLAB 1|4 MICHELA LUCENTI – BALLETTO CIVILE

Assieme alla Stagione di Danza al Teatro Cantiere Florida di Firenze riparte il progetto FLOWLAB, una proposta di formazione che s’inserisce nel progetto di residenza artistica FLOWMOVE di Versiliadanza. FLOWLAB di quest’anno propone 4 masterclass, distribuite tra novembre 2014 e marzo 2015, con importanti coreografi della scena contemporanea ed è rivolto a danzatori professionisti e semiprofessionisti.Le masterclass sono offerte a un costo promozionale di 30,00 euro per ciascun FLOWLAB. Nel costo dell’iscrizione è compresa la lezione con l’Artista e la visione del suo spettacolo.

 

Michela Lucenti danzatrice, attrice e coreografa ligure poco più che quarantenne è un’esponente di primordine del teatro danza italiano. Incontra il lavoro della compagnia di Pina Bausch attraverso i suoi danzatori Beatrice Libonati e Jan Minarik. Frequenta la Scuola Biennale del Teatro Stabile di Genova. Contemporaneamente incontra l’ultima fase del lavoro di ricerca di Jerzy Grotowski, attraverso gli insegnamenti di Thomas Richards. Nel 2003, come naturale prosecuzione dell’esperienza de L’IMPASTO Comunità Teatrale Nomade, e del lungo rapporto artistico con il regista e drammaturgo Alessandro Berti, fonda il progetto artistico Balletto Civile in collaborazione con Emanuele Braga, Maurizio Camilli, Francesco Gabrielli ed Emanuela Serra. L’equipe di lavoro fin dalla nascita si caratterizza per la ricerca di un linguaggio scenico “totale” privilegiando l’interazione tra teatro, danza e  canto dal vivo originale.

 

presso Teatro Cantiere Florida

Via Pisana 111R (angolo via di Soffiano) 50143 Firenze

LEAVE A REPLY